Skip to content

Shopify vs Prestashop: qual è la piattaforma ecommerce migliore per il tuo business?

Articolo di Isabel Conesa Magallón

Shopify o PrestaShop: quale scegliere? Se vuoi creare uno store online o avviare un negozio di dropshipping, ma hai ancora dubbi su quale piattaforma sia più adatta al tuo progetto, continua a leggere

Oggi esistono varie piattaforme ecommerce, ma le più conosciute sono sicuramente Shopify e PrestaShop. Ognuna, però, ha funzioni e particolarità che la contraddistinguono. In questo articolo faremo un confronto dettagliato per aiutarti a scegliere quella migliore per te.

Analizzeremo entrambi i CMS, concentrandoci sulle differenze e i punti di forza di ognuno. Alla fine di questo articolo, avrai un’idea più chiara di quale piattaforma scegliere e saprai perché è l’opzione migliore per ospitare il tuo negozio online.

(Disclaimer: Oberlo fa parte delle proprietà mediatiche di Shopify inc. Ci impegniamo a fornire informazioni obiettive, fattuali e accurate, ma in alcuni casi potremmo esprimere opinioni di parte.)

Un corso gratuito con idee, strumenti e consigli per costruire (e vivere) la vita che hai sempre sognato.

Inizia il corso

Shopify vs PrestaShop: differenze

A prima vista, Shopify e PrestaShop potrebbero sembrare simili: puoi utilizzare entrambi i CMS per creare e personalizzare il tuo negozio online, caricare i tuoi prodotti, vendere online e, naturalmente, gestire gli acquisti tramite metodi e gateway di pagamento.

Tuttavia, se diamo un’occhiata più da vicino, le differenze sono significative.

PrestaShop è una piattaforma open source che puoi scaricare gratuitamente. Questo è uno dei suoi vantaggi principali, soprattutto per le piccole imprese che non hanno grandi budget per gestire l’ecommerce. 

In realtà, però, PrestaShop non è gratis al 100%: per scaricarlo devi trovare e pagare un host, installare il software della piattaforma e occuparti sia della manutenzione che degli aggiornamenti. 

E, se da un lato ti permette di modificare e personalizzare le impostazioni secondo le tue esigenze, dall’altro richiede anche conoscenze tecniche e di programmazione. Se non hai queste competenze, devi rivolgerti a un professionista.

Shopify invece è una piattaforma sul cloud a cui puoi accedere dopo aver sottoscritto un piano mensile. In questo caso, è il servizio stesso che trova un host e gestisce la manutenzione, gli aggiornamenti e la sicurezza, tutti compiti che di solito danno grattacapi a chi ha un negozio online. 

Probabilmente questo è uno dei motivi per cui Shopify continua a guidare la classifica mondiale dei migliori CMS per l’ecommerce, battendo di gran lunga PrestaShop. 

Infatti sono oltre 820.000 i negozi online che utilizzano Shopify attualmente, più del doppio rispetto a PrestaShop (circa 320.000).

Come vedi nell’immagine qui sotto, secondo Google Trends la tendenza delle ricerche su Google è chiara. 

Queste informazioni potrebbero già darti un indizio su come orientarti per scegliere la tua piattaforma ecommerce.


Ora che conosci la differenza principale tra Shopify e PrestaShop, diamo un'occhiata alle funzionalità specifiche di entrambe le piattaforme.

Facilità d’uso

La facilità d’uso o usabilità del software è uno dei fattori fondamentali per scegliere Shopify vs PrestaShop.

Siamo onesti: nessuno vuole un CMS complicato, su cui caricare il catalogo dei prodotti, gestire i pagamenti o aggiornare lo stato degli ordini sia sempre un’esperienza frustrante.

Se stai cercando una piattaforma ecommerce intuitiva e facile da usare, Shopify è la scelta migliore.

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Creare un negozio online con Shopify è davvero semplice. Non a caso, l’azienda commercializza il software facendo leva su due caratteristiche in particolare: l’interfaccia user-friendly e la curva di apprendimento poco ripida. 

Chiunque è in grado di configurare un negozio online in pochi minuti utilizzando l’assistente del programma. Shopify ti permette di utilizzare template professionali che puoi personalizzare in pochi clic: non devi fare altro che trascinare e rilasciare le sezioni che vuoi visualizzare sul suo store e il gioco è fatto.



Al contrario, installare e configurare PrestaShop può essere molto più complicato e richiedere più tempo, perché richiede competenze tecniche più approfondite ed esperienza nello sviluppo web: una vera e propria barriera per molti venditori online.


Grado di personalizzazione

Il web design e la web usability svolgono un ruolo fondamentale nella vendita online. Il motivo? Hai solo una chance per fare una buona prima impressione. 

È per questo che i venditori puntano a dare ai loro negozi online una grafica curata e una navigabilità intuitiva. Vediamo come puoi riuscirci grazie ai temi di PrestaShop e Shopify. 

Entrambe le piattaforme offrono un’ampia selezione di template (gratis o a pagamento) che puoi scegliere in base alla tipologia del tuo negozio, al suo stile e alle funzionalità che ti servono.  

Shopify offre ai suoi utenti 73 temi diversi (9 gratuiti e 64 premium) con una grafica moderna e accattivante. Li trovi classificati in diverse categorie, ad esempio in base al settore, allo stile del design, al numero di prodotti e alle caratteristiche della pagina del prodotto.

PrestaShop, invece, offre più di 2.400 template (tutti a pagamento). Sono divisi secondo categorie come settore, lingua, tipo di sviluppatore o funzionalità incluse. 

La differenza principale tra i temi che trovi sulle due piattaforme è che quelli di Shopify non richiedono aggiornamenti e non devi accertarti che siano compatibili con la versione del software che hai installato. 

Quelli di PrestaShop, invece, sono altamente personalizzabili, ma dovrai assumere uno sviluppatore che si occupi della parte tecnica. In alternativa, ti toccherà imparare il linguaggio PHP per modificare il template senza introdurre errori irreversibili.




Funzionalità ecommerce

Sia Shopify che PrestaShop offrono le funzionalità di base necessarie per creare un brand e avviare un negozio online di successo: strumenti per gestire gli ordini, elaborare i pagamenti, gestire la disponibilità dei prodotti, gli articoli suggeriti per l’upselling e il cross-selling e le analitiche di base. 

Inoltre puoi scaricare componenti aggiuntivi, moduli o applicazioni acquistandoli separatamente sul marketplace di ciascuna piattaforma.

Ad esempio, se hai creato uno store online su Shopify e vuoi aggiungere un sistema per il dropshipping, non devi fare altro che accedere all’App Store di Shopify e scaricare una delle app Shopify gratis o a pagamento come Oberlo.



Attualmente l’App Store di Shopify offre oltre 5.000 applicazioni e componenti aggiuntivi per aiutarti a potenziare la logistica, gestire l’ottimizzazione SEO del tuo store, creare una strategia di marketing, migliorare l’esperienza d’acquisto, aumentare il tasso di conversione del tuo negozio e così via.

Anche PrestaShop vanta un ampio marketplace di add-on (o moduli) gratis e a pagamento progettati per tantissimi scopi diversi: ad esempio, per aggiungere nuovi metodi di pagamento, gestire la SEO e migliorare la sezione del carrello del tuo store.

I moduli di PrestaShop sono facili da usare, ma tieni a mente che sono programmati da sviluppatori diversi e potrebbero non essere compatibili tra loro. In questo caso dovrai affidarti a un programmatore per sincronizzarli, mentre su Shopify tutte le app sono già compatibili.

Sicurezza

La sicurezza è uno dei fattori decisionali più importanti (ma spesso trascurati) di cui tenere conto per scegliere Shopify vs PrestaShop. È un errore molto grave che può portare a problemi legali e sanzioni finanziarie

Oggi i dati sono tra i beni più preziosi: se hai intenzione di creare un negozio online, dovrai proteggerli e gestirli in modo sicuro. 

Tieni presente che tutte le informazioni personali e finanziarie dei tuoi clienti sono memorizzate sulla tua piattaforma ecommerce. Se viene colpita da un attacco informatico, il tuo negozio online potrebbe andare in “crash” e rimanere inattivo per alcune ore, facendoti perdere un sacco di soldi.

Per evitare di finire in una situazione del genere, devi scegliere un CMS che offra le misure di sicurezza necessarie.

Poiché la piattaforma è ospitata sul cloud, grazie al registro SSL gratuito che si aggiorna automaticamente Shopify garantisce il massimo della sicurezza sin dal primo utilizzo. Inoltre qualsiasi store Shopify è conforme allo standard PCI DSS di livello 1, che certifica la sicurezza delle transazioni con carta di credito.

Con PrestaShop, invece, devi assicurarti personalmente della qualità del tuo host. E devi anche acquistare un certificato SSL separato, ricordandoti di controllare continuamente le patch di sicurezza. Potresti anche dover installare diversi moduli per garantire che la tua azienda sia conforme al regolamento europeo sulla protezione dei dati GDPR.





SEO e marketing

La SEO è fondamentale per vendere online: se il tuo store è ottimizzato, le schede prodotto e le categorie del negozio appariranno in cima ai risultati di ricerca e ti daranno un vantaggio competitivo sulla concorrenza. 

Per questo motivo, devi assicurarti che la tua piattaforma ecommerce abbia tutti gli strumenti SEO necessari.

Per fortuna, sia PrestaShop che Shopify hanno strumenti e funzionalità chiave che ti aiutano ad aumentare il ranking del tuo negozio online. 



Entrambi ti permettono di modificare gli URL, inserire tag standard, creare redirect 301 o generare una site map.

Inoltre puoi personalizzare i tag HTML come il meta title, la meta description o l’alt text delle immagini, così come il contenuto e i titoli per integrare le keyword che hai identificato con la ricerca parole chiave.

Infine, su Shopify è possibile editare il file Robots.txt (qui maggiori informazioni).

Hai anche accesso a funzionalità per il marketing come sconti, coupon, rapporti, integrazione con i social o recensioni di prodotti. 

E se pensi che tutto questo non basti, puoi sempre ricorrere a moduli e applicazioni aggiuntivi offerti da entrambi i software.

Assistenza e risorse 

Avviare un ecommerce redditizio come un negozio online può essere un lavoro solitario, soprattutto se non hai collaboratori come web designer o programmatori. Pertanto, tieni presente che prima o poi ti ritroverai con dubbi e domande. 

Ecco perché è fondamentale che la tua piattaforma ecommerce offra un’ottima assistenza e le risorse giuste per risolvere qualsiasi problema. Da questo punto di vista, Shopify e PrestaShop sono profondamente diversi. 

Shopify offre un’assistenza clienti 24 ore su 24, disponibile durante tutta la settimana (indipendentemente dal piano che scegli), che puoi contattare tramite email, chat e telefono. 

In più hai a disposizione tutorial, una sezione FAQ e un forum di utenti ed esperti sempre pronti ad aiutarti. Quando ti trovi in difficoltà, sono tutte risorse estremamente utili.

L’assistenza di PrestaShop invece è a pagamento solo se hai bisogno di supporto tecnico specializzato. Per risolvere altri problemi mette a disposizione degli utenti tutorial, materiale online e un’eccellente community dove puoi chiedere aiuto agli altri membri. Naturalmente dovrai dedicare un po’ di tempo a leggere e imparare i concetti che ti servono per risolvere i tuoi problemi.



Prezzi

Concludiamo analizzando uno degli aspetti più importanti per le piccole e medie imprese che decidono di vendere online: quanto costa creare un negozio su queste piattaforme? 

Ricapitoliamo: PrestaShop può essere scaricato gratuitamente, ma comporta dei costi extra. 

Per prima cosa devi trovare un host, il cui costo varia a seconda del fornitore. Per darti un’idea, puoi trovare servizi che vanno da circa 15 a 100 € al mese in base alle funzionalità (ad esempio lo spazio offerto e il trasferimento del sito web).

Devi considerare anche i costi per lo sviluppo e la personalizzazione del sito web.

A meno che tu (o un membro del tuo team) non abbia già le conoscenze tecniche per farlo in autonomia, dovrai assumere un professionista. 

Infine, il tuo budget dovrà anche tenere conto del tema da installare sul tuo store e i moduli aggiuntivi con cui potenziarlo.

I temi, ad esempio, hanno un costo che oscilla tra i 60 e i 300 € circa. I moduli, invece, vanno dai 45 € per quelli più economici, fino a 500 € o 800 € per quelli più avanzati. 

Come vedi, stabilire in anticipo il prezzo esatto di un negozio online su PrestaShop non è facile, poiché dipende dal livello di personalizzazione e sviluppo di ogni progetto. Una cosa è certa: piattaforma non è completamente gratis.

Al contrario, prevedere il costo di un negozio online su Shopify è molto più facile. La piattaforma offre piani di abbonamento mensile, tra cui puoi scegliere quello più adatto a te tra Basic (29 $ al mese), Shopify (79 $ al mese) e Advanced (299 $ al mese).


Come vedi, la tariffa minima per avere un negozio online con prodotti illimitati su Shopify è di 29 dollari al mese. Puoi sempre aggiungere funzionalità extra passando ai piani successivi quando il tuo business sta crescendo.

Ti potrebbero interessare anche

Correlato