Skip to content
creare un negozio online di dropshopping

Come creare un negozio online di dropshipping in 10 passi

Articolo di Ludovica Marino

Hai finalmente deciso di fare il grande passo e di creare il tuo primo negozio online di dropshipping? Fantastico! Ma da dove iniziare?

Avventurarsi nel magico mondo del dropshipping è senza dubbio un’impresa emozionante che, seguendo le regole giuste, può portare enormi soddisfazioni e ripagare ampiamente di tutti gli sforzi iniziali. 

Quindi l’importante è avere le regole giuste. 

Online si trovano mille e più risorse e sembra proprio che ognuno abbia la sua opinione. Purtroppo, spesso tutte queste opinioni sono discordanti e potresti davvero non sapere che pesci prendere. 

Ed è qui che entra in gioco questo articolo. Qui troverai una guida semplice e completa su come creare un negozio online di dropshipping. 

Ti basterà seguire alla lettera questi 10 passi per arrivare ad avere un ecommerce degno di questo nome.  

Che aspetti allora? 

Continua subito a leggere e inizia oggi stesso a creare il tuo negozio di dropshipping.

Come creare un negozio online di dropshipping?

Quindi, quali sono i 10 passi necessari per creare un negozio online di dropshipping?

  1. Osserva e analizza il mercato
  2. Trova i prodotti da vendere online
  3. Crea un ecommerce su Shopify 
  4. Dai al tuo store l’aspetto… di uno store
  5. Importa i prodotti nel tuo inventario
  6. Aggiungi al tuo ecommerce tutti gli elementi necessari
  7. Configura spedizioni e check-out
  8. Politiche e aspetti legali 
  9. Acquista un dominio personalizzato 
  10. Occupati del marketing 

Analizziamoli ora nel dettaglio, uno alla volta.  

1. Osserva e analizza il mercato

Anche se l’idea di iniziare subito a personalizzare il tuo store, scegliere logo e colori e trovare lo slogan perfetto possa essere allettante, ammetto che è anche la mia parte preferita, non è la prima cosa da fare. 

Nell’elenco delle tue priorità deve infatti prendere il primo posto l’analisi di mercato. 

Non puoi vendere di tutto a tutti, a meno che tu non sia Amazon. 

Quindi, ammettendo che tu non abbia la proprietà del gigante dell’ecommerce, dovrai partire da qualche parte. 

Analizza con attenzione l’attuale domanda e offerta, valuta varie nicchie e cerca di immaginare delle buyer personas

Cerca di capire come puoi posizionare il tuo ecommerce e cosa lo rende unico. 

Attenzione a non sottovalutare questa fase, perché ti sarà estremamente utile per individuare prodotti da vendere online che possano rispondere a un reale problema del mercato.

2. Trova i prodotti da vendere online

Decidere cosa vendere online può rivelarsi un’impresa non da poco, e la tentazione di scegliere dei prodotti senza averne controllato domanda e potenzialità può trarre in inganno. Scegliere il prodotto sbagliato è infatti uno dei principali errori da evitare nel dropshipping

Potresti pensare che, dal momento che il dropshipping è un modello di business così flessibile da permetterti di testare prodotti diversi e di cambiare idea “tutte le volte che vuoi”, scegliere un prodotto sbagliato non è poi un grande problema.

Ma perché investire risorse, tempo ed energie per creare un ecommerce che non vende? 

Non è certo il motivo per cui hai deciso di aprire il tuo ecommerce. 

Dedica quindi tutto il tempo necessario alla scelta dei prodotti. 

Come scegliere cosa vendere online? Prova a seguire questi passaggi:

  1. Brainstorming: parti dai prodotti di tendenza e da quelli più diffusi sul mercato. L’ideale sarebbe individuare prodotti popolari prima che raggiungano l’apice del successo, per affermare il tuo store come leader del settore. Usa strumenti come Google Trends per capire gli interessi delle persone, e cerca di individuare dei bisogni reali. Prendi nota di tutte le idee che ti vengono in mente. 
  2. Riduci la lista: a questo punto l’elenco di idee dovrebbe essere ben sostanzioso, ed è il momento di fare una scrematura. Lascia all’interno della tua lista solo i prodotti non facilmente acquistabili nei negozi, che risolvono un problema o che si fanno notare (pensa all’effetto wow) e che le persone possano acquistare senza dover fare troppe ricerche (puntare sugli acquisti impulsivi è un ottimo modo per far partire la tua attività di dropshipping). 
  3. Trova una nicchia di mercato: cerca di individuare una nicchia di mercato ad alto potenziale, all’interno della quale il tuo prodotto potrebbe avere successo, ma che non sia già satura di competitor. 
  4. Osserva i competitor: ci potrebbe sempre essere qualcuno che vende il tuo stesso prodotto, o uno simile. Osserva il comportamento dei tuoi competitor, la loro fascia di prezzo e le strategie di marketing che si rivelano più efficaci e cerca di essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza. 

