Skip to content

Vendere artigianato online: trasforma il tuo hobby in un business

Articolo di Ludovica Marino

C’è stato un periodo in cui gli artigiani che volevano trasformare la loro passione in una carriera avevano poche, pochissime opzioni: vendere in mercati e mercatini di tutto il mondo, o affidare le loro creazioni a rivenditori organizzati. 

D’altronde, anche solo l’idea di aprire un negozio fisico, trovare il locale giusto, pagare affitto, spese, stipendi…insomma, è un’impresa! E per quanto non esistano imprese impossibili, è anche vero che un imprenditore alle prime armi non ha migliaia e migliaia di euro da investire prima ancora di aver avviato il suo business. 

Con internet tutto è cambiato e continua a cambiare sempre più velocemente, soprattutto dopo il 2020. Se da un lato il Covid-19 ha generato una crisi immensa per i negozi fisici e per i commercianti di tutte le categorie, dall’altro ha spinto anche la crescita del commercio elettronico, e sempre più persone si sono rivolte ai negozi online per i loro acquisti. 

Ecco quindi che, se l’artigianato è la tua passione, ti si presenta un’incredibile opportunità per poter trasformare questa passione in un business di successo. Come? Vendendo i tuoi prodotti artigianali online! 

In questo articolo scoprirai esattamente come vendere artigianato online e quali sono i canali migliori per i tuoi prodotti. 

Che aspetti? Continua a leggere! 

VENDI LE TUE CREAZIONI CON SHOPIFY

Inizia con la prova gratuita di 14 giorni.

Prova Shopify

Perché vendere artigianato online

Il motivo principale per vendere artigianato online è quello di trasformare un hobby in un lavoro, che ti permetta di guadagnare da casa e - se lo desideri - di abbandonare i classici schemi del lavoro d’ufficio per gestire il tuo business in maniera indipendente. 

Vendere online, che si tratti di artigianato o di altri prodotti, è il presente. Se fino a qualche anno fa potevamo considerarla un’opportunità per il futuro, ormai si tratta di riuscire a infiltrarsi - e a imporsi - in un mercato già ricco di concorrenti. 

Non solo, proprio ora che il mondo intero ha ulteriormente riconosciuto l’importanza degli acquisti online, grazie al web hai a disposizione un’incredibile vetrina per i tuoi prodotti, e una visibilità che non potresti mai raggiungere con i mercati locali e con i canali di vendita tradizionali.

Ecco quindi perché, se desideri iniziare a vendere handmade online, ti conviene darti una mossa, valutare le tue opzioni e avviare il prima possibile il tuo business online!

Vendere oggetti fatti a mano: sì, ma dove?

Dove vendere online? Una volta compreso il potenziale dell’handmade online, è il momento di decidere dove vendere le tue creazioni artigianali online. Che si tratti di borse, saponi, candele, e chi più ne ha più ne metta, individuare il canale - o i canali - perfetti è probabilmente la decisione più importante di questa prima fase del tuo business. 

dove vendere artigianato

E per vendere prodotti artigianali online, personalmente credo che le scelte migliori siano: 

  1. Creare un sito su Shopify
  2. Vendere su Facebook
  3. Vendere su Instagram
  4. Vendere su Pinterest
  5. Vendere su TikTok
  6. Vendere su marketplace esterni

Ognuna di queste opzioni ha i suoi vantaggi (e i suoi limiti), starà a te decidere quale sia quella più adatta al tuo brand e al tuo mercato di riferimento. 

Crea un sito su Shopify

Vendere artigianato su Shopify è la prima opzione a tua disposizione, e di sicuro la più completa e quella che ti permetterà la maggiore personalizzazione della tua presenza online. E no, non è così complicato come potresti pensare. 

vendere artigianato online

Grazie a un sito Shopify potrai mostrare, promuovere e vendere le tue creazioni a clienti di tutto il mondo, disponendo al tempo stesso di un comodissimo portale che ti permetterà di gestire ogni aspetto del tuo business in un unico luogo. 

Nei prossimi paragrafi scoprirai anche gli altri modi per vendere prodotti artigianali online, ma tieni presente che Shopify è una piattaforma che non esclude le altre, anzi! 

