MOQ: cosa significa per il tuo ecommerce

MOQ quantità minima d'ordine

MOQ. Se hai un ecommerce e/o un’attività di dropshipping, potresti esserti imbattuto in questa sigla. MOQ è un acronimo, ma cosa vuol dire MOQ? Sai che sta per “Quantità Minima d’Ordine”, ma cosa comporta per il tuo business?

In questo articolo spiegheremo cosa vuol dire MOQ e in che modo queste tre lettere possono riguardare la tua attività.

MOQ: significato

Cosa significa MOQ? MOQ è l’acronimo inglese di Minimum Order Quantity. Se hai un’attività di dropshipping o hai mai cercato prodotti da fornitori online, molto probabilmente hai già visto questo acronimo, magari accanto al prezzo dei prodotti.

La dicitura può variare leggermente in base al venditore o alla piattaforma dalla quale acquisti i tuoi prodotti, ma in sostanza si tratta di una quantità minima imposta dal venditore che sceglie di effettuare vendite solo per un numero di prodotti superiore a quella quantità.

In questa foto puoi vedere il quantitativo minimo di ordine su AliBaba:

MOQ su Alibaba

Nell’esempio della foto qui sopra, il fornitore ha imposto un MOQ di 100 parti: questo vuol dire che se desideri acquistare questo prodotto dovrai acquistare almeno 100 pezzi.

Inoltre, il venditore può offrire diversi MOQ in base ai servizi offerti. Sempre nell’esempio qui sopra, puoi vedere come il MOQ per lo stesso prodotto, con l’aggiunta della personalizzazione, sia di 500 pezzi.

Andiamo quindi a vedere il perché di questi MOQ.

Perché i fornitori impostano un MOQ

Generalmente, i fornitori che fanno vendita all’ingrosso operano su margini di profitto relativamente bassi. Questo significa che i loro profitti derivano dai clienti che effettuano grandi ordini in blocco, e questi sono per loro fondamentali per il successo del loro business.

Non tutti i fornitori richiedono un ordine minimo, il che è particolarmente allettante per i nuovi venditori che non possono permettersi investimenti troppo elevati per un prodotto del quale non sono sicuri.

Come il MOQ influenza il tuo business

MOQ prodotto

Il quantitativo minimo di ordine può influenzare un nuovo business, in quanto i nuovi proprietari di ecommerce sono spesso scoraggiati dall’acquistare i prodotti da un fornitore che ha un MOQ troppo elevato per le loro possibilità.

Molto spesso, però, accade che il singolo prodotto avrà un prezzo più elevato se acquistato da un fornitore che ha un minimo di ordine di 100 unità rispetto a un fornitore con un MOQ di 1000 o più unità.

Questo comporta che questi ecommerce devono rivolgersi a fornitori di dimensioni più ridotte, finendo con il pagare di più per il singolo prodotto.

Ecco perché è bene che i nuovi imprenditori nel campo dell’ecommerce si concentrino su una nicchia e su un mercato di riferimento che non abbia una competizione troppo aggressiva, per non essere surclassati da ecommerce più grandi che possono permettersi di effettuare ordini all’ingrosso maggiori, risparmiando sull’acquisto e ottenendo margini di profitto maggiori.

Vantaggi e svantaggi dei quantitativi minimi di ordine

Come puoi ormai aver capito, il fatto che un fornitore abbia un MOQ per i suoi prodotti comporta dei lati positivi e negativi.

Vediamo quali sono, in dettaglio.

Vantaggi

Il principale vantaggio di acquistare i prodotti per il tuo ecommerce da un fornitore che richieda un MOQ è che è probabile che tu stia ottenendo il miglior prezzo possibile per il singolo prodotto, acquistando all’ingrosso.

Questo vuol dire che più alto sarà il volume dell’ordine, maggiore sarà il risparmio.

Ovviamente, se hai un’azienda con un magazzino in grado di contenere grandi quantità di prodotti questo è un vantaggio notevole, perché potrai avere un ritorno sull’investimento maggiore.

Svantaggi

D’altro canto, per la maggior parte degli investitori acquistare volumi enormi di prodotti equivale non solo ad affrontare una spesa enorme, ma anche a dover trovare lo spazio necessario per l’immagazzinaggio.

La gestione del magazzino è uno dei problemi principali quando si parla di ecommerce, motivo per cui il modello di business del dropshipping è preferito da tantissimi imprenditori.

dropshipping come funziona

Il modello di business del dropshipping

Cosa fare se hai bisogno solo di un prodotto o di una piccola quantità?

Potrebbe essere che per il tuo ecommerce tu abbia bisogno solo di una piccola quantità di un particolare prodotto.

Magari non sei pronto ad affrontare una spesa troppo esosa, non hai un magazzino abbastanza capiente, o semplicemente non sei sicuro che quel prodotto avrà successo e non vuoi rischiare di trovarti con delle rimanenze da gestire.

Puoi sempre provare a negoziare con il fornitore, e più avanti vedremo qual è il modo migliore per affrontare una negoziazione.

In alternativa, potresti semplicemente rivolgerti a un grossista come AliExpress, che ti permette di acquistare anche solo una singola unità di un prodotto, evitandoti tutti i problemi che l’acquisto di grandi quantità all’ingrosso comporta.

Come detto prima però, in questo caso potresti pagare di più per il singolo prodotto. Tutto sta nel decidere quale sia l’opzione migliore per te e per il tuo business!

magazzino

Esiste una quantità massima dell’ordine?

Il MOQ è il minimo quantitativo per la produzione di un determinato ordine. Questo perché molto spesso i fornitori non hanno i prodotti in magazzino, ma li producono nel momento in cui ricevono un ordine. 

Esiste quindi il contrario del MOQ, ovvero una quantità massima oltre la quale non è possibile ordinare il prodotto?

Tendenzialmente, la risposta è no. Produrre più articoli non dovrebbe essere un problema per il fornitore.

Ad ogni modo, la parola chiave in questa situazione è: trasparenza.

Quando comunichi con il tuo fornitore, digli chiaramente di quante unità hai bisogno, e assicurati che sia in grado di produrre la quantità da te richiesta.

Potresti aver trovato un prodotto di un fornitore che non ha a disposizione una fabbrica abbastanza grande, motivo per il quale una comunicazione trasparente tra te e il tuo fornitore è fondamentale per avviare un business di successo.

MOQ minimo d'ordine

MOQ per gli acquisti dalla Cina

Molto spesso sono i fornitori cinesi, o in generale quei fornitori che utilizzano una manodopera a basso costo, a impostare un MOQ per i loro prodotti.

Questo succede perché il mercato cinese è altamente competitivo, e il loro margine di profitto non è particolarmente elevato.

Inoltre, potrebbero essere loro stessi soggetti a MOQ dai fornitori delle materie prime necessarie per creare il prodotto.

Quantitativo minimo di ordine su Alibaba

Alibaba

Generalmente, il MOQ su AliBaba è piuttosto elevato, nonostante ogni fornitore sia libero di impostare il proprio quantitativo.

I fornitori di AliBaba, infatti, seguono il principio di cui abbiamo parlato prima, ovvero non vendono dei prodotti già realizzati e conservati in un magazzino, ma producono i prodotti nel momento in cui ricevono gli ordini.

AliBaba è consigliato per business e imprenditori che hanno bisogno di importare grandi quantità di prodotti, da rivendere al dettaglio online o in un negozio fisico. Di conseguenza, questa piattaforma è adatta alle aziende che dispongono di grandi magazzini dove immagazzinare i prodotti.

Quantitativo minimo di ordine su AliExpress

AliExpress

AliExpress è un tipo di piattaforma diverso. Si tratta di un marketplace online dove i clienti possono effettuare acquisti da produttori e rivenditori.

