Skip to content
Costo sito ecommerce

Costo sito ecommerce: quanto costa aprirlo e gestirlo?

Articolo di Ilaria Cazziol

Qual è il costo di un sito ecommerce? La risposta breve è da 0 a migliaia di euro al mese. La risposta lunga è...dipende. 

Se hai deciso di aprire un ecommerce, che tu abbia già un negozio fisico o no, lascia che ti dica che è un’ottima idea.

Oggi tutto passa attraverso internet e la scelta di aprire un negozio online è il percorso più battuto da chi vuole crearsi un’attività autonoma e profittevole.

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Attenzione però, la semplicità con cui oggi è possibile aprire un ecommerce non deve trarre in inganno. Si tratta sempre di un vero e proprio business e come tale presenta difficoltà, rischi e regole che è bene valutare, prima di fare passi azzardati.

Allora se vuoi sentire la risposta lunga e avere tutte le informazioni relative al costo di un sito web ecommerce, continua a leggere.

Aprire un ecommerce: cosa devi sapere

L’apertura di un negozio su internet oggi forse è una delle migliori idee per guadagnare online.

L’emergenza sanitaria che abbiamo affrontato ha provocato un boom delle vendite su internet. Le nostre abitudini sono cambiate e se prima c’era ancora chi aveva paura di acquistare online, con la pandemia ha dovuto affrontare i propri dubbi e lanciarsi negli acquisti.

Dal punto di vista dei lavoratori, invece, il confinamento e la chiusura temporanea del vecchio lavoro (e in alcuni casi la perdita) per cause di forza maggiore, si è tradotto in un desiderio di autonomia che ha portato all’apertura di attività online.

Questo significa che si è verificato un aumento degli acquisti su internet da un lato, e la nascita di nuovi imprenditori dall’altro.

Ma come abbiamo detto, l’apertura di un ecommerce è un business a tutti gli effetti. 

Come prima cosa dovrai avere ben chiaro cosa vendere online. Poi dovrai preparare un business plan, all’interno del quale dovrai anche elencare tutti i costi che prevedi di sostenere, incluso il costo del sito ecommerce.

Per stabilirlo e procedere nel percorso di realizzazione del tuo negozio ti consiglio di leggere il nostro articolo dedicato a come aprire un sito ecommerce di successo, e di seguire questi 4 step:

Step 1 - Analisi di mercato per il tuo futuro ecommerce

Cosa vale la pena vendere, quali sono le tendenze del momento? Per rispondere a questa domanda puoi farti aiutare dai social network seguendo i trend di Instagram, di TikTok e Facebook.

Step 2- Analisi dei competitor del tuo sito ecommerce

Fare un’analisi dei competitor non significa spiare o copiare la concorrenza, ma analizzare in modo approfondito quali sono i tuoi concorrenti diretti e indiretti, e apprendere dai migliori evitando gli errori, cercando di fare meglio e perfezionando la propria strategia di marketing.

analisi sito ecommerce

Step 3 - Sviluppo e gestione dell’ecommerce 

Fatta l’analisi puoi procedere allo sviluppo dell’ecommerce scegliendo: 

  1. la tipologia del software (open source, closed source, SaaS);
  2. dominio e hosting;
  3. il gateway di pagamento online;
  4. la grafica. 

Il costo di realizzazione di un sito ecommerce varia in base alla tipologia del software che sceglierai. 

Step 4 - Marketing

Questa è la fase relativa alla promozione attraverso la pubblicità sui social network, l’ottimizzazione SEO, l’email marketing e il copywriting.

Stabiliti quali sono i passi che costituiscono la creazione e la gestione di un ecommerce e assodato che ciascuno presenta determinati costi, concentriamoci sullo step n. 3,  che è ciò che vogliamo approfondire in questo articolo: quanto costa aprire un sito ecommerce e gestirlo?

Quanto costa un sito ecommerce, quindi?

Il costo dell’apertura di un ecommerce può essere meno di 1.000€ se hai intenzione di fare da solo e con software open source, come vedremo, e arrivare a 5.000/6.000€ a seconda della dimensione, della complessità, della necessità di darlo in outsourcing, etc.

