Skip to content
pos

POS: cos'è, come funziona e quali sono i migliori

Articolo di Ludovica Marino

“Posso pagare con carta?”: chissà quante volte hai sentito questa frase, e avresti tanto voluto rispondere “No, solo contanti”, solo per evitare di dover avere a che fare con i POS. Se da un lato capisco la tua frustrazione, dall’altro bisogna affrontare il fatto che ormai i POS sono obbligatori. 

Non temere, però. La buona notizia è che ormai i POS non sono più degli ingombranti, incomprensibili e difficili da gestire sistemi che non fanno altro che aumentare il tuo carico di lavoro, anzi tutto il contrario. 

Ci sono tantissimi sistemi di pagamento estremamente fluidi e smart che, tieniti forte, ottimizzeranno non solo la gestione dei pagamenti ma anche il tuo flusso di lavoro!

In questo articolo troverai tutto quello di cui hai bisogno per capire perfettamente cosa sono i POS, come funzionano e quali sono i migliori per il tuo business. 

Che aspetti allora? Continua subito a leggere.

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Cos’è un POS?

Partiamo dalle basi: cosa sono questi POS? 

Il POS, che sta per Point of Sale o "punto di vendita", è un sistema di pagamento che ti permette di gestire le transazioni che avvengono nel tuo negozio fisico tramite carta di credito o debito.

In pratica, se un normale registratore di cassa ti permette di accettare pagamenti con i contanti, il POS ti permette di portare definitivamente il tuo business nel 2022 e accettare i (sempre più frequenti) pagamenti con carta. 

Lo so, lo so, stai già immaginando di dover deturpare lo splendido e curato bancone del tuo negozio con un ingombrante apparecchio elettronico, ma non è affatto così. 

Oggi puoi aggiungere un POS estremamente discreto e semplice da utilizzare alla cassa del tuo negozio, e non solo: le soluzioni più avanzate ti permettono anche di automatizzare altri tipi di operazioni, dalla gestione dell’inventario agli acquisti dei clienti, rendendo il tuo lavoro decisamente più semplice. 

Da quali parti è composto un POS?

Normalmente, un sistema di Point of Sales include i seguenti accessori:

  • Scanner di codici a barre
  • Stampante per le ricevute
  • Terminale per la lettura delle carte
  • Dispositivo connesso a internet che supporti l’app del POS 

POS: come funziona

Per capire come funzionano i pagamenti con POS, immagina una situazione reale.

Un cliente arriva nel tuo negozio e decide di acquistare un tuo prodotto. Il commesso incaricato di gestire il check-out utilizza il lettore di codici a barre (o, nel caso dei POS mobili, il dispositivo smart su cui è installata la relativa app) per individuare il prezzo del prodotto. 

Il sistema POS calcola il prezzo, includendo anche eventuali tariffe, IVA, ecc. e aggiorna il tuo inventario con la nuova vendita. 

Il cliente paga con la propria carta di debito o credito, fisica o digitale, e la sua banca autorizza la transazione. 

In pochi secondi la transazione è finalizzata, il pagamento è avvenuto con successo e viene creata una ricevuta fisica o digitale, che sarà consegnata o inviata al cliente. 

Insomma, nulla di più semplice. 

come funziona il pos

Come vengono gestiti i pagamenti contactless? 

Per i pagamenti contactless, letteralmente “senza contatto”, il cliente potrà semplicemente sfiorare il POS con la sua carta di credito o debito o con il suo dispositivo mobile abilitato.

La differenza con un pagamento “tradizionale” con carta è che la transazione sarà decisamente più rapida perché non è necessario inserire o strisciare una carta fisica nel terminale del Point of Sales. 

Attenzione: se inserisci o strisci la carta fisica del cliente, il POS richiede l’inserimento del PIN. Il metodo contactless non richiede alcun PIN per transazioni di importi inferiori a 50€. 

Come si usa un POS

Utilizzare un POS è estremamente facile. Una volta inserita la carta del cliente dovrai digitare 1 o 2 per selezionare carta o bancomat, inserire l’importo che il cliente deve pagare e confermare con il tasto OK. 

Se necessario, il cliente digita il suo PIN e una volta terminata l’operazione e accettato il pagamento, l’apparecchio stamperà due scontrini, uno per te e uno da consegnare al cliente

I sistemi POS più moderni permettono di non stampare la ricevuta, e il cliente può scegliere di fornire il proprio numero di telefono o indirizzo email per riceverne una copia digitale.

Quanti tipi di POS esistono?

Esistono quattro diverse tipologie di POS, ognuna con le proprie funzionalità e caratteristiche. I Point of Sales possono essere fissi, wireless, GSM/GPRS o mobile. 