Chiaramente, con il tempo potrai sempre testare nuove idee e provare a vendere nuovi prodotti, ma assicurati di seguire questa strategia prima di modificare il tuo inventario.

Una volta che avrai deciso cosa vendere online, dovrai trovare i prodotti che rispecchiano le caratteristiche che cerchi. Questo vuol dire trovare dei fornitori.

scegliere un fornitore

E il posto perfetto per trovare fornitori di dropshipping è AliExpress.

Si tratta di un marketplace gigantesco con un’incredibile scelta di prodotti di ogni tipo, con prezzi altamente competitivi. 

Ecco qualche consiglio su come scegliere i fornitori migliori su AliExpress:

  • Evita i prodotti di marca e le imitazioni.
  • Se possibile, dai la precedenza a fornitori che offrono la spedizione ePacket (più economica e più rapida).
  • Seleziona solo prodotti che abbiano ricevuto almeno 300 ordini.
  • Seleziona solo fornitori che abbiano ricevuto feedback positivi (minimo 95% e almeno 2000 punti) e prodotti con recensioni positive (almeno 4,5 stelle).
  • Ricorda che a un prezzo inferiore corrisponde un profitto più elevato, ma non sottovalutare la qualità.
  • Contatta il fornitore per assicurarti di poter avere una comunicazione comoda e diretta.
  • Ordina dei campioni per toccare con mano la qualità dei prodotti che venderai.

3. Crea un ecommerce su Shopify 

Non appena avrai deciso quale o quali prodotti vendere online, potrai goderti il momento che aspettavi dall’inizio di questa avventura: la creazione del tuo ecommerce. 

Ci sono diverse piattaforme che puoi utilizzare per creare il tuo store, ma - ahem ahem - personalmente ritengo che Shopify sia la migliore. 

E se non dovessi credermi sulla parola, forse potresti credere all’oltre di milioni di utenti attivi che utilizzano Shopify ogni giorno per gestire la loro attività online.

Ed ecco qualche altro dato che ti farà capire perché Shopify è la scelta migliore. 

i numeri di shopify

Ecco quindi come creare un negozio online di dropshipping con Shopify:

  1. Registrati a Shopify: ti basterà inserire un indirizzo email e scegliere una password e potrai provare Shopify gratis per 14 giorni. 
  2. Rispondi alle domande: ti verranno fatte alcune domande sulla tua esperienza con l’ecommerce e sui tuoi dati personali. 
  3. Visualizza il tuo pannello di controllo: questa sarà la prima volta che vedrai davvero l’interno del tuo ecommerce.

Chiaramente, si tratta solo dello scheletro del tuo sito. Dovrai quindi personalizzarlo affinché abbia esattamente l’aspetto che desideri. 

4. Dai al tuo store l’aspetto… di uno store

È il momento di scegliere un tema Shopify e di personalizzarlo in modo che il tuo store rispecchi perfettamente il tuo brand, la tua mission e l’azienda di successo che stai creando. 

Il tema che sceglierai definirà non solo l’aspetto, ma anche il funzionamento e l’user experience del tuo store. 

