Skip to content
fai da te

Business fai da te: 9 idee per vendere online

Articolo di Ilaria Cazziol

Se sei una persona creativa e stai pensando di aprire un negozio online per vendere oggetti fai da te, allaccia le cinture perché ho giusto qualche idea da proporti. 

Non c’è niente di meglio che creare con le proprie mani, dedicando il nostro tempo a fare qualcosa che ci appassiona. Se poi riusciamo anche a guadagnarci creando un vero e proprio business allora non c'è motivo per non provarci, no?

Se invece tu e la creatività siete lontani anni luce, non disperare, perché tra i negozi Shopify ci sono moltissimi merchant di oggetti fai da te da cui puoi prendere spunto.

Perché vendere oggetti fatti a mano su internet?

La crisi sanitaria che abbiamo attraversato e che stiamo ancora vivendo, ha stravolto gli equilibri (e anche un po’ di vite), si è riversata sull’economia come un predatore e l’ha divorata. Tante persone sono in cerca di un nuovo lavoro, della possibilità di reinventarsi totalmente oppure anche solo di inventarsi un secondo lavoro con le proprie passioni.

Ma perché avvilirsi quando viviamo in un epoca che offre innumerevoli possibilità? 

Immagina se questa crisi ci avesse colpito soltanto qualche decennio fa, quando quello che stai facendo ora, in questo momento (leggere questo articolo), era praticamente impensabile.

E ora pensa invece a quante opportunità ci offre oggi la rete.

Aprire un ecommerce e creare un business fai da te è una cosa alla portata di tutti, con costi contenuti e discreti margini di guadagno. 

E poi non c'è momento migliore di oggi!

Perché dovresti avviare un business di vendita di prodotti fai da te, quindi? I motivi sono molti:

  • Perché il Covid ha cambiato le abitudini di acquisto e la gente compra molto di più online
  • Perché le persone sono sempre più attente ai prodotti fatti a mano, a KM0, ecologici, etc
  • Perché un ecommerce ha costi più ridotti rispetto a un negozio fisico
  • Perché non ci sono limiti geografici e puoi farlo da dove vuoi
  • Perché se fai un numero di vendite contenuto e prodotti altamente personalizzati non hai bisogno di tanto personale per la gestione dell'attività
  • Perché è scalabile, e se ti va bene puoi crescere e ampliare il business
  • Perché lavorare e vivere con le proprie passioni è bellissimo!

VENDI LE TUE CREAZIONI CON SHOPIFY

Inizia con la prova gratuita di 14 giorni.

Prova Shopify

Si ma, cosa fare? Cosa vendere? Se non hai idee su quali prodotti creare o ne cerchi di nuove, vediamo insieme 9 idee fai da te che ti aiuteranno sicuramente a implementare il tuo business.

Consigli per vendere oggetti fai da te su internet

citazione fai da te

Prima di affrontare il nostro elenco voglio dirti qualcosa che vale per qualsiasi oggetto o servizio tu abbia deciso di vendere.

  • Ricordati sempre: “non vendere quello che puoi creare, piuttosto crea quello che puoi vendere”. No, non l’ho detto io, è una frase di Benjiamin Yoskovitz, autore e imprenditore.
    Non ti ho scritto questo aforisma perché avevo bisogno di una frase ad effetto. L’ho fatto perché credo che oggigiorno sia un’assoluta verità.
    Tutti quelli che vogliono realizzare delle vendite con il loro fai da te, o qualsiasi altro tipo di commercio, devono sempre tenere a mente questo concetto. Cerca di capire cosa piace alla tua clientela e adoperati per accontentarla.
  • Parola d’ordine: nicchia. Oggi il mercato in molti campi è veramente saturo.
    Chiarisco subito ciò che voglio intendere con un esempio.
    Se stai pensando di fare business realizzando gioielli, dovrai trovare la tua nicchia: studiare cosa manca sul mercato, verificare che sia un prodotto richiesto (e quindi profittevole), e soltanto allora ti ci potrai dedicare.
    Se farai semplicemente ciò che fa già qualcun altro con successo non riuscirai a sfondare.
  • Tieni sotto controllo la concorrenza. Non si tratta di copiare ma di prendere ispirazione e controllare l’andamento del mercato e delle tendenze, cercando di fare di meglio.

Internet è pieno di idee fai da te e come dicevo il mercato è saturo, ma il bello è che c'è sempre spazio per un nuovo giocatore che abbia idee innovative per vincere la partita.