Tendenzialmente i fornitori di AliExpress non richiedono un MOQ, trattandosi di una piattaforma B2C, ovvero da Business a Consumatore finale. Motivo per il quale AliExpress è preferita da business ed ecommerce che hanno un’attività di dropshipping e che vogliono vendere prodotti online senza doversi preoccuparsi di gestire un magazzino.

Se ti stai affacciando solo ora al mondo degli ecommerce e non sai da dove iniziare, uno dei modi migliori per avviare un’attività di dropshipping con il minor investimento possibile è aprendo un negozio online di dropshipping con Shopify.

Come negoziare i MOQ con i fornitori

A volte, potrebbe essere possibile entrare in contatto con il fornitore e tentare di negoziare il minimo d’ordine.

Ci sono diverse opzioni che puoi considerare:

  • Se non hai spazio sufficiente per immagazzinare tutti i prodotti, se non puoi pagare o se non hai bisogno di un numero così elevato di articoli, prova a contattare il venditore.
    Potresti chiedergli di produrre l’intero lotto ma di consegnarti solo metà dei prodotti, e la seconda metà dopo qualche mese.
    I produttori potrebbero tranquillamente negare la tua richiesta per problemi di logistica o altri, ma potresti essere fortunato e trovare un produttore disposto ad aiutarti.
    Potrebbero essere più disposti a venirti incontro se dovessi dimostrarti un cliente affidabile e potenzialmente di lungo periodo.
  • Potresti scegliere di produrre gli articoli con un materiale più economico per abbassare i costi di produzione del fornitore e di conseguenza il MOQ. Fai attenzione però, se ti dovessi ritrovare a vendere un prodotto di scarsa qualità i tuoi clienti non saranno soddisfatti e ne andrebbe dell’immagine del tuo business.
  • Se il tuo problema principale è solo lo spazio di magazzino, potresti provare a pagare al fornitore il prezzo richiesto dal MOQ, ma chiedendogli di ricevere solo la quantità di prodotto di cui hai effettivamente bisogno. Non risparmierai in termini di denaro, ma avrai solo la quantità di prodotti che sei in grado di vendere e non dovrai preoccuparti della gestione di un magazzino.

Qualunque opzione sceglierai, ricordati che c’è un motivo se un fornitore imposta un MOQ. Di conseguenza, fai sempre in modo che le tue richieste siano ragionevoli.

Come rispettare il MOQ se non hai un budget adatto

Se hai lo spazio di magazzino necessario, ma non abbastanza denaro per acquistare la quantità minima di ordine, potresti prendere in considerazione l’idea di una campagna di crowdfunding, vendendo i pre-ordini dei prodotti.

In questo modo avresti i fondi necessari per effettuare l’ordine nei termini del MOQ, senza dover pagare una cifra esorbitante. Inoltre, grazie ai pre-ordini ordinerai l’esatta quantità per la quale hai richiesta.

Puoi trovare informazioni su questo tipo di campagne su Kickstarter o su Indiegogo.

MOQ: conclusione

Arrivato a questo punto dovresti aver capito come funzionano i MOQ e perché i fornitori richiedono una quantità minima da ordinare per poter mandare l’ordine in produzione.

Fai attenzione a MOQ troppo ridotti, cerca sempre di ottenere la migliore qualità al miglior prezzo e pensa sempre all’articolo che riceverà il cliente finale.

Mantieni relazioni positive con i tuoi fornitori. Se dovessi entrare in contatto con loro cerca sempre di essere ragionevole e comprensivo. Anche i tuoi fornitori devono fare un profitto e hanno un business da portare avanti, quindi l’affare deve andare bene a entrambe le parti.

E se l’idea di avere a che fare con MOQ, gestione di magazzino e investimenti iniziali elevati non fa per te, puoi sempre ridurre costi e rischi e considerare il dropshipping!

Ti potrebbero interessare anche:

Hai ancora dubbi sui MOQ, o c’è qualcos’altro che avresti voluto fosse incluso in questo articolo? Faccelo sapere nei commenti qui sotto! 

Oberlo utilizza i cookie per fornire funzionalità necessarie del sito e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti la nostra politica sulla privacy.