Poi c’è da considerare il costo di gestione di un sito ecommerce, che inizia da poche decine di euro al mese ma è destinato a crescere in base alle vendite.

Come vedi è difficile rispondere alla domanda “costo sito ecommerce” così su due piedi. Se vuoi davvero sapere a cosa vai incontro, dovrai continuare a seguirmi nel resto dell’articolo in cui analizzeremo una per una le diverse variabili di costo e faremo delle stime piuttosto precise di cosa puoi aspettarti.

Costo sito ecommerce: come calcolarlo

Per capire a quanto può arrivare il costo di un sito web ecommerce dobbiamo innanzitutto fare una distinzione tra le diverse piattaforme che abbiamo citato. 

In base al tipo di software che decidi di utilizzare, infatti, i prezzi possono variare moltissimo. 

1. Tipologia del software

Come dicevamo nello step 3, la piattaforma per creare il tuo sito può essere:

  • closed source;
  • open source;
  • SaaS (Software as a Service).

Vediamole velocemente una per una per capire quali sono le differenze di costo.

Ecommerce closed source - Costo

programmatore sito web costo

I software closed source sono utilizzati principalmente dalle grandi aziende che scelgono programmi sofisticati e altamente personalizzati, il cui codice sorgente non è raggiungibile. 

Questo significa non solo che i costi sono molto alti, ma che si resta vincolati allo sviluppatore. Sarà necessario rivolgersi a lui per l’implementazione di nuove funzionalità, di aggiornamenti ecc.

Mi dispiace ma in questo caso l’unica modo per conoscere il costo di un sito web ecommerce è richiedere un preventivo, non hai alternative, le variabili sono troppe e non è possibile fare una stima. 

Diciamo che orientativamente la cifra può raggiungere anche diverse migliaia di euro al mese, ma è davvero impossibile fornire indicazioni precise sull’investimento che dovrai sostenere.

Dipende da moltissimi fattori come la complessità del software, il prestigio dello sviluppatore (se si tratta di un professionista o di un’azienda), dal numero e il tipo di funzioni e integrazioni, le licenze annuali e così via. 

Inoltre, devi tenere conto che i tempi si allungano molto, dato l’alto livello di personalizzazione e considerata la disponibilità dello sviluppatore.

Ecommerce open source - Costo

L’open source, come suggerisce il nome, ha invece un codice sorgente accessibile, ovvero può essere modificato da chiunque conosca il linguaggio di programmazione. 

L’aspetto positivo è l’alta possibilità di personalizzazione senza per questo spendere cifre esorbitanti rivolgendosi ad una web agency che realizza software su misura.

Il rovescio della medaglia è che, se non si hanno le giuste competenze tecniche, ci si dovrà rivolgere ad un programmatore che sia in grado di gestirlo e di aggiungere le funzioni che volta per volta si renderanno necessarie.

Considera che la tecnologia cambia molto rapidamente e che non è raro dover aggiungere nuove funzionalità ad un ecommerce per restare al passo con i tempi. Inoltre anche le tue esigenze cambieranno man mano che crescerà il tuo negozio.

Anche in questo caso, quindi, non è possibile stabilire il costo di realizzazione di un sito ecommerce di questo tipo, date le numerose variabili. 

Diciamo che puoi partire da 0 a oltre 300 euro solo per l’installazione.

Ecommerce SaaS - Costo

Le piattaforme SaaS (Software as a Service) sono pensate per le piccole e medie aziende che non hanno budget elevatissimi e poche competenze tecniche. 

Sono piattaforme molto intuitive adatte a tutti, anche a chi non è esperto. Permettono in pochi clic di realizzare un software completo di tutto il necessario per aprire un negozio online

Esistono vari pacchetti a seconda del provider scelto, si può partire da un piano base che ti può costare intorno ai 10 euro/mese e, man mano che cresce il business, implementare le versioni più avanzate arrivando anche ai 300 euro/mese.

shopping online

2. Dominio e hosting ecommerce - Costo

Per i primi due tipi di software ecommerce che abbiamo visto (open e closed source) devi prevedere nel tuo preventivo di spesa il costo del dominio e dell’hosting.

Il dominio (il nome che identifica univocamente la tua pagina web) può avere un costo di 20€/anno circa. Dipende anche dall’estensione, la parte finale dell’url. 

Mentre l’hosting (lo spazio internet che ospita la tua pagina) ti può costare tra i 60 e i 100€ all’anno per uno di qualità, ma volendo i prezzi possono anche aumentare.

Per i software SaaS, invece, solitamente l'hosting è già compreso nel canone annuo che paghi per avere l’intera piattaforma.

3. Gateway di pagamento ecommerce - Costo

I gateway di pagamento sono dei software che verificano le informazioni dei dati bancari (o della carta di credito) dei clienti.

In questo modo si ha la certezza che il cliente abbia effettivamente abbastanza fondi per effettuare quel determinato acquisto.

È un metodo che garantisce la sicurezza dei dati sia per il compratore che per il venditore, che non deve memorizzare sul proprio sito i dati bancari dei suoi clienti. 

Il gateway, infatti, in qualità di servizio esterno, fa da tramite tra il venditore e il compratore e la sua banca.

Solitamente questo sistema trattiene, per ogni transazione, una piccola tariffa, quindi in base al gateway che sceglierai avrai costi differenti.

In generale è un servizio che ha un costo, e anche relativamente elevato, direttamente proporzionale all’entità del pagamento. I più comuni sono Stripe o PayPal: il primo applica il 1,4% + 0,25 centesimi di commissione per ogni addebito su carta di credito, il secondo addirittura 3.40% + 0.35 centesimi a transazione. In più alcuni gateway prevedono una tassa mensile che si aggira intorno ai 25 euro.

commissioni pagamenti online

4. Grafica del sito ecommerce - Costo

La grafica è un elemento fondamentale per invogliare il cliente all’acquisto, quindi va prevista una voce di spesa anche per questo. 

Un sito disordinato, difficile da utilizzare non è l’ideale per vendere online. Inoltre devi considerare che, oltre alle funzionalità, l’aspetto estetico è quello che colpisce maggiormente il cliente.

Quindi dovrai preoccuparti di avere una grafica accattivante, in linea con i prodotti che vendi. 

La psicologia dei colori, ad esempio, è molto utilizzata nella creazione dei brand, ed è fondamentale anche per creare il tuo stile e l’identità del tuo sito. 

Come per il dominio e l’hosting, il costo realizzazione del sito ecommerce relativo all’aspetto grafico è molto variabile, soprattutto quando si parla di open o closed source, la cifra può arrivare anche intorno ai 1000 euro.

I siti ecommerce SaaS, invece, offrono la possibilità di scegliere tra molteplici template gratuitamente (compreso nel prezzo dell’abbonamento mensile), oppure sceglierlo a pagamento tra quelli più quotati arrivando a un massimo di 300 euro circa.

Come calcolare il costo di un sito ecommerce?

Come hai potuto vedere davvero non è possibile fare un calcolo preciso di quello che può costarti un ecommerce mese per mese. 

Anche nell’opzione più completa del software SaaS restano comunque delle variabili e alcune cifre sono relative solo al fatturato.

Ma siccome so che adesso starai lì a fare conti sommari, ti facilito il lavoro facendo una media delle spese, per darti un’idea, seppur orientativa, delle cifre di cui parliamo.

Nell’ipotesi in cui tu scelga un software SaaS:

  • Costo medio software 150 €/mese (media tra 10 e 300€/mese);
  • Costo medio dominio 0€/mese;
  • Costo medio hosting 0€/mese;
  • Costo gateway dipende dalle transazioni (se scegli la versione senza abbonamento mensile);
  • Costo grafica medio 150€ una tantum.

Sito ecommerce costo medio mensile 150€ circa, più l’eventuale costo del template se scegli uno a pagamento (150€). Insomma con una spesa mensile di 150€ puoi muovere i tuoi primi passi nell’ecommerce.

Tieni sempre a mente che il costo di questi software può variare in base alle funzionalità che potrai aggiungere man mano con la crescita del business. 

Vediamo quindi quali sono queste funzionalità che possono incidere sul costo di un sito web ecommerce così che potrai tenerne conto nella realizzazione del tuo business plan.

Sito ecommerce costo funzionalità aggiuntive

upselling e cross-selling

Più il tuo ecommerce è articolato e ricco di funzioni, più è accattivante. 

E non solo! Alcune funzioni aggiuntive di marketing, per esempio, lo rendono più professionale e nel contempo ti permettono di avere qualche chance in più nella vendita.

Un esempio è l’email marketing, con cui puoi risvegliare l’interesse dell'acquirente oppure ricordargli di un prodotto rimasto nel carrello. 

L’upselling e il cross selling sono due strategie per mostrare al cliente offerte più vantaggiose sull’acquisto che sta effettuando o altri prodotti che potrebbero essere complementari a quello appena acquistato. 

Poi ci sono le email transazionali inviate dal sistema al momento dell’acquisto, sia al cliente che al venditore, come promemoria e avvenuta conferma degli acquisti fatti. Danno un’immagine di serietà e precisione aziendale.

Tutte queste funzioni aggiuntive che rendono il tuo ecommerce più completo e professionale, hanno (sarò ripetitiva ma tant’è) costo variabile. 

Solitamente nella loro versione più basica sono comprese nei pacchetti che puoi acquistare o in abbonamento, ma spesso finiranno col tempo per dover essere pagate separatamente per avere funzioni più avanzate e in questo caso è sempre bene chiedere un preventivo prima di acquistare la versione base.

Gestione e manutenzione dell’ecommerce

costo ecommerce gestione

Ok, finora abbiamo parlato solo del costo di apertura di un ecommerce...ma poi bisogna anche gestirlo!

Quanto costerà la manutenzione mensile di un sito web ecommerce?

Se hai scelto di far realizzare il software in open source o closed source dovrai rivolgerti ad un programmatore per qualsiasi modifica o implementazione, e i costi possono variare dai 500 ai 1500€/anno se l’azienda è piccola o media. 

Se parliamo di un business con migliaia di prodotti il costo può arrivare anche a migliaia di euro al mese.

Se invece hai scelto un SaaS in molti casi puoi svolgere tu stesso questo compito.

Bene, a questo punto abbiamo fatto diverse valutazioni e abbiamo visto quanto può costare aprire e gestire un ecommerce. Vediamo ora quali sono i costi se decidiamo di aprirlo con Shopify, PrestaShop e Wordpress.

Costo sito ecommerce Shopify

Shopify è una piattaforma per la creazione di ecommerce che in maniera intuitiva ti consente di creare e gestire il tuo negozio online. 

Ha un sistema SaaS quindi molte funzioni e servizi sono inclusi nell’abbonamento mensile, ma vediamo subito quanto costa.

Le fasce di prezzo sono tre: da 29€, 79€ e 299€, ciascuna fascia offre servizi e livelli di gestione del software superiori. 

prezzi shopify

Qualche esempio: 

  • la possibilità inserire più membri dello staff aziendale per gestire il software;
  • il valore delle commissioni sui pagamenti diminuisce all’aumentare del fatturato; 
  • la possibilità di vendere anche in inglese, per espandere il proprio ecommerce; 
  • avere domini internazionali per l’ottimizzazione SEO anche all’estero.

Il vantaggio di questo sistema è che si può cominciare con Basic Shopify e passare man mano ai livelli successivi quando il negozio inizia a fare maggiore traffico.

In più Shopify offre un periodo di prova gratuito di 14 giorni che ti darà la possibilità di avviare il tuo ecommerce senza dover affrontare subito le spese di abbonamento.

Incluso nell’abbonamento c’è la scelta tra 9 template gratuiti per il tuo ecommerce, semplici e lineari ma anche intuitivi. Se nessuno di questi dovesse piacerti hai sempre la possibilità di acquistarne uno diverso a partire da 100€.

Altra caratteristica di Shopify molto utile è la possibilità di aggiungere app al tuo ecommerce, come Oberlo che sarà fondamentale se deciderai di vendere in dropshipping.

Le funzioni sono moltissime e vanno esplorate tutte, qui ti ho elencato le più interessanti.

Costo sito ecommerce PrestaShop

prestashop costo ecommerce

PrestaShop è un software open source gratuito quindi, come dicevamo poco prima, dovrai provvedere al dominio e all’hosting. 

Inoltre, se non hai conoscenze tecniche, devi rivolgerti ad un professionista per installare il software e gli aggiornamenti e per fare la manutenzione periodica.

Per questi motivi non è possibile fare un calcolo puntuale dei costi ma possiamo come sempre fare una valutazione approssimativa.

Il costo dell’hosting è tra i 60 e i 100 €/anno, quello di installazione è intorno ai 300 € anche se dipende molto dalla complessità del software. 

A questo aggiungi la commissione gateway e la personalizzazione grafica che può arrivare anche a 1000 €. 

Costo sito ecommerce Wordpress

costo sito ecommerce wordpress

Il CMS Wordpress è un altro software open source ma più orientato alla costruzione di blog e non consente di realizzare siti complessi come un ecommerce, così per farlo dovrai utilizzare il plugin WooCommerce.

Come sopra, anche qui avrai bisogno di dominio e hosting, di realizzare una buona grafica che attiri la tua clientela e di provvedere agli aggiornamenti e alle estensioni.

Infatti, WooCommerce fornisce solo una versione base del negozio online, dovrai essere tu a scegliere le personalizzazioni, l’abilitazione del carrello, le funzionalità relative ai metodi di pagamento, ecc.

WooCommerce non è eccessivamente complesso e te la puoi cavare in autonomia se hai anche una conoscenza di WordPress, ma se tu e la programmazione siete agli antipodi allora dovrai rivolgerti ad un professionista.

In questo caso la spesa è variabile, dipende dallo sviluppatore cui ti rivolgerai e dalle funzionalità che vuoi aggiungere. Diciamo che come costo per aprire e gestire un ecommerce Wordpress con WooCommerce puoi considerare una spesa minima di 2000/3000 euro a salire.

In conclusione qual è il costo di un sito ecommerce?

In questo articolo abbiamo cercato di dare forma alle fasi che costituiscono l’apertura di un ecommerce e di attribuire una cifra (per quanto approssimativa) alla creazione del sito e a tutte le sue variabili e funzionalità.

Per darti un’idea ancora più completa voglio provare a ricapitolare qui tutti i conteggi che abbiamo fatto, considerando i costi fissi e quelli variabili, facendo una media e inserendo anche i costi relativi alla manutenzione e alla grafica.

Anche se non si tratta di un importo preciso ma piuttosto approssimativo, spero comunque possa darti un’idea di quello che potrebbe essere il tuo preventivo di spesa.

La media che faremo è mensile. A questa vanno aggiunti gli importi una tantum come l’installazione o la grafica.  

Costo sito ecommerce Closed source -preventivo

Come abbiamo visto non è possibile quantificare il costo di un progetto del genere dovrai chiedere un preventivo.

Costo sito ecommerce Open source 

  • Installazione - 300€ + il costo di tutte le modifiche eventuali
  • Dominio - 1,7€/mese (20€/anno)
  • Hosting - 7€/mese (tra i 60 e i 100€/anno)
  • Gateway - % + 30 cent per ogni transazione
  • Gateway tassa (eventuale) 25 €
  • Grafica 1000€ una tantum.
  • Manutenzione 85 €/mese

Costo sito ecommerce SaaS

  • Software 150 €/mese;
  • Dominio 0€;
  • Hosting 0€;
  • Gateway dipende dalle transazioni (se scegli la versione senza abbonamento mensile);
  • Grafica 150€ una tantum.
  • Manutenzione 0€

COSTO SITO ECOMMERCE SAAS calcoli

Spero di esserti stata utile e di averti chiarito le idee sul costo di un sito ecommerce. Se ti va, facci sapere com’è andata lasciando un commento qui sotto.

Ti potrebbero interessare anche:

Correlato