Io ho fatto una selezione di 9 idee interessanti per vendere online, dai grandi classici intramontabili fino a qualche prodotto un po’ più complesso o innovativo. Ma poi l'ingrediente segreto ce lo dovrai mettere tu.

Può essere qualsiasi cosa: un prodotto particolare, una variante che nessuno offre, uno stile unico, oppure un packaging iconico, una comunicazione speciale, un customer service super presente...

L'importante è che tu trovi il tuo.

Sei pronto? Cominciamo!

Fai da te, 9 idee per creare oggetti da vendere

1. Vendere sapone ecologico fai da te

sapone ecologico fai da te

Negli ultimi anni è cresciuta la nostra consapevolezza riguardo ai danni che, con la plastica e i saponi, stiamo facendo alla natura. 

Aumentano sempre di più, infatti, le persone che decidono di evitare la plastica, per esempio utilizzando saponi e detersivi alla spina. Oppure c’è chi acquista saponi fatti con prodotti naturali. 

Ti ricordi quando ti ho parlato di nicchie, vero? Creare saponi ecologici che non inquinano perché realizzati con prodotti naturali potrebbe essere un ottimo prodotto di nicchia. 

Se non ti senti particolarmente creativo non preoccuparti perché in questo caso non sono richieste abilità particolari. In commercio, infatti, esistono delle forme già pronte, come quelle che si utilizzano per fare i dolci.

C’è un piccolo investimento iniziale da fare ma poi  puoi riutilizzarle innumerevoli volte per produrre una grande quantità di saponi.

Per ovviare alla mancanza di creatività o fantasia potresti dedicare maggiore attenzione al packaging e al brand.

Anche perché la clientela che acquista questo tipo di prodotti è molto attenta ai dettagli. Ad esempio alla confezione: controlla se è realizzata con materiali ecologici, e cerca di creare un brand veramente eco-friendly. 

Ma come creare un sapone con prodotti naturali? Su internet troverai molti tutorial come quello sotto a cui puoi fare riferimento.

2. Vendere candele fai da te

Qui andiamo su un grande classico ma, se saprai realizzare qualcosa di veramente personalizzato e venderlo bene, è un settore che può darti molte soddisfazioni. Inoltre non richiede abilità particolari. 

Anche in questo caso, infatti, sono disponibili diversi stampi che potrai utilizzare per realizzare le forme più interessanti. In alcuni casi questi stampi diventano anche decorativi, come i vasetti in vetro etc.

Se non ti sembra interessante, forse dovresti ricrederti. Il mercato delle candele è in crescita, e la produzione europea è immediatamente al di sotto a quella americana e asiatica. Nel 2018 c’è stato un incremento del 11%, di cui solo l’Italia rappresenta il 10% della produzione totale.

candele fai da te

Chiaramente questo macro settore ha al suo interno numerose nicchie alle quali puoi dedicarti: candele religiose, naturali ed ecologiche, di compleanno, profumate ecc.

Per farti un esempio ti cito qui le candele letterarie di Frostbeard Studio che realizza candele con profumi che richiamano le atmosfere create nei libri.

Se stai pensando di tentare in questo ambito, posso dirti che si tratta sicuramente di una strada molto battuta ma le idee per vendere prodotti diversi e personalizzati non ti mancheranno. 

Anche in questo caso il packaging è molto importante.

In commercio sono disponibili innumerevoli tipi e marchi di candele, per cui dovrai fare un buon lavoro anche dal punto di vista della confezione e del brand per differenziarti. Ricordati che entrambi dovranno essere adeguati al tipo di nicchia che hai scelto. 

3. Stampa e decorazione di tessuti

stampa tessuti fai da te

Questi prodotti fai da te sono facili da realizzare e non richiedono particolari abilità.

Inoltre, la stampa sui tessuti può essere realizzata su qualsiasi oggetto, dai bavaglini ai cappelli, dai cuscini alle t-shirt. Questo ti consente di ampliare la tua offerta e di abbracciare quindi una fascia di clientela più ampia. 

Stampe o decorazioni possono essere effettuate con varie tecniche. In questo video di esempio per la stampa viene utilizzata la carta transfer, che si può trovare in cartoleria, e le decorazioni sono realizzate con pizzo che puoi trovare facilmente in merceria.

In quest’altro video, invece, la stampa su borse di stoffa e cuscini è ottenuta riutilizzando le decorazioni di semplici sacchetti in plastica.

Prova il Print on Demand

Se ti stai chiedendo come organizzare gli ordini e hai paura di trovarti con montagne di prodotti invenduti, voglio darti un ulteriore consiglio.

Sai che esiste la possibilità di produrre i tuoi oggetti su richiesta? È un sistema fantastico che ti permette di realizzare le tue stampe senza dover produrre grandi quantità di merce, correndo il rischio che resti invenduta.

Si chiama print on demand, letteralmente “stampa su richiesta”. Se ti incuriosisce dai un’occhiata al link precedente per avere tutte le informazioni necessarie.

In ogni caso la realizzazione di questi oggetti ha davvero come unico limite la fantasia, i costi sono ridotti e il livello di personalizzazione è molto alto, ciò consente di differenziarsi da tutti gli altri.

La tendenza degli ultimi anni, infatti, è quella di preferire oggetti personalizzati a quelli realizzati in serie. Quindi, non ti resta che tirarti su le maniche e metterti all’opera! Altrimenti, vediamo la prossima idea fai da te.

4. Accessori per devices ecologici e personalizzati

accessori per device

Oggi viviamo tutti a contatto diretto con la tecnologia. Difficilmente possiamo fare a meno del nostro smartphone e, per chi è ancora più “connesso”, anche gli altri dispositivi elettronici come tablet o portatili fanno parte costantemente della vita quotidiana.

Il cellulare è diventato uno status.

Non ce ne separiamo mai, è diventato uno strumento di lavoro, un elemento per l’intrattenimento e ci permette di restare connessi con il resto del mondo.

Per alcuni, inoltre, rappresenta il benessere economico e influisce sull’autostima. 

Quando si parla di adolescenti poi, tutto questo viene elevato all’ennesima potenza. Lo smartphone alla moda rappresenta un elemento che li assimila ad una comunità ed è un oggetto prezioso che merita cura e attenzione.

Allora mettiamo a frutto tutte queste conoscenze e esperienze che abbiamo acquisito, anche provandole sulla nostra stessa pelle, per pensare ad oggetti che possano custodire, in maniera originale ma alla moda, tutti i nostri devices. 

Come sempre la concorrenza in questo settore è altissima ma puoi orientarti verso un prodotto in particolare, soltanto il marchio Apple per esempio.

Oppure puoi utilizzare un materiale specifico, ad esempio la pelle o il legno, o ancora, realizzare prodotti eco-friendly. 

Insomma, anche qui vale sempre il discorso della nicchia, se riesci a capire in quale micro settore investire, è fatta.

Il bello, in questo caso, è che si tratta di un settore che conosci benissimo, vivendo tutti i giorni con i tuoi oggetti elettronici sai quali sono i punti deboli e cosa potrebbe essere utile. 

Non ti resta che cominciare ad osservare (e ad osservarti) per capire di cosa si ha ancora bisogno o cosa può essere migliorato in questo settore. Vedrai che ti verranno in mente mille idee per creare oggetti fai da te da vendere online.

Ovviamente puoi dedicarti anche a realizzare oggetti già presenti sul mercato ma personalizzandoli sulla base delle richieste dei tuoi clienti o rendendoli più interessanti perché fatti a mano.

Riflettici su e intanto dai un’occhiata a questo account Pinterest dove puoi trovare idee per realizzare accessori ecologici fatti interamente in legno. Se non sei bravo come intagliatore puoi trarre qualche spunto per realizzarli in un altro materiale, di cartone ad esempio!

5. Vendere gioielli fai da te in resina

vendere gioielli online

Vendere oggetti fai da te su internet non è semplice. Come avrai capito da ciò che hai letto finora, è tutto molto legato non soltanto alla creatività e alla capacità di chi realizza i prodotti, ma anche alla personalizzazione e a come il prodotto viene presentato.

La vendita di gioielli, in particolare, rappresenta un mercato piuttosto saturo ma comunque in continua crescita e allora perché non tentare aggiungendo qualche dettaglio che dia un tocco di originalità al tuo prodotto?

Ecco qui di seguito qualche idea di gioielli fai da te realizzati con la resina epossidica.

Si tratta di una resina che si trova facilmente in commercio (la puoi trovare in ferramenta o nei negozi di bricolage) e che è venduta insieme ad un componente indurente.

Miscelati, secondo le indicazioni del produttore, i due componenti creano un oggetto in resina vetrificato e lucidato, all’interno del quale possono essere inserite piccole immagini, o oggetti che lo renderanno ancora più personalizzato.

Ma con questa tecnica possono essere realizzati anche oggetti d’arredo, portachiavi, orologi a muro ecc. Ecco perché ti lascio il link a quest’altro tutorial che potrà esserti utile per avere ancora più idee per i tuoi gioielli.

6. Accessori per animali domestici online

Oggi avere in casa un piccolo amico peloso è diventato molto comune e la cura e l’attenzione per i nostri amici è aumentata sempre più.

Che siano cani, gatti, pappagalli o criceti, tutti hanno un piccolo animale che è diventato parte della famiglia e, in quanto tale, ha le sue necessità che i padroni non vedono l’ora di soddisfare.  

Se non hai animali domestici, guardati intorno con più attenzione e vedrai gli innumerevoli accessori che è possibile realizzare (e vendere). Ricordati che “guardarsi intorno” non è più soltanto girare per la città e osservare gli altri. Oggi è più che altro osservare i social.

Se fai una semplice ricerca su un social network ti sarà facile intuire di cosa potrebbe aver bisogno chi possiede un animale domestico.

accessori per animali personalizzati

Il bello è che puoi spaziare molto, dai collari alle pettorine, dai cuscini riservati a loro ai giochi fatti a mano, dai tappetini alle medagliette. In questo sito per esempio, realizzano collari addirittura dipinti a mano.

Insomma se hai fantasia ce n’è di lavoro da fare qui. Dai un’occhiata a questo tutorial per cimentarti nella realizzazione di un collare fatto a mano.

7. Recupero e trasformazione di vecchi mobili e accessori

shabby chic fai da te

Tra le idee per creare oggetti fai da te da vendere, questa forse potrebbe sembrare un po’ più complessa. Ma ti assicuro che non è così. Seguimi e ti spiegherò il perché.

Oggi capita spesso di imbattersi in arredamenti realizzati con mobili vecchi recuperati. Attenzione, non sto parlando di restauro, quello è un lavoro complesso che richiede anni di studio e professionalità.

Ti sto parlando, invece, di idee fai da te per recuperare vecchi pezzi di arredamento o accessori per la casa e dargli una nuova vita senza dover necessariamente ricorrere ad un restauro e dando alla casa un’immagine originale e personalizzata.

Qui ci sono alcune idee per un vecchio mobile, mentre qui puoi vedere un tutorial su come realizzare lo Shabby Chic, questa tecnica che consente di realizzare mobili che richiamano lo stile provenzale. 

È uno stile adatto anche ai principianti perché non importa che il risultato sia perfetto, anzi, con questa tecnica si realizzano mobili apparentemente rovinati. 

Se ti stai preoccupando di come poter vendere oggetti fai da te su internet di grandi dimensioni, pensa che puoi sempre vendere gli oggetti più voluminosi in un mercatino e che questa tecnica può essere applicata anche ad oggetti di piccole dimensioni come cornici, vassoi, orologi da parete ecc.

Infine non dimenticare che ci sono corrieri italiani come Bartolini che fanno anche spediziomni extra-size a costi tutto sommato contenuti.

8. Decorazioni artistiche per la casa con la tecnica del riuso

riuso fai da te

Se hai un’anima artistica puoi dare libero sfogo alla tua creatività per creare oggetti decorativi dal design moderno ed ecologico con la tecnica del riuso.

È una tecnica che consiste nel ridare vita ad oggetti, altrimenti inutilizzabili, che acquisiranno una nuova dimensione. 

La nuova dimensione potrà essere funzionale o estetica: un vecchio barattolo di vetro può diventare una lampada oppure una vecchia bottiglia in plastica, un vaso decorativo.

Molto spesso questo tipo di prodotti non richiede una progettazione, semplicemente ci si ferma ad osservare l’oggetto manipolandolo e cercando di immaginare la nuova funzione che potrebbe avere. 

Vecchi televisori, flaconi, bottiglie, cassette della frutta e così via, tutto può essere riutilizzato. Ricorda che qui hai una grande libertà perché parliamo di decorazioni artistiche. 

  • Gli oggetti possono mantenere una continuità, ovvero la loro funzione anche dopo le modifiche subite. Ad esempio una vecchia lampada può essere stravolta con modifiche strutturali o decorative ma mantenere sempre la sua vecchia funzione. 

  • Oppure possono essere decontestualizzati. In questo caso l’oggetto perde la sua funzione originaria per diventare un oggetto completamente diverso. C’è chi ad esempio trasforma un vecchio copertone in un grosso vaso da giardino.

In questo settore, ancora di più, le idee fai da te sono potenzialmente infinite, l’unico limite è la tua fantasia.

Quindi, non resta che guardarti intorno, in casa, nel tuo giardino, al mercatino dell’usato e dare libero sfogo alla tua creatività. Ma se sei proprio a corto di idee ecco qualcosa che potrebbe darti ispirazione.

