Skip to content

Come guadagnare con YouTube: 6 modi efficaci

Articolo di Ludovica Marino

Guadagnare con YouTube non è un sogno irrealizzabile. Come tutti i lavori, però, richiede competenze, passione e tempo. 

In questo articolo troverai informazioni utili sul programma partner di Youtube, scoprirai come aprire un canale e come monetizzare un video. Oltre al classico guadagno per visualizzazioni, inoltre, abbiamo stilato un elenco di metodi alternativi con cui lavorare su YouTube e generare reddito grazie a collaborazioni e influencer marketing. 

Il programma è ricco, iniziamo. 

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Quanti iscritti servono per guadagnare con YouTube?

Secondo le regole del Programma Partner, per iniziare a guadagnare su YouTube servono almeno 1000 iscritti al canale.

Tuttavia, il potenziale guadagno di un canale non dipende solo dal numero di iscritti, ma anche dal livello di interazione degli utenti, dalla nicchia di mercato a cui si rivolge il canale e dai metodi utilizzati per monetizzare.

Ti basti pensare che le star più pagate di YouTube non guadagnano solo dalle visualizzazioni ma hanno anche altre entrate derivanti dal loro canale grazie a partnership e accordi di sponsorizzazione con altri brand.

Ad esempio, canali come quello di PewDiePie, uno dei più seguiti al mondo con oltre 100 milioni di fan, guadagnano centinaia di migliaia di dollari per un video sponsorizzato!

PewDiePie su YouTube

Gli iscritti, però, danno accesso a dei bonus. Esiste infatti un programma di YouTube Reward con diversi livelli di benefit: 

  • Grafite (fino a 1000 iscritti): Newsletter Creator Monthly e accesso all’Academy 
  • Opale (fino a 10000 iscritti): Accesso a corsi specifici dell’Academy per far crescere il proprio numero di follower
  • Bronzo (fino a 100.000 iscritti): Accesso alle risorse di produzione dello YouTube Space, partecipazione al concorso NextUp
  • Argento e superiori (da 100.000 iscritti in su): YouTube Partner Manager dedicato, YouTube Play Button (argento per 100.000 iscritti, oro per 1 milione e diamante per 10 milioni di iscritti).

YouTube Creator Award

Quante visualizzazioni servono per guadagnare su YouTube?

Per iniziare a guadagnare su YouTube serve aver accumulato almeno 4000 visualizzazioni nell’arco degli ultimi 12 mesi. 

Ciò detto, le visualizzazioni non hanno un impatto diretto sul fatturato totale che si può trarre da YouTube. 

Cerchiamo allora di capire insieme quanto paga YouTube e quali sono i criteri di valutazione di un canale per determinarne il guadagno totale. 

Quanto paga YouTube? 

Come abbiamo già accennato, per guadagnare con YouTube esistono diverse opzioni per cui non è semplice determinare il compenso ricevuto da un creator. 

YouTube non paga per le visualizzazioni dei contenuti pubblicati ma offre una fee per altri elementi complementari alla visione di un video (uno su tutti la pubblicità). Chiaramente questo ha un’implicazione indiretta ovvero: maggiore è il numero di visualizzazioni su YouTube, più alto sarà il compenso economico.

Per darti un’idea di quanto sia complesso calcolare quanto si guadagna con YouTube, prendiamo come esempio la pubblicità. Un ad può essere valutato in base a CPM (costo per 1000 visualizzazioni) o CPC (costo per clic). In sostanza, a parità di numero di video ad e visualizzazioni, due youtuber potrebbero guadagnare cifre completamente diverse perché valutati su metriche differenti (visualizzazioni vs clic). 

Curiosità: lo YouTuber più pagato del 2020 è stato Ryan Kaji, il quale ha guadagnato la bellezza di 25 milioni di dollari… e ha solo 9 anni!

Come aumentare le entrate? Creando contenuti di qualità. In questo modo aprirai le porte a tantissime collaborazioni anche esterne alla piattaforma. Un caso italiano emblematico è quello del team The Jackal: grazie alla sua irriverenza e creatività, ha realizzato tantissimi video YouTube in collaborazione con brand del calibro di Huawei e Carrefour. Qui sotto un episodio della miniserie Realtà vs Mamma realizzata in collaborazione con Huawei. 