Ecco in cosa consistono:

  • POS fisso: è il più tradizionale, ovvero quello che trovi più frequentemente nelle casse di supermercati e negozi. È costituito da un dispositivo di lettura delle carte collegato tramite linea telefonica o cavo LAN.
  • POS wireless: utilizza la connessione Bluetooth invece di quella via cavo, e ha un raggio d’azione massimo di circa 10 metri.
  • POS GSM/GPRS: è dotato di una scheda SIM propria, quindi non ha bisogno di un collegamento alla linea fissa. 
  • POS mobile/portatile: è la versione più moderna dei POS e utilizza un collegamento tramite Bluetooth a un dispositivo smart (smartphone o tablet) sul quale è installata un’app che gestisce il terminale. 

Solo tu conosci il tuo business e sono sicura che saprai scegliere il Point of Sales più adatto ad offrire la migliore customer experience ai tuoi clienti. Tieni solo presente che i POS mobili/portatili offrono più funzionalità che ti aiuteranno a gestire diversi aspetti del tuo business in modo decisamente più smart. 

tipi di pos

I 7 (+1) migliori POS per il tuo business

Bene, ora hai capito di aver bisogno di un POS per il tuo negozio, e hai anche capito come funzionano questi sistemi. Ma come fare a scegliere un fornitore? Quali sono i migliori sistemi di Point of Sales per il tuo business?

Non temere, ancora una volta qui troverai la risposta. Ecco i 7 (+1) migliori punti di vendita per il tuo negozio. 

  1. SumUp Air
  2. SumUp Solo
  3. SumUp 3G
  4. Zettle
  5. Nexi Mobile POS
  6. Nexi Smart POS
  7. myPOS Go
  8. Shopify POS

Analizziamoli nel dettaglio. 

1. SumUp Air

sumup air

SumUp Air è un POS mobile senza commissioni fisse o vincoli particolari. Ti basta scaricare la relativa app su uno smartphone o su un tablet e collegarlo tramite Bluetooth e Wi-Fi o rete mobile.

L’app offre diverse funzioni come account dipendenti, catalogo prodotti e ricevute digitali, e riceverai i tuoi accrediti in 2-3 giorni lavorativi sul tuo conto personale, senza la necessità di aprirne uno nuovo.

Costo: 29€ (39€ con base di ricarica opzionale) + 1,95% di commissione per ogni transazione.

2. SumUp Solo

sumup solo

SumUp Solo è un POS mobile con SIM integrata, che ti permette di accettare i pagamenti dei tuoi clienti ovunque ti trovi senza bisogno di collegarti a rete dati esterne (ma se necessario è possibile anche collegarlo tramite Wi-Fi). 

Non ha commissioni fisse, canone mensile o vincoli contrattuali.

La base di ricarica è inclusa nel prezzo, che include anche una SIM con traffico dati illimitato.

Costo: 99€ + 1,95€ di commissione per ogni transazione. 

3. SumUp 3G

sumup 3g con stampante

SumUP 3G con Stampante è un POS portatile con SIM dati con traficco illimitato inclusa nel prezzo che dispone di una stampante integrata per emettere in modo semplice e diretto scontrini e ricevute. 

Costo: 149€ + 1,95% di commissione per ogni transazione. 

4. Zettle

pos zettle

Il lettore di carte Zettle è un sistema di punto di vendita che funziona tramite Bluetooth, Wi-Fi o rete mobile grazie a una comoda app. 

Non ha commissioni fisse, canone mensile e vincoli contrattuali, ed è una soluzione estremamente semplice per accettare pagamenti elettronici. 

La base di ricarica non è inclusa e ha un costo di 49€. 

Costo: 29€ per il primo lettore, 79€ dal secondo dispositivo + 2,75 - 1% di commissione per ogni transazione. La commissione per le transazioni varia a seconda del volume di vendite, e per pagare la commissione minima dell’1% devi effettuare un volume di vendite mensili superiore a 35mila€.

5. Nexi Mobile POS

pos nexi

Nexi Mobile POS è un punto di vendita smart che funziona tramite Bluetooth, Wi-Fi o rete mobile e la relativa app installata su un dispositivo mobile. 

Non ha commissioni fisse o canone mensile. 

Costo: 29€ + 1,89% di commissione per ogni transazione. 

6. Nexi Smart POS

nexi smart

Nexi Smart POS è un punto di vendita innovativo con doppio schermo, un display da 7” e uno da 4,3”, sistema operativo Android, doppia fotocamera e lettore di QR e codici a barre. 

Il prezzo include un POS portatile aggiuntivo da utilizzare come secondo punto di vendita in aggiunta alla soluzione principale, nelle situazioni di maggiore affluenza nel tuo negozio, in caso di attività in mobilità, per eventi o fiere o anche come POS sostitutivo in caso di interruzione di servizio di quello principale.