9. Vendita di stampe fotografiche

Se sei un esperto di fotografia o un fotografo professionista puoi cimentarti nella vendita online delle tue foto.

Non c’è niente di più bello al mondo che monetizzare la propria passione e per un fotografo la pubblicazione di una foto è motivo di orgoglio. Figurati sapere che qualcuno appenderà la tua foto in camera da letto, magari!

Come tutte le cose però c’è da lavorare sodo cercando di fare le scelte giuste, ci saranno difficoltà da affrontare e cose nuove da imparare.

Per tutti questi motivi ti invito a leggere questo articolo su come vendere fotografie e farne un business. Qui troverai davvero tutto quel che serve per intraprendere questa strada.

Altri consigli vari

Guardati intorno

Come ti avevo già accennato è importante guardare ciò che fanno gli altri. 

Non si tratta di spiare, ma di imparare e migliorarsi. Per cui osserva i tuoi competitor, non guardarli come nemici ma come esempi da cui apprendere sempre qualcosa di nuovo. 

Controlla il livello di concorrenza che c’è nella tua nicchia e fai attenzione ai punti deboli e ai punti di forza, cercando di migliorarti sulla base di queste osservazioni.

Cura il packaging

packaging prodotto

Altro elemento importante, come dicevamo, è il packaging.

Nessuno vorrebbe un oggetto fatto a mano incartato in una brutta confezione. Così come personalizzi i tuoi prodotti, anche le tue confezioni vanno personalizzate, rese diverse rispetto alle altre. 

Dovranno essere belle, funzionali e rispecchiare ciò che vendi.

Se vendi oggetti eleganti come gioielli, ad esempio, è chiaro che la tua confezione deve essere semplice, lineare ed elegante. Non puoi presentare un anello in un sacchetto di plastica o con stampe colorate, per intenderci.

Se realizzi le tue scatole, per esempio, potresti prevedere la possibilità di scrivere un messaggio all’interno per i destinatari del regalo.

Occhio ai trend

Le tendenze sono importanti. Rappresentano un’arma a doppio taglio perché come esplodono così implodono, ma io sono sempre dell’opinione di cavalcare l’onda.

Se ad esempio un certo prodotto è particolarmente richiesto in determinato periodo, puoi orientarti e seguire la tendenza. Chiaramente sempre all’interno della tua nicchia, personalizzando e migliorando ciò che gli altri già vendono.

Una tendenza può essere legata ad un certo periodo dell’anno, ad esempio il periodo Natalizio, oppure le feste del papà o della mamma, Halloween, Pasqua, la festa dei nonni, che da poco è stata istituita. 

Non lasciarti sfuggire nulla, le festività e le tendenze sono momenti importanti che vanno sfruttati bene, quindi dovrai prepararti per tempo, soprattutto se i tuoi oggetti fai da te sono complessi da realizzare. 

Se ad esempio vuoi realizzare decorazioni natalizie, nel mese di giugno devi già essere organizzato e avere le idee ben chiare su ciò che vuoi produrre. Essere pronto con largo anticipo ti consente di essere più preciso, di curare i dettagli e di prevedere gli imprevisti.

Ok...e adesso? Ora devi vendere i tuoi oggetti fai da te!

fai da te business online

Hai fatto un po’ di indagini e hai scelto il tuo settore. Hai individuato una nicchia profittevole e ti sei adoperato per realizzare i tuoi prodotti con tanto di confezione e studi di branding.

E adesso? Cosa fare? 

Adesso viene la parte più divertente, l’ultimo passo di questo percorso: devi aprire il tuo negozio online e iniziare a vendere. 

Ma non solo: dovrai studiare e definire le tue strategie di marketing, su quali canali essere presenti, con che strumenti, etc.

Non preoccuparti, vedrai che andrà benissimo. Se vuoi maggiori informazioni puoi leggere questo articolo dedicato a come vendere artigianato online, ti chiarirà ogni dubbio!

Conclusione

Eccoci, siamo arrivati alla fine di questo lungo percorso nel fai da te. Hai imparato un sacco di cose nuove, partendo da zero e finendo per vendere online gli oggetti che tu stesso hai creato. 

Adesso sai che per vendere oggetti fatti a mano su internet serve tanto impegno, serietà e dedizione, oltre che a una buona dose di fantasia. 

Ma come ti dicevo all’inizio, questa attività può aprirti a nuove strade finora mai percorse, se saprai affrontarla con la giusta energia. Spero quindi di averti aiutato e se ti va di farmi sapere com’è andata, puoi farlo nei commenti qui sotto. 

Ti potrebbero interessare anche:

Correlato