Come guadagnare con YouTube: 6 strategie

Per monetizzare con YouTube hai diverse strategie a disposizione, molte delle quali escono dal semplice utilizzo della piattaforma:

  1. Entrare nel Programma partner di YouTube
  2. Guadagnare con YouTube vendendo i tuoi prodotti
  3. Finanziare il tuo progetto grazie al crowdfunding
  4. Affidarsi al “finanziamento dei fan”
  5. Concedere a terzi l’utilizzo dei tuoi contenuti
  6. Lavorare con altre aziende come influencer o affiliato

Andiamo a esaminare nel dettaglio ognuno di questi modi per fare soldi con YouTube.

1. Entrare nel Programma partner di YouTube

Il Programma partner di YouTube permette ai creatori di contenuti video di accedere alle tantissime funzionalità offerte dalla piattaforma. Quali sono?

  • Team di assistenza ai creator
  • Copyright Match Tool
  • Funzionalità per la monetizzazione

Ovviamente, per guadagnare con YouTube bisogna dimostrare alla piattaforma di avere un canale adatto e meritevole di questa opportunità. È necessario quindi soddisfare dei requisiti, per l’adesione al Programma partner e per poter monetizzare un video tramite le inserzioni pubblicitarie.

Requisiti di idoneità

  • Rispettare tutte le norme sulla monetizzazione di YouTube
  • Vivere in un Paese o regione in cui il Programma partner è disponibile (puoi controllare l’elenco dei Paesi qui)
  • Avere più di 4000 ore di visualizzazione pubbliche negli ultimi 12 mesi
  • Avere più di 1000 iscritti
  • Collegare il canale a un account AdSense

Accesso al Programma

Una volta raggiunta la soglia di accesso al programma, il tuo canale verrà sottoposto a un processo di revisione. YouTube controllerà il tuo canale nel suo complesso per assicurarsi che rispetti tutte le norme. Una volta accettato, la piattaforma ti permetterà di attivare la monetizzazione e potrai iniziare a guadagnare con YouTube.

Come guadagnare con YouTube grazie al Programma partner

Ora che sei un Partner di YouTube, hai accesso a diversi modi per guadagnare con YouTube:

  • Entrate pubblicitarie: guadagna con YouTube grazie agli annunci che compaiono sui tuoi video.
  • Abbonamenti al canale: offri ai tuoi abbonati vantaggi speciali in cambio di pagamenti mensili.
  • Merchandising: i tuoi iscritti possono acquistare articoli collegati al canale e al brand esposti sulle tue pagine.
  • Superchat: i tuoi fan pagheranno un importo per mettere in evidenza i loro messaggi nella chat.
  • YouTube Premium: quando un utente abbonato a YouTube premium guarda i tuoi video, riceverai parte della sua quota di abbonamento.

Ognuno di questi modi per guadagnare con YouTube ha dei requisiti, puoi vedere l’elenco completo qui

2. Guadagnare con YouTube vendendo i tuoi prodotti

Scegliere cosa vendere online è quasi sempre un’impresa, se non si sa da dove iniziare.

Ma se hai un canale YouTube con un seguito fedele, i tuoi fan potrebbero essere interessati ad acquistare prodotti collegati al tuo brand!

Oltre a essere un altro modo per guadagnare soldi con YouTube, vendere prodotti personalizzati comporta ulteriori vantaggi. Trasporterai infatti il tuo canale nel mondo reale, rafforzerai il rapporto con i tuoi fan e aumenterai notevolmente la tua visibilità.

Immagina di creare un logo così accattivante che i tuoi fan lo vogliono stampato su magliette, tazze o cappellini. Se il tuo logo sarà anche stiloso e alla moda, oltre a essere collegato al tuo brand, puoi star certo che indosseranno i tuoi prodotti per uscire con i loro amici, o solo per andare in giro. I tuoi fan diventeranno a quel punto una sorta di portavoce passivi del tuo canale! I loro amici, o semplicemente le persone che incontreranno, noteranno il tuo logo, saranno incuriositi e potrebbero cercarti e trovare il tuo canale.