Non solo il tuo negozio Shopify sarà interamente di tua proprietà e ti permetterà di riflettere il tuo marchio (oltre a numerosi altri vantaggi), potrai anche integrare il tuo negozio Shopify nei tuoi canali social - e viceversa - per poter gestire tutte le tue vendite dal tuo pannello di controllo. 

VENDI LE TUE CREAZIONI CON SHOPIFY

Inizia con la prova gratuita di 14 giorni.

Prova Shopify

Vendi i tuoi prodotti su Facebook

Quando si parla di vendere su Facebook ci si riferisce principalmente a due canali, il Marketplace di Facebook e Facebook Shop. 

Il Marketplace di Facebook ti permette di “testare” (in modo estremamente semplice) la richiesta dei tuoi prodotti, senza però alcuna targetizzazione. In pratica, si tratta di pubblicare un annuncio per la vendita di un articolo all’interno del Marketplace. 

Puoi aggiungere foto, titolo, prezzo, descrizione e altri dettagli del tuo prodotto, ma si limita a questo. E nonostante questa opzione possa andar bene per la vendita di determinate categorie di prodotti (l’abbiamo consigliata, ad esempio, per la vendita di vestiti online), probabilmente non è la scelta migliore quando si tratta di vendere handmade. 

Per chi ha bisogno di più personalizzazione, Facebook offre l’opzione Facebook Shop. Una piattaforma interna a Facebook dove puoi creare il tuo negozio online personalizzabile. Tieni presente che gli Shop non sono ancora disponibili in tutto il mondo, ma c’è una lista dei mercati supportati, che puoi consultare per prendere una decisione informata.

uno shop su facebook

Come vendere artigianato online su Facebook Shop?

  1. Crea o configura il tuo catalogo
  2. Segui i passaggi del Gestore delle vendite
  3. Crea le tue raccolte
  4. Personalizza il tuo Shop in modo che rifletta il tuo brand

Un’altra alternativa, se dovessi essere alla primissime armi con la vendita di handmade, o se volessi raccogliere qualche feedback rapido prima di iniziare, è quella di trovare i Gruppi Facebook che si occupano di vendita di creazioni artigianali e pubblicare al loro interno i tuoi post, promuovendo i tuoi prodotti. 

Vendere handmade su Instagram

Simile a Facebook Shop, Instagram Shopping ti permette di integrare il tuo catalogo di prodotti sul tuo profilo, permettendo ai tuoi clienti di acquistare le tue creazioni visualizzando il tuo Shop o dalla - relativamente - nuova sezione “Acquisti” di Instagram. 

instagram shopping

L’unica clausola per poter vendere artigianato online su Instagram è che è necessario disporre di un Facebook Shop per poter importare il catalogo dei prodotti. 

Una volta fatto questo, però, vendere su Instagram ha tantissimi vantaggi, primo tra tutti la possibilità di una comunicazione più diretta. Non solo, utilizzando Instagram Shopping eviterai di dover tempestare i tuoi follower di storie e post con il solito “Link in bio”, e potrai offrire loro contenuti più originali e interessanti. 

Come vendere artigianato online su Instagram? 

  1. Effettua il passaggio da profilo personale a professionale
  2. Collega il tuo profilo professionale alla tua pagina Facebook
  3. Importa il catalogo dei tuoi prodotti (da uno Store Shopify o Facebook)
  4. Attendi che il team di Instagram approvi il tuo profilo 
  5. Tagga i tuoi prodotti all’interno dei tuoi post 
  6. Utilizza le strategie di marketing più appropriate e inizia a vendere le tue creazioni

Quando ti occupi di vendere handmade su Instagram, una delle strategie migliori che puoi utilizzare è quella dell’influencer marketing. La strategia di marketing più utilizzata dai brand di tutto il mondo (l’influencer marketing dovrebbe raggiungere un giro d’affari di circa 15miliardi entro il 2022) ti permetterà di entrare in contatto con una nuova base di utenti, con cui gli influencer hanno un rapporto positivo e personale. 

uno shop su instagram

Quindi perché non sfruttare quest’opportunità per far conoscere le tue creazioni a un pubblico più vasto e - ciliegina sulla torta - appartenente alla tua nicchia di mercato

Ecco alcuni dei vantaggi dell’inserire l’influencer marketing all’interno della tua strategia di vendita: 

  1. Aumento delle vendite e ottimo ROI
  2. Prova sociale anche con un pubblico ridotto
  3. Rapporto diretto con i potenziali clienti 

Quando segui qualcuno su Instagram sei portato automaticamente a “fidarti” di quella persona. Ed è quindi più facile acquistare un determinato prodotto, se ti viene consigliato da quella persona che così tanto segui e ammiri. È davvero un’occasione da non perdere per promuovere i tuoi oggetti fatti a mano da vendere.

Vendere artigianato su Pinterest

Pinterest, ovvero il regno dei pin e degli spunti visivi, è la piattaforma ideale per promuovere il tuo brand di artigianato. 

Oltretutto, vendere su Pinterest non si limita alla presentazione dei prodotti. Potresti, ad esempio, creare delle bacheche in linea con il tuo brand e con le tue creazioni, offrendo ai tuoi follower modi sempre nuovi per aumentare l’interazione. O potresti sfruttare Pinterest per offrire ai tuoi follower dei buoni sconto da utilizzare sul tuo sito web. 

Pinterest: ricerca prodotti

Quindi Pinterest è estremamente utile per la crescita della tua brand awareness, che di conseguenza si tradurrà in un numero maggiore di lead e in una comunicazione più intensa con i tuoi clienti. 

Ovviamente, per vendere su Pinterest hai comunque bisogno di un negozio online o di piattaforme esterne (marketplace, Facebook, ecc) dove presentare i tuoi prodotti.

Ma come vendere artigianato su Pinterest? 

  1. Cura al massimo le foto e il testo dei tuoi Pin
  2. Aggiungi un prezzo al Pin
  3. Inserisci il link alla pagina del prodotto

In alternativa, puoi collegare il tuo sito Shopify a Pinterest e utilizzare i Pin Acquistabili, ovvero una tipologia di Pin che permette agli utenti di fare shopping direttamente su Pinterest, senza abbandonare il social. 

Come vendere su Pinterest con Shopify?

  1. Dal tuo pannello di controllo Shopify, clicca su Aggiungi un canale di vendita 
  2. Seleziona Pinterest e conferma la tua scelta
  3. Collega il tuo account Pinterest al tuo store Shopify
  4. Autorizza Shopify ad accedere al tuo account Pinterest
  5. Collega su Pinterest il tuo metodo di fatturazione
  6. Scegli quali prodotti del tuo store Shopify pubblicare su Pinterest
  7. Ottimizza i tuoi pin acquistabili e preparati a ricevere i primi ordini 

Prodotti artigianali online anche su TikTok

Il fatto che Shopify abbia di recente stretto una partnership con TikTok non è il solo motivo per cui dovresti considerare di vendere artigianato online su TikTok! 

trend tiktok 2021: social commerce

Un altro ottimo motivo è che TikTok ti permetterà di entrare in contatto con oltre 800 milioni di utenti, di cui oltre il 41% facenti parte della Generazione Z. È chiaro quindi che, se i tuoi prodotti artigianali sono principalmente rivolti a un pubblico giovane non puoi lasciarti sfuggire TikTok.

Vuoi un altro motivo? TikTok non è tutto balletti virali, anzi. Potresti sfruttarlo per far vedere ai tuoi follower come crei i tuoi prodotti, dove si trova la tua azienda, come funzionano i vari processi dell’artigianato, e molto altro ancora. In pratica, ti offre un’occasione unica di entrare in contatto con i tuoi clienti e di farli avvicinare sempre più al tuo brand. 

Su quali altri siti puoi vendere artigianato online? 

Potresti pensare che creare un tuo brand, un negozio, una presenza online sia un'impresa troppo ardua, per un motivo o per l’altro. Potresti voler fare dei tentativi più cauti prima di esporti troppo, o prima di prendere l’impegno di gestire un tuo negozio online. 

Ad ogni modo, per vendere prodotti fatti in casa online non è necessario avere un negozio di proprietà, anche se ovviamente averlo rende più facile scalare il tuo business.

Quali altre opzioni ci sono? Come puoi vendere artigianato online? Puoi rivolgerti a dei marketplace esterni, come Etsy.

siti per vendere online etsy

In pratica, si tratta di marketplace dove puoi caricare i tuoi prodotti e presentarli agli utenti di quella piattaforma. Sono ottimi trampolini di lancio, perché gli utenti iscritti a queste piattaforme sono tendenzialmente già interessati a quel tipo di prodotti, ed è necessario un carico di lavoro decisamente minore per riuscire ad avere del traffico. 

Ma quali sono i migliori marketplace per vendere artigianato online? 

  1. Etsy
  2. DaWanda
  3. Cargoh
  4. Blomming
  5. ALittleMarket
  6. Zibbet
  7. Ezebee
  8. Olalla
  9. MissHobby
  10. Stylenda

Tutti questi marketplace sono perfetti per tastare il terreno e ricevere dei feedback sui tuoi prodotti. E quando sarai pronto a scalare il tuo business, troverai subito un template di Shopify ad aspettarti! 

Vendere artigianato online: occupati del marketing

Potresti anche non avere rivali nell’artigianato, ed essere in grado di realizzare dei prodotti strabilianti, ma è impossibile vendere le proprie creazioni con successo senza una buona strategia di marketing. 

E le strategie di marketing che ti possono aiutare nella tua crescita imprenditoriale sono tantissime, così tante che sono sicura ti annoieresti a sfogliarle tutte insieme. Ecco perché ho selezionato quelle che - secondo me - sono le migliori per vendere oggetti fatti a mano.

marketing per vendere artigianato

Racconta la tua arte in un blog

Qual è il valore principale delle tue creazioni artigianali? Esatto, la loro unicità. Sono realizzate da te, con le tue mani, nascono dalle tue idee e dalla tua visione. 

Un cliente, anche uno innamorato dei tuoi prodotti, non potrà mai sapere quanto lavoro, pazienza, dedizione si nascondono dietro un “semplice” oggetto, se non sarai tu a raccontarglielo. 

E quale modo migliore per raccontare la tua arte, la tua storia, se non con un blog

Non solo avrai l’occasione di raccontare, in modo completo ed esaustivo, come nascono le tue idee, quali processi creativi hai utilizzato, come realizzi materialmente i tuoi prodotti e tanto altro ancora. Potrai anche farti conoscere meglio dai tuoi clienti, spiegare loro chi sei e qual è il tuo obiettivo. 

Inoltre, un blog ti permetterà di dare un’enorme spinta all’ottimizzazione SEO del tuo sito, che ti aiuterà a scalare la SERP di Google e degli altri motori di ricerca e a farti trovare da un numero di clienti sempre maggiore. Ricorda che dietro il successo di un ecommerce non ci sono solo prodotti di qualità! 

iceberg del successo

Mostra i video delle tue creazioni artigianali

Il video marketing è uno strumento incredibilmente potente, e questo è un dato di fatto. Se non vuoi credere a me, controlla pure le statistiche sul video marketing e sono sicura che ti convincerai in un secondo. 

statistiche video marketing traffico

E quando si tratta di vendere oggetti fatti a mano, il video marketing è ancora più potente. Se con un blog puoi raccontare ai tuoi clienti come crei i tuoi prodotti, con i video puoi direttamente farglielo vedere. 

Non solo il processo creativo, ma anche dove lavori, come funziona, come impacchetti le tue creazioni prima di spedirle...i tipi di video che puoi realizzare sono tantissimi, e tutti ti aiuteranno a far avvicinare sempre più il tuo pubblico al tuo brand. 

Soprattutto quando si parla di artigianato, la fidelizzazione dei clienti è un aspetto fondamentale da non trascurare assolutamente, e i video possono aiutarti a far innamorare i clienti non solo delle tue creazioni, ma di tutta la tua azienda. 

Crea descrizioni prodotto emozionali

Come avrai capito, quando si parla di artigianato e handmade, l’emozione è fondamentale. D’altronde, è molto probabile che un oggetto realizzato a mano abbia un costo maggiore di uno realizzato in serie in fabbriche enormi. 

E riuscire a far emozionare i tuoi clienti è e deve essere uno dei tuoi focus principali, anche - ebbene sì - nelle descrizioni dei prodotti.

Oltre a fornire tutte le informazioni rilevanti per i tuoi articoli, non dimenticarti di presentarli, di far capire ai visitatori quanto siano speciali gli oggetti che potrebbero aggiungere al loro carrello e fare propri con un solo click. 

Consiglio extra: una volta finito di scrivere le descrizioni dei tuoi prodotti, falle leggere ai tuoi amici, parenti, conoscenti. Cerca di ricevere quanti più feedback possibili in modo da assicurarti di aver fatto un buon lavoro. Potrai comunque cambiarle in seguito, ma è sempre meglio partire assicurandosi di avere una solida base! 

Lasciati ispirare da chi vende artigianato online con Shopify

Quale modo migliore per trovare la giusta ispirazione se non ascoltando le storie di chi ce l’ha fatta prima di te? 

L’obiettivo di un buon artigiano è quello di esportare le sue opere, ed è quello che ha fatto Mirta, una piattaforma online che promuove il Made in Italy in ogni angolo del pianeta. 

Mirta nasce dall’idea dei suoi fondatori Ciro Di Lanno e Martina Capriotti, e la loro missione è quella di aprire le porte del Made in Italy delle botteghe artigiane italiane presentando i loro prodotti in tutto il mondo. 

La loro mission parte dalla difficoltà degli artigiani italiani di posizionare il proprio brand a livello internazionale. Tanto che, come hanno dichiarato loro stessi: 

“Gli artigiani sono tutto per noi. Senza gli artigiani, Mirta non esisterebbe.” 

Mirta non è solo un marketplace nè una vetrina, ma funge da tramite tra gli artigiani e i clienti finali. Anche se non si definiscono proprio “intermediari”. La loro missione è quella di far sì che i clienti degli artigiani possano godere di un’esperienza fluida e soddisfacente, dal packaging alle pagine artigiano. 

I loro punti di forza? Un sistema di email marketing gestito da Shopify Email, un servizio clienti eccellente e, soprattutto, prodotti di qualità. 

I 3 errori che non vuoi commettere quando vendi artigianato online

Vendere artigianato online, come qualunque altro tipo di business, è una sfida e presenta diversi ostacoli da superare. E si sa, in ogni percorso c’è una probabilità di commettere degli errori. 

Abbiamo pensato di presentarti tre errori più comuni che commettono gli artigiani che si affacciano per la prima volta alla creazione di un business online, nella speranza che tu possa evitare di commettere gli stessi passi falsi! 

vendere artigianato online - errori da evitare

  1. Mettere “tutto” online: il troppo stroppia, anche nel caso della vendita di handmade. Non cercare di vendere tutti i prodotti che hai creato dall’inizio della tua attività ad oggi, o per lo meno non li caricare tutti insieme. Anche se ti sembrerà di star perdendo un’opportunità, datti il tempo di fare dei test e di capire cosa funziona meglio per il tuo pubblico. Inoltre, fare una selezione ti consentirà di concentrare i tuoi sforzi sulla promozione dei “pochi ma buoni” che hai scelto di vendere.
  2. Non valutare costi e tempi prima di impostare i prezzi: vendere prodotti artigianali non vuol dire vendere prodotti economici, e non è con un prezzo ridotto che riuscirai a convincere i clienti a comprare le tue creazioni. Considera i tempi e i costi di produzione nella scelta dei prezzi dei tuoi prodotti, e imposta un prezzo giusto. Convincerai i tuoi clienti all’acquisto grazie alla tua unicità, alla qualità delle tue opere e alla tua comunicazione.
  3. Non sviluppare un tuo stile: cos’è che ti caratterizza? Qual è il tratto distintivo che hai tu e nessun altro competitor? Non basta vendere artigianato di qualità per avere successo, devi fare in modo che i tuoi prodotti siano riconosciuti e riconoscibili. I tuoi clienti non acquisteranno solo le tue creazioni, ma la tua creatività. Sviluppa il tuo stile e assicurati che tutto ciò che è in vendita sul tuo sito lo rispecchi.

3 domande frequenti su come vendere artigianato online 

Sono sicura che a questo punto avrai tantissime domande, e non ti biasimo. Gestire un business e vendere artigianato online non è certo una passeggiata. 

Devi trovare idee per i prodotti, realizzarle, curare la tua immagine, gestire un sito, un magazzino, relazioni con i clienti, e chi più ne ha più ne metta.

Queste sono le tre domande più frequenti sulla vendita di handmade, spero ti aiuteranno a chiarire qualche dubbio! 

1. Come faccio a creare un mio brand? 

La prima cosa da fare è renderti riconoscibile, fare in modo che i tuoi clienti sappiano che il tuo è un business professionale e affidabile, e che il tuo non è solo un hobby. 

Ma quali sono i passi per creare un tuo brand?

  1. Trova ciò che ti rende diverso dalla concorrenza
  2. Scegli un nome adatto al tuo target e ai tuoi prodotti
  3. Crea un logo che contribuisca a farti avere un’immagine omogenea su tutti i canali
  4. Individua delle buyer personas che ti aiutino a veicolare il giusto tipo di messaggi
  5. Aggiungi una pagina “La nostra storia” al tuo sito web

Consiglio extra: vuoi spargere la voce sul tuo brand e sulle tue creazioni? Collabora con influencer e micro-influencer della tua nicchia di mercato per ampliare la tua base clienti e lavorare con il passaparola! 

2. Devo aprire una Partita IVA per vendere artigianato online? 

Sì, per vendere artigianato online è necessario avere una Partita IVA. L’obbligo di aprirla scatta nel momento in cui decidi di aprire stabilmente il tuo negozio online, a prescindere dal volume delle vendite. 

quando aprire partita iva

Quindi, vendere artigianato senza Partita IVA non è possibile. Se vendi i tuoi prodotti handmade online sul tuo ecommerce sei definito automaticamente come imprenditore commerciale, e dovrai: 

  1. Richiedere la tua Partita IVA all’Agenzia delle Entrate
  2. Iscriverti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio
  3. Iscriverti alla Gestione Commercianti INPS
  4. Attivare eventuali polizze assicurative in caso di dipendenti 
  5. Effettuare la comunicazione SCIA prima di iniziare la tua attività

Sul nostro blog puoi trovare ulteriori informazioni su come aprire una Partita IVA, ma per un’analisi della tua situazione particolare ti consigliamo di rivolgerti a un professionista. 

3. Come gestire un magazzino?

Non esagerare. Parti da un numero ridotto di linee di prodotti e di varianti, in modo da avere un minimo prodotto fattibile e accontentare il maggior numero di clienti possibile, e aumenta le tue scorte in base alla crescita del tuo business.

Inoltre, fai in modo di tenere sempre aggiornato il tuo inventario e che la grandezza del tuo magazzino cresca insieme alle tue scorte: inutile affittare uno spazio enorme per qualche decina di prodotti!

Gestire un magazzino sarà uno degli aspetti più impegnativi del tuo business, motivo per cui molti imprenditori preferiscono optare per il modello di business del dropshipping. Se però parliamo di vendere prodotti artigianali online la gestione di un magazzino è fondamentale e merita quindi estrema attenzione.

Vendere artigianato online: conclusione 

Quindi, come vendere artigianato online? 

  1. Crea un sito su Shopify
  2. Vendi i tuoi prodotti su Facebook
  3. Vendi i prodotti handmade su Instagram
  4. Vendi i prodotti artigianali su Pinterest
  5. Vendi artigianato su TikTok
  6. Carica i tuoi prodotti handmade su marketplace esterni 

A questo punto avrai capito che per vendere artigianato online devi pensare a mille cose più una.

Un ultimo consiglio che posso darti è quello di applicare la stessa cura che metti nella creazione delle tue opere anche nella gestione del tuo business e soprattutto nel rapporto con i tuoi clienti. Ricorda sempre che i clienti sono il fulcro e l’anima della tua attività, e senza di loro non avresti un business. 

Bene, direi che questo è (quasi) tutto. Puoi trovare altre informazioni più dettagliate sul blog di Oberlo, ma ora dovresti avere tutte le informazioni necessarie per avviare il tuo business di prodotti handmade.

E a me non resta che augurarti buona vendita! 

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato