Scopri cosa comporta la pandemia di COVID-19 per il dropshipping.

COVID-19: come migliorare il tuo business durante il coronavirus

covid e business

Con la lotta al COVID-19 sempre più presente nella vita delle persone di tutto il mondo, stiamo vivendo una situazione estremamente diversa da quella di qualche settimana fa.

Questo è un momento storico particolare, ed è difficile immaginarsi di avere successo con un business in un periodo così difficile. E se sei un imprenditore digitale, o proprietario di un business online, potresti sentirti perso o indeciso sul da farsi. Ma non temere, il team di Oberlo è qui per darti dei consigli e aiutarti a trarre il meglio da questa situazione.

In questo articolo troverai dei suggerimenti pratici su attività che puoi svolgere, anche in quarantena, su come migliorare il tuo business e raggiungere un numero più elevato di potenziali clienti.

Che aspetti? Continua subito a leggere e non lasciare che il coronavirus rallenti o fermi il tuo business.

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Iscriviti ad Oberlo. È gratis.

Concentrati sul brand

lavora al tuo brand durante il covid

Anche se è facile concentrare tutte le energie sul lancio del tuo store, creare un business profittevole nel lungo periodo vuol dire pensare al branding.

Ma come migliorare il tuo brand? Confronta il tuo business con aziende come All Birds e Chubbies. Da una prima occhiata alle home page di questi negozi online, è chiaro quale sia il loro brand, i loro valori, il tipo di persona a cui si rivolgono e quello che offrono. Questi stessi aspetti sono così evidenti anche nel tuo store? 

Un modo semplice per pensare al tuo brand è immaginare il tipo di personalità che il tuo negozio avrebbe se fosse una persona reale. Sarebbe divertente e giocoso, affidabile e stabile, oppure utile e affidabile? Sfrutta il design del tuo negozio, il logo, la presenza sui social media e il punto di vendita dei tuoi prodotti per trasmettere ciò che rappresenta il tuo brand.

Trova altre informazioni sul branding per il tuo ecommerce, lasciati ispirare e mettiti al lavoro.

Ottimizza i tuoi canali social

ottimizza i canali social durante covid

A corto di denaro? Nessun problema. Creare e far crescere la tua presenza sui social media è un’attività che non richiede un investimento di denaro, ma che può generarne parecchio. Se hai un business nel 2020, il pubblico e i tuoi clienti si aspetteranno che tu abbia una presenza sui social.

Se non hai un numero elevato di follower, e vorresti aumentare i tuoi follower su Instagram o su altri social media, inizia a pianificare l’aspetto che desidereresti per il feed dei tuoi canali social. Pensa a che impressione vuoi dare con la tua pagina, e prova cose diverse in base alla piattaforma. Non limitarti a condividere i contenuti di Instagram su Facebook e Twitter, pensa a cosa si adatta meglio a ogni social.

Se non si da dove iniziare, dai un’occhiata ai profili dei tuoi competitor e lasciati ispirare da questi. Poi, cerca di individuare lacune nella loro strategia e prova a riempire quella lacuna con il tuo contenuto.

Far crescere un profilo social in modo organico non è uno scherzo e richiede del tempo, ma se individui il giusto mercato di riferimento potresti ricevere vendite gratuite e creare un’immagine di brand più solida. Non hai nulla da perdere.

Migliora le foto dei tuoi prodotti

migliora le foto dei prodotti durante covid

Hai foto di prodotti che, nel profondo del tuo cuore, sai che non convincono nessuno ad acquistare il tuo prodotto? Questo è il momento di rimediare. Sia che tu abbia fisicamente l’articolo da fotografare o che tu stia lavorando con le foto dei fornitori AliExpress, ci sono cose che puoi fare per migliorare le foto dei tuoi prodotti.

Prima di tutto, dai un’occhiata ad alcuni dei tuoi concorrenti, osserva le foto dei loro prodotti, poi tieni sotto controllo i brand che ammiri e cosa stanno facendo.

Poi, prepara una strategia per le tue immagini e cerca di fare in modo che siano tutte simili, ricordati che vuoi costruire un brand coerente, e le tue foto ne sono parte integrante.

Infine, puoi scegliere di scattare e modificare le foto dei tuoi prodotti o di modificare quelle disponibili sulla pagina del tuo fornitore. Una volta fatto questo, perché non passare al livello successivo e iniziare a creare dei video dei prodotti?

Prepara le sequenze di email

L’email marketing può sembrare una strategia di marketing vecchia scuola, ma è rimasto in attivo così a lungo per un motivo: funziona. Anche se potresti avere alcune email automatiche già impostate sul tuo negozio, questo è il momento perfetto per investire nell’acquisizione di abbonati alla tua newsletter e nella creazione di sequenze di email altamente persuasive.

Inizia osservando la tua strategia di conversione attuale. Utilizzi un modulo alla fine della pagina, o un pop-up che offre un codice di sconto? Una di queste tattiche ti farà guadagnare più iscritti dell’altra. Pensa al motivo per cui ti sei iscritto alla newsletter di un brand in passato e applica quella strategia al tuo negozio.

Poi occupati delle email per il carrello abbandonato. Riscrivi il contenuto, aggiungi offerte esclusive e lascia che i tuoi messaggi rispecchino il tuo brand. Non c’è nemmeno bisogno di essere super fantasiosi – iniziate a personalizzare l’oggetto del messaggio nel tuo negozio e usa i colori e il logo del brand.

Dopo di che, dovresti iniziare a esplorare sequenze di email più elaborate. Si tratta di una serie di email che vengono inviate ai potenziali clienti dopo l’attivazione di un particolare evento. Per fare questo, potrebbe essere necessario esplorare diverse applicazioni.

Per esempio, potresti avere una sequenza per chi si iscrive alla tua newsletter, una diversa per chi abbandona il carrello e un’altra per chi ha già acquistato qualcosa. Tutti questi clienti si trovano in varie fasi del funnel di vendita, quindi richiedono tattiche diverse essere convertiti in clienti.

Ottimizza le tue pagine

Probabilmente avrai sentito parlare di ottimizzazione SEO nel corso degli anni, ma forse non hai mai capito bene cosa sia e cosa possa fare per il tuo negozio online. Per farla breve, se il tuo negozio è ottimizzato correttamente, puoi portare i clienti sul tuo sito gratuitamente grazie alla magia dei motori di ricerca.

Se non hai molti soldi da spendere in pubblicità, ottimizzare il tuo sito web è un ottimo modo per iniziare a vendere, aumentare il tuo numero di visitatori e raccogliere dati. Tuttavia, ci vuole tempo. Potrebbero passare due o tre mesi prima di iniziare a vedere dei risultati.

Ottimizza le pagine del tuo sito web lavorando sulle parole chiave rilevanti per il tuo mercato di riferimento. Ottimizza la tua homepage e le pagine dei prodotti. Per fare questo, dovrai trovare strumenti SEO – come Ubersuggest – per aiutarti nella ricerca delle parole chiave. Le parole chiave non devono essere formate solo da una parola. Di solito si tratta di due o tre parole o anche di una frase più lunga. Quando inizierai a cercare le parole chiave, noterai che hanno un “volume di ricerca” allegato – questo è il numero di persone che cercano quel termine ogni mese. Se il tuo negozio è nuovo di zecca, inizia a cercare parole chiave che hanno un volume di ricerca più basso, in modo da scalare più in fretta la classifica dei risultati di ricerca sulla SERP.

Una volta che hai ottimizzato la tua home page e le pagine dei prodotto, inizia a scrivere articoli per il blog. Qui è dove puoi davvero iniziare a migliorare il posizionamento del tuo sito web. Puoi cercare di ottenere un posizionamento per una parola chiave principale e diverse parole chiave secondarie (si tratterà di frasi con volumi di ricerca più bassi rispetto alla tua parola chiave principale) per ogni post.

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Iscriviti ad Oberlo. È gratis.

Ti potrebbero interessare anche:

Utilizziamo i cookie per fornirti la migliore esperienza possibile. Ti preghiamo di accettare così da poter continuare a personalizzare i contenuti in base alle tue preferenze. Per ulteriori informazioni, dai un’occhiata alla nostra Politica sulla Privacy.

Rifiuta