Per aiutarti nella scelta, il catalogo di temi di Shopify divide i vari temi per stile, funzione e tipologia di prodotti. 

temi shopify per creare un negozio online di dropshipping

Quando avrai individuato un tema che ti piace, potrai iniziare a modificarlo. Ecco alcuni consigli per iniziare:

  • Carica il tuo logo: puoi usare strumenti come Hatchful per creare un logo e scaricarlo in vari formati. Una volta creato, aggiungilo all’intestazione del tuo negozio online di dropshipping.
  • Scegli le immagini: cerca immagini in grado di riflettere l’atmosfera che desideri far percepire all’interno del tuo store. Se vendi abbigliamento sportivo vorrai immagini attive, colorate e giocose, se invece vendi prodotti tecnologici vorrai far trasparire eleganza e precisione. 
  • Personalizza i testi: dedica tantissima attenzione ai contenuti scritti del tuo negozio online di dropshipping, e assicurati che seguano le regole dell’ottimizzazione SEO.
  • Ottimizza per mobile: desktop e mobile sono due piattaforme completamente diverse, assicurati che i tuoi clienti mobile vivano un’esperienza d’acquisto fluida e ottimizzata anche sugli schermi più ridotti. 

All’interno di ogni tema ci sono diverse opzioni di personalizzazione, ma ricorda sempre che potrai sempre continuare a ottimizzare i diversi aspetti del tuo sito web. 

Creare un negozio online di dropshipping non è un’attività singola, richiede analisi, tempo e pazienza. Man mano che la tua attività prenderà piede potrai quindi decidere di modificare un modulo, di aggiungere nuove sezioni o di modificare quelle esistenti. 

Ad ogni modo, quando avrai una versione del tuo sito che ti soddisfi, potrai passare all’importazione dei prodotti. 

5. Importa i prodotti nel tuo inventario

Non puoi certo vendere i tuoi prodotti senza aggiungerli prima al tuo inventario, giusto? 

Quando crei un negozio online di dropshipping, hai due alternative per importare i prodotti nel tuo inventario:

  • Importarli manualmente, dopo aver selezionato i fornitori.
  • Scegliere di affidarti ad app come DSers per collegare automaticamente i fornitori al tuo store. 

dsers per creare un negozio online di dropshipping

Qualunque opzione sceglierai, dovrai comunque personalizzare il tuo inventario. 

  1. Scrivi le descrizioni prodotto: anche se su AliExpress ogni prodotto ha una sua descrizione, non sono testi pensati per il marketing. Crea contenuti unici con l’obiettivo di aumentare il tasso di conversione delle tue pagine prodotti e il senso di unicità del tuo ecommerce.
  2. Aggiungi i tempi di consegna: quando si parla di dropshipping, i tempi di consegna potrebbero essere più lunghi della media. Aggiungi quindi un avviso per i tuoi clienti, in modo che sappiano esattamente cosa aspettarsi. 
  3. Scegli una strategia di prezzo: calcola il margine che desideri su ogni vendita, e prendi in considerazione tutte le spese necessarie per vendere un prodotto (non solo l’acquisto dal fornitore, ma anche eventuali promozioni e spese extra).

Oltre a caricare i singoli prodotti, potresti scegliere di organizzarli in Collezioni.

Pensa ai tuoi negozi online preferiti: probabilmente, gli articoli sono organizzati in categorie come abbigliamento sportivo, abbigliamento da casa, articoli in saldo, e così via. 

Organizza i tuoi prodotti secondo l’ordine che preferisci, e ricorda che con Shopify potrai anche configurare delle “Collezioni in evidenza” proprio sulla homepage del tuo negozio online di dropshipping. 

6. Aggiungi al tuo ecommerce tutti gli elementi necessari

Se hai seguito i 5 passaggi precedenti, il tuo negozio online dovrebbe già aver preso forma e avere l’aspetto di uno store di successo. Ci sono però ancora alcuni dettagli che è necessario includere. 

Certo, la home page e le pagine dei prodotti sono necessarie per poter definire tale il tuo ecommerce, ma i clienti si aspettano di trovare anche altre informazioni all’interno del tuo sito. 

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

Sto parlando della pagina “Chi siamo” e della pagina “Contatti”. 

Infatti, se la prima aiuta i clienti e i visitatori a capire chi sono le persone che si nascondono dietro il sito web e qual è la loro mission, la seconda offre loro tutti i modi possibili per entrare in contatto con quelle persone. 

Come aggiungere queste pagine al tuo negozio online di dropshipping?

  1. Accedi al pannello di controllo Shopify.
  2. Nel riquadro a sinistra, clicca su Negozio online e su Pagine.
  3. Clicca sul tasto in alto a destra “Aggiungi pagina”.
  4. Scegli un titolo per la pagina. 
  5. Aggiungi un testo descrittivo ed eventuali immagini rilevanti.
  6. Nel riquadro a sinistra, clicca su Navigazione e accedi al menu del tuo sito.
  7. Accedi al menu principale e aggiungi la nuova pagina appena creata cliccando su “Aggiungi voce menu”. 

7. Configura spedizioni e check-out

A questo punto il tuo negozio è quasi pronto a ricevere i primi ordini, e questo vuol dire che è necessario configurare i dettagli riguardanti spedizioni e check-out. 

La prima cosa da fare sarà selezionare le Zone di Spedizione, ovvero le aree geografiche verso cui vuoi spedire i tuoi prodotti. Potresti decidere di escludere alcuni paesi, di spedire solo in Europa o in tutto il mondo, e di offrire o meno la spedizione gratuita in base al paese di destinazione. 

Come configurare le Zone di Spedizione su Shopify?

  1. Accedi al pannello di controllo Shopify.
  2. Dal menu a sinistra, clicca su Impostazioni.
  3. Seleziona “Spedizione e Consegna”.
  4. Clicca su “Gestisci tariffe”. 
  5. Crea la tua prima zona di spedizione, es: “Europa” e seleziona i relativi paesi.
  6. Una volta creata una zona, clicca sui tre puntini a destra.
  7. Seleziona “Modifica tariffa” per scegliere una tariffa per la spedizione in quella zona. 
  8. Configura ulteriori eventuali dettagli riguardo le spedizioni, come velocità e prezzo prima di cliccare su “Fatto”. 

Il prossimo passo sarà quindi configurare e personalizzare il processo del check-out. 

stile del checkout

In questa fase, il tuo obiettivo è quello di rendere il processo di pagamento il più semplice e fluido possibile per i tuoi clienti, per evitare che abbiano il tempo di cambiare idea ed evitare indesiderati ripensamenti. 

Come configurare il check-out del tuo negozio online di dropshipping?

  1. Accedi al pannello di controllo Shopify.
  2. Dal menu a sinistra, clicca su Impostazioni.
  3. Seleziona “Check-out”.
  4. Scegli se i tuoi clienti dovranno creare un account al momento del check-out.
  5. Seleziona i metodi di contatto che i clienti possono usare per ricevere aggiornamenti.
  6. Scegli se richiedere eventuali informazioni aggiuntive come il nome dell’azienda o il numero telefonico.
  7. Offri ai clienti l’opzione di aggiungere una mancia.
  8. Modifica la risposta generata dal tuo negozio al verificarsi di check-out e ordini.

Sembrano un sacco di passaggi, ma ti assicuro che è tutto molto più facile di quanto potresti pensare. 

Una volta configurato il check-out, dovrai occuparti del pagamento. È il momento forse più importante di tutto il funnel di acquisizione del cliente, quindi cerca di renderlo il più fluido e comodo possibile per i visitatori del tuo negozio online di dropshipping. 

Come configurare i pagamenti sul tuo negozio online Shopify?

  1. Accedi al pannello di controllo Shopify.
  2. Dal menu a sinistra, clicca su Impostazioni.
  3. Seleziona “Pagamenti”.
  4. Shopify Payments e PayPal saranno impostati in modo automatico, ma potrai aggiungere anche servizi di terze parti o altri metodi di pagamento.

Shopify payments

8. Politiche e aspetti legali 

Bene, ora il tuo store è davvero quasi finito. Ma siamo proprio sicuri che sia tutto in regola? Non hai dimenticato niente? 

C’è sempre qualche aspetto legale e burocratico che si mette in mezzo, lo so. 

Per quanto noiosi, però, si tratta di dettagli fondamentali per gestire un’attività in piena regola, per tutelare i tuoi clienti e il tuo business.

Dovrai quindi aggiungere al tuo store la politica sui resi e sui rimborsi, sulla privacy, i termini e le condizioni di servizio…lo so, lo so. Stai già immaginando ore e ore di legislatura e burocrazia di cui non capisci quasi niente, vero? Non temere, anche in questo caso si tratta di un passaggio più semplice di quello che pensi. 

Online troverai infatti tantissimi modelli già pronti di queste politiche, dovrai semplicemente modificarli per aggiungere i dati relativi alla tua azienda e altri eventuali aspetti che potresti voler personalizzare per il tuo negozio online di dropshipping. 

Una volta creati, dovrai aggiungerli al tuo sito in modo che i tuoi clienti possano trovarli facilmente. Non sono però la cosa più importante del tuo store, quindi ti consiglio di aggiungerli nel pié di pagina.

Come creare e aggiungere le informazioni legali al tuo negozio online di dropshipping?

  1. Accedi al pannello di controllo Shopify.
  2. Dal menu a sinistra, clicca su Impostazioni.
  3. Seleziona “Legale”.
  4. Incolla negli appositi riquadri i modelli che hai scaricato e personalizzato in precedenza.
  5. Clicca su “Salva”.
  6. Nel riquadro a sinistra, clicca su Navigazione e accedi al menu del tuo sito.
  7. Accedi al menu footer e aggiungi le politiche appena create cliccando su “Aggiungi voce menu”.

9. Acquista un dominio personalizzato 

Dal pannello di controllo, disabilita la protezione che impedisce ai visitatori di visitare il tuo sito.

Ci siamo quasi, il tuo negozio online di dropshipping è pronto per ricevere i visitatori. Quale sarà il suo indirizzo?

Nel tuo pannello di controllo di Shopify, ti verrà chiesto se desideri aggiungere un dominio. E diciamo che si tratta di una domanda abbastanza retorica, perché i clienti avranno bisogno di un indirizzo web per raggiungere il tuo negozio più facilmente. 

Il dominio che sceglierai per il tuo negozio online di dropshipping dovrebbe essere:

  • Breve e facile da ricordare e da scrivere.
  • Originale e brandizzato. 
  • Flessibile, così che possa essere adatto anche a eventuali espansioni del tuo business.

acquista dominio

Come acquistare un dominio con Shopify?

  1. Dopo aver scelto e acquistato un piano Shopify, clicca su “Aggiungi dominio”.
  2. Visualizzerai il nome di dominio standard: il-tuo-negozio.myshopify.com.
  3. Clicca su “Acquista nuovo dominio”.
  4. Scegli un dominio personalizzato.
  5. Seleziona la tua estensione preferita, ad esempio iltuonegozio.com o iltuonegozio.it.
  6. Scegli se attivare o meno il rinnovo automatico.
  7. Clicca su “Acquista dominio” per confermare e procedere con il pagamento. 

Non appena avrai acquistato il tuo dominio, Shopify ti offrirà alcuni indirizzi email personalizzati, come “info@iltuonegozio.com” e “vendite@iltuonegozio.com”. Questi indirizzi saranno automaticamente sincronizzati con l’indirizzo email che hai utilizzato all’inizio per iscriverti a Shopify. 

Certo, potresti anche usare il tuo indirizzo personale, ma questi sono molto più semplici da ricordare per i tuoi clienti. Oltretutto, conferiscono al tuo negozio online e alla tua pagina Contatti un aspetto decisamente più professionale, non credi? 

10. Occupati del marketing 

Il tuo sito è online, hai configurato tutti gli aspetti fondamentali del tuo store, hai importato i prodotti dai fornitori migliori, hai un dominio indimenticabile…e ora?

Ora arriva il bello, ovvero: attirare i clienti sul tuo negozio online.

Nessuno ha mai detto che creare un negozio online di dropshipping fosse una passeggiata! Se Shopify rende estremamente facile la creazione dello store digitale, attirare clienti e occuparsi del marketing sarà tutto nelle tue mani. 

Cerca le strategie di marketing più adatte al tuo business e ai tuoi clienti, crea una presenza sui canali social e inizia a promuovere il tuo negozio e i tuoi prodotti. 

Conclusione 

Insomma, fare dropshipping con successo non è facile. Ma se riuscirai a perseverare e a non arrenderti davanti alle prime difficoltà, non ho dubbi che attirerai decine e decine di vendite. 

La parola d’ordine è: non accontentarsi. 

Continua sempre ad analizzare il tuo store e il comportamento dei tuoi clienti, fai a/b test, ottimizza il processo di check-out e il funnel di vendita…insomma, quando si tratta di creare un negozio online di dropshipping di sicuro non ci si annoia mai.

In questo articolo hai imparato come creare le fondamenta del tuo business. Ora sta a te utilizzarle per erigere il tuo impero!

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

Ti potrebbero interessare anche:

Correlato