Potresti anche pensare di creare un negozio online con Shopify, per rendere il tutto molto più semplice, così tu potrai concentrarti sulle cose più importanti, ovvero continuare a pubblicare contenuti di qualità che interessino i tuoi fan!

3. Finanziare il tuo progetto grazie al crowdfunding

Hai iniziato a caricare video su YouTube ma non hai abbastanza fondi per scalare? Se il denaro è l’unica cosa che ostacola la tua crescita sul web o la creazione di una tua idea, potresti trovare la soluzione ai tuoi problemi grazie al crowdfunding.

Il crowdfunding è una raccolta di fondi effettuata online attraverso tanti piccoli contributi da gruppi molto numerosi che condividono un interesse o un progetto, o vogliono sostenere un’idea innovativa.

Esistono quattro diverse tipologie di crowdfunding:

  • il modello donation based, per iniziative senza scopo di lucro;
  • il modello reward based, che prevede una ricompensa non monetaria;
  • il modello lending based, che si basa sui microprestiti;
  • il modello equity based, secondo il quale il finanziamento avviene sotto forma di capitale di rischio, in cambio di quote di partecipazione della società.

Qual è la relazione tra il crowdfunding e guadagnare con YouTube? Molti progetti realizzati grazie al crowdfunding offrono una sorta di anteprima, per catturare l’attenzione del pubblico e tenere vivo l’interesse. Potresti quindi creare un video, spiegando o presentando il tuo progetto. Non solo, molti YouTuber gestiscono il loro canale con un budget limitato, e utilizzano quindi il crowdfunding come metodo per guadagnare su YouTube, creando interesse nei loro video e incentivando le persone a partecipare come possono.

Tra i siti più popolari per il crowdfunding, utilizzati da diversi YouTuber per le loro campagne, ci sono:

Quando apri il tuo progetto al crowdfunding, cerca di stabilire un obiettivo finanziario perseguibile. Otterrai il finanziamento solo se riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo iniziale!

Un esempio di Youtube e crowdfunding? Il gioco It’s Muffin Time! Nato dalla mente di Thomas “TomSka” Ridgewell, noto al mondo della rete come il creatore di asdfmovie. Qui sotto la sua campagna Kickstarter per finanziare il gioco da tavolo ormai conclusa avendo raggiunto il suo obiettivo.

KickStarter Muffin Time TomSka

Un esempio di crowdfunding tutto italiano, invece, è rappresentato da Fuga dalla morte. Si tratta di una webseries ideata da Michael Righini: una volta prodotta la prima stagione, è stata lanciata una campagna Eppela per finanziare una seconda stagione.

Fuga dalla morte - Michael Righini crowdfunding

4. Affidarsi al fan funding

Un’alternativa al crowdfunding è il fan funding, o finanziamento dei fan. Questo metodo per guadagnare con YouTube ti permetterà di ottenere un finanziamento, o meglio delle donazioni, direttamente dal tuo pubblico.

Il concetto alla base del fan funding è: tu pubblichi contenuti sul tuo canale senza obbligare il pubblico a pagare per accedere a questi contenuti. Continuando a pubblicare regolarmente contenuti interessanti per il tuo pubblico, i tuoi fan saranno fedeli a te e al tuo canale, e potrebbero essere spinti ad aiutarti economicamente.

Potresti anche trovare modi innovativi per coinvolgere i visitatori più fedeli e ricompensarli per il loro supporto.

Anche per il fan funding, ci sono diverse opzioni:

  • YouTube aveva un’opzione integrata di fan funding, una sorta di “barattolo per le offerte” dove i visitatori potevano lasciare le loro donazioni. Questa opzione è stata ora sostituita dalla Superchat di YouTube che abbiamo menzionato prima. Superchat permette a creator e fan di interagire in modo divertente durante le chat dal vivo. I tuoi fan possono quindi acqusitare messaggi Superchat per mettere i loro messaggi in questa chat in evidenza. I messaggi Superchat saranno evidenziati con un colore, e rimarranno nel riquadro della chat per un periodo di tempo stabilito in base all’importo pagato dal fan.
  • Patreon è una piattaforma che consente agli utenti di iscriversi e pagare chi pubblica i contenuti. I fan possono quindi iscriversi al tuo canale, pagando cifre ridotte ogni mese e ricevendo delle ricompense esclusive. In questo modo svilupperai un rapporto diretto con i tuoi fan più fedeli e potrai guadagnare con YouTube su Patreon, generando un entrata costante grazie al tuo lavoro.
  • Un’altra opzione è utilizzare piattaforme come Tipeee, che permettono ai creatori di contenuti di ricevere delle “mance” dai loro fan. Gli utenti scoprono i tuoi lavori sulla tua pagina Tipeee e possono scegliere di sostenerti finanziariamente nel tuo percorso con delle mance, Tips, singole o ricorrenti, per un singolo contenuto o ogni mese. Su Tipeee non ci sono durate minime o obiettivi minimi da raggiungere. La tua pagina Tipeee sarà attiva tutto l’anno e tu riceverai le tue mance ogni mese.

A proposito di Patreon, sono tanti gli YouTuber italiani che hanno un account su questa piattaforma di fun funding. Un esempio è Alessandro Masala – aka ShooterHatesYou – creatore di Breaking Italy, uno spazio in cui condividere e commentare notizie di attualità. Ecco di seguito il suo Patreon!

Fan funding: Shy Patreon Breaking Italy

5. Concedere a terzi l’utilizzo dei tuoi contenuti

Uno dei modi più efficaci per guadagnare con YouTube è stringere delle partnership con aziende di terze parti.

Se riesci a creare un video particolarmente virale, che abbia un forte impatto sul tuo pubblico, puoi concedere il tuo contenuto in licenza, in cambio di una ricompensa economica. In base al tipo di video che pubblicherai, potresti essere contattato da programmi televisivi, siti web o altri autori di video.

Presta attenzione al copyright

Il copyright è un argomento particolarmente rilevante per la community di YouTube. In molti Paesi, quando una persona crea un’opera originale in un supporto fisico, ne possiede automaticamente il copyright e ha quindi il diritto esclusivo di utilizzare tale opera. Nella maggior parte dei casi, solo il titolare del copyright può indicare se qualcun altro è autorizzato a utilizzare quel contenuto.

Sono soggetti al copyright:

  • Opere audiovisive
  • Registrazioni audio e composizioni musicali
  • Opere scritte
  • Opere visive
  • Videogiochi e software
  • Opere teatrali

Inoltre, YouTube offre ai titolari del copyright tantissimi strumenti per proteggere e gestire i propri contenuti su YouTube, come il Copyright Match Tool, che individua quando i tuoi contenuti sono stati ripubblicati da altri.

6.Influencer e affiliate marketing

L’influencer marketing è un trend in continua crescita. Sempre più aziende scelgono infatti di investire il loro budget nel social media marketing e, se hai un canale e riesci a negoziare con le aziende giuste, questo costituisce una grandissima possibilità per monetizzare con YouTube.

Per prima cosa, devi stabilire la tua tariffa di base. Normalmente si tratta di moltiplicare il numero di visualizzazioni che ricevono i tuoi video per una cifra che va dai 5 ai 15 centesimi. In base alla tua influenza e popolarità, e in base a fattori quali il tuo pubblico, i tuoi contenuti e il tuo mercato di riferimento, potresti riuscire a concludere degli accordi particolarmente remunerativi.

Se queste cifre non sono chiare, tieni presente che in media un influencer di medio livello guadagna tra i 200 e i 500 dollari per ogni post.

Un fattore importante da tenere a mente, se deciderai di guadagnare con YouTube come influencer, è di essere trasparente con i tuoi seguaci. Dichiara sempre se il contenuto è sponsorizzato, non sponsorizzare prodotti o servizi in cui non credi, e ricorda sempre di essere onesto con i tuoi fan: comunica senza problemi il motivo per cui stai promuovendo un determinato brand.

Un esempio? NikkieTutorials: sul suo canale, infatti, ha creato una vera e propria legenda per identificare video sponsorizzati, PR o senza collaborazioni.

Nikkie Tutorials Youtube

Influencer marketing su YouTube

L’influencer marketing può avere due obiettivi principali: aumentare le vendite o aumentare la consapevolezza del marchio. Fare influencer marketing su YouTube permette ai brand di ottenere entrambi i risultati contemporaneamente.

YouTube è una piattaforma particolare proprio perché funziona perfettamente per ogni parte del funnel di vendita di un prodotto o servizio. Offre ai brand un’ottima visibilità ed è anche in grado di portare più traffico a un determinato sito web.

Con la giusta guida, gli influencer di YouTube possono creare delle pubblicità estremamente efficaci, includendo un codice promozionali o un link univoco che indirizza al sito del brand e che porterà il pubblico del canale a effettuare l’acquisto.

Piattaforme di influencer marketing

Se vuoi guadagnare con YouTube lavorando come influencer, ma non sai da dove iniziare o come trovare aziende, non preoccuparti! Ci sono tantissime piattaforme di influencer marketing dove puoi aggiungere il tuo canale per farti scoprire da aziende di tutte le dimensioni. Eccone alcune:

  • Grapevine Logic: è uno dei marketplace per influencer più popolari. Per accedere al servizio devi avere un minimo di 1000 iscritti.
  • Famebit: offre una vasta gamma di brand con cui potrai collaborare e sarà facile trovare i brand adatti al tuo canale. Per accedere al servizio devi avere un minimo di 5000 iscritti.
  • Channel Pages: uno dei network più attivi di creatori di contenuti, influencer e sponsor, è una piattaforma che ti permette di collaborare con altri YouTuber o con aziende.
  • Crowdtap: ti permette di svolgere dei piccoli incarichi di creazione di contenuti in cambio di pagamenti in denaro o altre ricompense. Non c’è un numero minimo di iscritti al canale che devi avere per poter accedere al servizio.

Programmi di affiliazione

In alternativa, potresti decidere di diventare affiliato delle aziende e generare un reddito passivo guadagnando online con le commissioni delle vendite effettuate sul tuo canale.

I programmi di affiliazione funzionano in maniera molto semplice: una piattaforma, o un ecommerce, ti offre la possibilità di iscriverti come affiliato, nella maggior parte dei casi gratuitamente. Una volta iscritto, inizierai a fare pubblicità ai loro prodotti, guadagnando una commissione su ogni vendita.

Se il tuo canale pubblica video in cui fai recensioni di prodotti o servizi, questo metodo per guadagnare con YouTube è particolarmente efficace!

Ecco i programmi di affiliazione più popolari:

  • Amazon: in assoluto il più famoso. Iscriversi è facile e gratuito, e nonostante le percentuali di guadagno non siano altissime vendere i prodotti presenti su questo portale è estremamente facile, vista l’autorevolezza del marchio e rende quindi facile guadagnare con YouTube.
  • AliExpress: iscriversi al programma di affiliazione di questo marketplace è un ottimo modo per guadagnare con YouTube, in quanto la piattaforma offre percentuali più alte rispetto a quelle di amazon. Ciononostante, il modo migliore per vendere i prodotti di questo marketplace è tramite dropshipping!
  • Servizi di hosting: se lavori online, promuovere servizi di web hosting potrebbe essere la perfetta opportunità per guadagnare con YouTube. Quasi tutti i servizi di web hosting offrono un programma di affiliazione, e le percentuali sono spesso abbastanza alte. Alcuni servizi offrono anche una quota fissa per ogni iscrizione.

Come guadagnare con YouTube senza infastidire i tuoi iscritti

Come avrai ormai capito, molte delle strategie per guadagnare con YouTube prevedono la promozione di prodotti o servizi, tuoi o di altri.

Se da un lato questo è un ottimo modo per guadagnare con YouTube, dall’altro è importante cercare di non rovinare l’integrità dei tuoi contenuti, o potresti ottenere l’effetto contrario e allontanare i tuoi iscritti.

Non aver mai paura di essere sincero e diretto con i tuoi iscritti e con le persone che guardano i tuoi video. Il video è un mezzo potentissimo per entrare in contatto con le persone, fai quindi in modo di sfruttarlo al meglio.

Invita le persone che guardano i tuoi video a iscriversi al tuo canale in modo diretto: potresti fare un appello alla fine del tuo video, del tipo:

“Se vi è piaciuto questo video, mettete un like e iscrivetevi al canale!”.

Oppure puoi aggiungere delle schede strategiche per catturare l’attenzione del tuo pubblico. Scegli il momento migliore per far apparire queste schede, in modo da avere il migliore impatto sul tuo pubblico.

Non dare mai ai tuoi iscritti l’impressione che tu stia cercando di ingannarli o di convincerli ad acquistare un determinato prodotto o servizio. Poniti con loro nello stesso modo in cui ti porresti a un tuo amico, se dovessi parlargli del tuo ultimo acquisto. La trasparenza paga.

Bonus track! Guadagnare con YouTube: apprendi le basi con la YouTube Creator Academy

Per entrare nel mondo degli YouTube Creator, c’è un primo passo facoltativo che può aiutarci a comprendere meglio le dinamiche di questo social: la YouTube Creator Academy. 

Di che cosa si tratta? 

Com’è facilmente intuibile dal nome, si tratta di una serie di corsi online gratuiti dedicati alle basi di YouTube: come avviare un canale, come iniziare a monetizzare, come produrre video di qualità, norme e linee guida… queste sono solo alcune delle tematiche toccate dai tanti percorsi informativi offerti.

YouTube Creator Academy è aperta a tutti coloro che vogliono avviare la loro carriera per iniziare a guadagnare con YouTube.  

YouTube Creator Academy

Come guadagnare con YouTube: domande frequenti

Per guadagnare con YouTube serve la partita IVA? 

Sì, è necessario avere una partita IVA. Il codice ATECO di riferimento cambia a seconda delle modalità di guadagno principali.

Tendenzialmente, si registra il numero 73.11.02 (conduzione di campagne pubblicitarie) per l’utilizzo di AdSense come fonte di introiti.

  • Fino a 65.000€ lordi annui: è necessario aprire partita IVA ma si può lavorare a regime forfettario. Questo consente, in alcuni casi, di avere una tassazione agevolata al 5%; in tutti gli altri casi, la percentuale è del 15% calcolata sull’imponibile.
  • Da 65.000€ lordi annui: è richiesta la partita IVA, questa volta a regime ordinario il che implica, oltre al pagamento delle tasse (a percentuale variabile a seconda del RAL), il pagamento dell’IVA al 24% e la fatturazione elettronica obbligatoria. 

In entrambi i casi sarà necessario pagare una percentuale per la gestione separata INPS: in poche parole, i contributi pensionistici sono obbligatori. 

Come ogni cosa che riguarda fisco e finanza, tuttavia, è sempre bene rivolgersi a un commercialista professionista che sarà in grado di guidarti al meglio in questa giungla burocratica. 

Come monetizzare un video su YouTube?

Per monetizzare un video su YouTube è necessario far parte del Programma Partner di YouTube e avere un minimo di 1000 iscritti al canale. 

Se sei già un partner di YouTube, per attivare la monetizzazione di un video segui questi passaggi: 

  1. Accedi a YouTube e vai su YouTube Studio;
  2. Clicca su Contenuti dal menu sulla sinistra;
  3. Seleziona il video e clicca su Monetizzazione
  4. Scegli le tipologie di annunci;
  5. Salva.

Come guadagnare soldi su YouTube: conclusione

A prescindere dal metodo che sceglierai per guadagnare con YouTube, ricorda sempre che la spinta principale per avere successo sulla piattaforma dovrebbe essere la voglia di essere apprezzato dal tuo pubblico.

Se riuscirai in questo intento, e il tuo canale avrà un seguito fedele, allora riuscirai anche a guadagnare su YouTube.

Sfrutta la tua capacità di comunicare e la tua creatività per guadagnare online grazie alla tua passione, e diventa imprenditore di te stesso.

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Potrebbero interessarti anche:

Correlato