Google Shopping: come vendere gratis e approfittare di questa situazione

Adeel Qayum Marketing

Lettura: 4 minuti 0 commenti

Hai sempre voluto provare a vendere su Google Shopping? Se la risposta è sì sei fortunato, perché lo scorso 21 aprile Google ha annunciato che avrebbe offerto la possibilità di vendere su Google Shopping gratis.

Questo cambiamento riguarderà in primo luogo gli Stati Uniti, ma Google prevede di ampliarlo al resto del mondo entro la fine dell’anno.

Il gigante dei motori di ricerca non avrebbe potuto scegliere un momento migliore per questa notizia, con il traffico dei negozi online che è aumentato drasticamente a causa del momento di pandemia che stiamo vivendo. Google ha dichiarato che spera che questo aiuti “i commercianti a connettersi più facilmente con i consumatori, a prescindere dal fatto che facciano o meno pubblicità su Google”.

La possibilità di utilizzare gratuitamente questo canale di vendita potrebbe cambiare le carte in tavola molti piccoli commercianti che altrimenti non potrebbero permettersi di utilizzare il canale di shopping di Google.

Google ti offre la possibilità di aumentare la visibilità del tuo negozio e di mostrare i tuoi prodotti ai milioni di persone che utilizzano la piattaforma ogni giorno.

In questo articolo analizzeremo questo cambiamento e spiegheremo come influenzerà il mondo dei dropshipper e degli imprenditori proprietari di ecommerce.

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Iscriviti ad Oberlo. È gratis.

Google Shopping: come funziona e cosa è cambiato?

Proprio come gli annunci su Facebook o Instagram, gli annunci su Google Shopping sono un modo per acquisire clienti e portare più vendite al tuo negozio online. Anche se le inserzioni su Google Shopping non sono utilizzati dai dropshipper tanto quanto sui social media, costituiscono oltre il 16% delle vendite dei siti ecommerce.

Le inserzioni su Google Shopping appaiono nella parte superiore o a destra della pagina dei risultati di ricerca (SERP). Inoltre, puoi ovviamente trovarli anche nella scheda Shopping. Si differenziano dagli annunci visualizzati tra i risultati di ricerca perché includono le immagini dei prodotti. Qui sotto puoi vedere i risultati di Shopping sulla destra, nel riquadro in rosso, a confronto con i normali risultati della ricerca.

google shopping

Poiché i PLA (Product Listing Ads) forniscono agli acquirenti tutte le informazioni rilevanti di cui hanno bisogno – prezzo, immagine, nome del prodotto e nome del negozio – chi vede gli annunci ha maggiori possibilità di completare effettivamente l’acquisto. Infatti, Shopping ha un tasso di conversione più alto del 30% rispetto agli annunci di testo. Ecco cosa rende Google Shopping una piattaforma così potente.

Fino ad ora, per avere i tuoi prodotti inseriti su Shopping, era necessario disporre di account sia su Google Merchant Center che su Google Ads. Avere un account su Merchant Center ti permetteva di organizzare il feed dei tuoi prodotti in un formato compatibile con Google, mentre Ads è il luogo dove potevi controllare le offerte e la pubblicità.

Anche con le nuove modifiche a Google Shopping, sarà comunque necessario avere un account su Merchant Center. Questo perché sarà ancora necessario avere tutte le informazioni relative al tuo negozio e ai prodotti in un formato compatibile con Google per poter inserire la tua inserzione. Tuttavia, con Google Shopping gratis, non è necessario avere un account Google Ads per poter usufruire della piattaforma.

Google Shopping: costi. Sono necessari?

pagare per google shopping

Se al momento stai pagando per gli annunci di Google Shopping, ti starai chiedendo cosa comporti per te questo cambiamento. Iniziamo col dire che si, pagare per gli annunci di Google Shopping è ancora importante.

Anche se i negozi avranno la possibilità di pubblicare le inserzioni dei loro prodotti su Google Shopping gratis, pagare per gli annunci avrà comunque dei vantaggi. Ad esempio, pagare gli annunci su Google Shopping sarà il modo migliore per assicurarti le posizioni migliori per i tuoi prodotti.

Inoltre, se stavi pagando solo per far visualizzare alcuni dei tuoi prodotti, ora puoi pubblicare le inserzioni di tutti i tuoi altri prodotti tutti i tuoi prodotti su Google Shopping gratis. Per fare questo, dovrai assicurarti che tutti i tuoi prodotti siano nel feed dei prodotti del Merchant Center.

Come vendere su Google Shopping?

Come abbiamo detto, anche se ora Google Shopping è gratis, non sarà possibile ottenere annunci in modo automatico.

Per fare in modo che il tuo negozio sfrutti questa nuova opportunità, devi iscrivere il tuo negozio al Google Merchant Center. Se non sei già registrato come utente, dovrai completare il processo di registrazione. La buona notizia è che nella pagina di aiuto del Google Merchant Center c’è una guida completa per l’on-boarding che ti guiderà attraverso il processo.

google merchant center

Una volta iscritto al Merchant Center, vai nella sezione “Crescita” e clicca su “Gestione programmi”. Dalla schermata che vedi nell’immagine qui sopra, clicca su “Piattaforme Google”, che include gli annunci non a pagamento.

Potrebbe sembrare una procedura complicata, ma se sei un utente Shopify c’è un modo ancora più rapido.

Andando sullo Shopify App Store potrai semplicemente installare la pratica applicazione Google Shopping. Questa app si integra con il Google Merchant Center e Google Ads e rende facile aggiungere i tuoi prodotti.

Dopo averlo fatto, dovrai inserire i feed dei tuoi prodotti nel tuo account per assicurarti che i tuoi prodotti vengano visualizzati. Come per la maggior parte dei prodotti Google, questo processo non è solo semplice ma anche molto intuitivo.

E se vendi al di fuori degli USA?

Come avrai notato, se vuoi vendere su Google ma il tuo mercato di riferimento è al di fuori degli Stati Uniti, dovrai aspettare ancora un po’ perché questo cambiamento sia messo in atto.

Gli annunci gratuiti di Google Shopping sono stati introdotti negli Stati Uniti verso la fine di aprile. Tuttavia, non c’è una data fissa per il lancio internazionale, nonostante la società abbia dichiarato che il loro obiettivo è quello di “espandere il cambiamento a livello globale prima della fine dell’anno”.

Se vendi al di fuori degli Stati Uniti, non lasciare che l’attesa ti sconvolga. Al contrario, sfruttala come un’opportunità per rimettere tutto in ordine, in modo che, quando il cambiamento sarà effettivo, sarai pienamente preparato e pronto a partire.

Se vuoi informazioni su come vendere e su come i colori influenzano il tuo brand, leggi il nostro articolo sulla psicologia dei colori.

Approfitterai di questo cambiamento? Hai già esperienza con Google Shopping? Condividi la tua esperienza con i tuoi colleghi imprenditori qui sotto.

Traduzione: Ludovica Marino

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Iscriviti ad Oberlo. È gratis.

Ti potrebbero interessare anche:

Adeel Qayum
Adeel Qayum
Adeel Quayum è uno scrittore e content strategist che vive nel sud-est asiatico. Aiuta i business locali con le loro strategie di marketing, scrive per le migliori riviste e nel tempo libero è un ballerino di salsa.