Costo: 29€ al mese (solo connessione Wi-Fi) o 39€ al mese (WiFi + 4G), + 0,99% di commissione per ogni transazione con carte consumer o + 2,49% di commissione per ogni transazione con carte commerciali. 

7. myPOS Go

mypos go

myPOS Go è un Point of Sales mobile estremamente facile da utilizzare per accettare pagamenti con carta ovunque ti trovi. 

Funziona tramite connessione dati, non ha canone mensile e la SIM è inclusa nel prezzo.

Costo: 29€ + 1,20% e 0,05€ di commissione per ogni transazione.

Extra: Shopify POS

shopify pos

Shopify POS unisce la tua attività online e offline offrendo tantissimi vantaggi. 

Il software Shopify POS ti permette di trasformare qualsiasi dispositivo mobile in un POS grazie all’app scaricabile su smartphone o tablet iOS e Android.

Il principale vantaggio di questa app, oltre a essere perfettamente connessa con il tuo negozio online Shopify, è che potrai personalizzare il sistema del tuo punto di vendita in base alle tue esigenze e a quelle del tuo business. 

Shopify POS ti permette di gestire le scorte del tuo inventario di ogni punto vendita fisico e online, offrendo una visione unitaria di tutti i dati relativi alla tua azienda con un unico back office, un unico gestore dei pagamenti e un unico catalogo dei prodotti. 

L’integrazione con il tuo ecommerce ti permetterà di offrire più opzioni ai tuoi clienti, come il ritiro di persona degli ordini online, la spedizione a domicilio degli acquisti in negozio e una gestione efficace dei resi, garantendo un’omnicanalità e una gestione dell’esperienza cliente fluida e senza intoppi. 

Infine, collegando il tuo negozio fisico con quello online, anche i profili cliente saranno unificati e potrai premiare i tuoi clienti migliori per i loro acquisti a prescindere dal canale che utilizzano. 

Costo: Shopify POS Lite è incluso con tutti i piani Shopify, Shopify POS Pro ha un costo di 80$ per sede.

Diventa il tuo solo e unico capo. Avvia il tuo negozio online in dropshipping e trova prodotti da vendere in pochi clic.

Avvio un business in dropshipping

POS: domande frequenti

Con le leggi che cambiano costantemente, e così tanti aspetti da prendere in considerazione nella scelta di un POS per il tuo negozio, è assolutamente normale che tu abbia altre domande. 

Qui ho cercato di dare risposta alle domande più frequenti che si pongono le persone che devono scegliere un Point of Sales, o che vogliono capire come funziona.  

Da quando è obbligatorio il POS?

L’obbligo di POS è stato introdotto per la prima volta in Italia nel 2012 con il Decreto Crescita 2.0, ma le leggi riguardanti i pagamenti con carta hanno subito da allora diverse modifiche. 

Nel 2021, con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, è stato introdotto l’obbligo per i commercianti di disporre di un POS all’interno del proprio negozio, e una doppia sanzione per chi non accetta i pagamenti elettronici. 

A partire dal 1 gennaio 2023, alla mancata accettazione di un pagamento di qualsiasi importo tramite carte di credito o debito, fisiche o virtuali, si applica una doppia sanzione amministrativa.

La prima sanzione ha un importo fisso di 30€, la seconda prevede un aumento del 4% del valore dell’operazione rifiutata.

Quanto costa il POS?

I POS hanno costi variabili. Alcuni prevedono una spesa fissa mensile, mentre altri sistemi di Point of Sales guadagnano dalle commissioni su ogni acquisto. 

Non sottovalutare i costi dei POS quando devi scegliere un sistema per il tuo business, e analizza punti di forza e debolezze di ognuno prima di prendere una decisione. 

Quando è obbligatorio il pos?

Tutte le attività commerciali e liberi professionisti hanno l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici, con carte di credito o di debito, fisiche o virtuali.

Di conseguenza, in Italia, l’obbligo di POS riguarda:

  • Negozi e attività commerciali
  • Artigiani
  • Attività itineranti
  • Bar, pizzerie, ristoranti e attività di ristorazione
  • Liberi professionisti che esercitano in proprio direttamente con i clienti
  • Hotel, B&B, agriturismi e attività ricettive

Conclusione

A questo punto dovresti avere tutte le informazioni necessarie per scegliere il Point of Sales per il tuo negozio. Se ne hai già uno, magari questo articolo potrebbe spingerti a passare a un POS mobile per snellire la tua attività aziendale e gestire il tuo business in modo più smart. 

Hai altri consigli o informazioni per quanto riguarda i POS? In caso affermativo, non esitare a raccontarci la tua esperienza con i punti di vendita nella sezione Commenti qui sotto. 

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato