Skip to content
vendere fotografie

Come iniziare a vendere fotografie online e farne un business

Articolo di Ilaria Cazziol

Il mondo, e in particolare il web, sta letteralmente esplodendo di contenuti fotografici. Mai nella storia c’è stata così tanta abbondanza di questo media... ma anche così tanta richiesta!

Pensa che ogni giorno vengono condivise su Instagram circa 95 milioni di foto e video. E anche grazie ai social come questo, in cui le immagini sono il cuore della piattaforma, questo numero non fa che aumentare.

Se sei un fotografo che vuole vendere fotografie, quindi, questo può essere il periodo migliore e peggiore di tutti. 

Peggiore perché c’è tanta concorrenza, spesso gratuita. Ma anche migliore, perché mai come ora c’è stata tanta attenzione verso questo media, e se saprai muoverti bene potrai riuscire a vendere i tuoi capolavori in tanti modi diversi.

Tutta questa attenzione ha portato il mondo della fotografia a doversi adattare ai cambiamenti dettati dai tempi, ed ecco che nell’ultimo decennio sono nate piattaforme per vendere foto online di ogni tipo. Oppure come vedrai a breve, è anche possibile creare il proprio sito web dove vendere direttamente le tue foto.

Quindi con questo articolo voglio dare risposta alle domande fondamentali che probabilmente ti sarai fatto, ovvero: come vendere foto online? Ma soprattutto, conviene farlo?

Perché vendere fotografie online

vendere fotografie online

Partiamo dalla seconda: vendere foto online ha vantaggi e svantaggi. Vediamoli insieme.

Vantaggi del vendere fotografie online

Entrate passive

Vendere foto online ti consente di avere un’entrata passiva, ovvero un guadagno semi-automatizzato. 

Mi spiego meglio, mettiamo che un utente arrivi sul tuo sito e sia interessato all’acquisto digitale di una foto. Sei hai una piattaforma che permette di farlo, l’utente potrà acquistarla direttamente con pochi click.

Come vedi, questo sistema è quasi del tutto automatizzato, e una volta che avrai messo in piedi l’ecosistema di vendita, non dovrai fare più niente per vendere il prodotto a parte il marketing, poiché pensa a fare tutto il sito o la piattaforma sulla quale hai caricato le foto.

Monetizzare le tue fotografie

Ovviamente uno degli aspetti migliori del vendere fotografie online è quello di riuscire a monetizzare la tua passione per la fotografia. Infatti, per un fotografo non c’è soddisfazione più grande che vedere una proprio foto acquistata e pubblicata su un giornale o usata per una pubblicità, o magari appesa in camera di qualcuno.

Chiaramente non è tutto oro quello che luccica, infatti ci sono anche degli ostacoli da tenere in considerazione quando si vogliono vendere le proprie foto online.

Svantaggi della vendita di foto

Tanta concorrenza

Sia che tu decida di vendere le tue foto su un sito di stocking oppure sul tuo sito personale, devi sapere che c’è tanta concorrenza: la cosa più difficile non sarà certo caricare la foto sulla piattaforma, ma riuscire ad attirare l’attenzione di potenziali clienti verso i tuoi lavori.

Guadagni limitati

È vero che ci sono fotografi che riescono a vendere le proprie foto a migliaia e migliaia di euro, ma solitamente ci riesce solo chi ha un nome e un prestigio di livello internazionale. Quindi, se sei alle prime armi, è probabile che per riuscire a vendere le tue foto dovrai adeguarti ai prezzi di mercato: sicuramente non sono altissimi, ma comunque sempre meglio di niente. 

I guadagni saranno quindi non sulla qualità ma sulla quantità: se riuscirai ad attirare consistentemente traffico su un grande numero di foto, e a fare in modo che queste incontrino le esigenze dei clienti, potresti portare a casa un discreto gruzzoletto!

Dove vendere fotografie online?

dove vendere fotografie

Ci sono varie soluzioni per vendere foto online, tra le più utilizzate ci sono i siti di stocking o un tuo sito personale, e poi ovviamente non possono mancare i social. Qui di seguito ti mostrerò le caratteristiche di ognuno di questi meccanismi.

Vendere foto tramite siti di stocking

I siti di stocking non sono altro che dei marketplace che permettono l’incontro tra domanda e offerta di foto e video, dove tu in pochi minuti puoi caricare e vendere le tue opere a una platea di milioni di abbonati, per la maggior parte aziende. Tra i siti più famosi troviamo: 

  1. Istockphoto.com
  2. Adobe stock
  3. Shutterstock.com
  4. lamy.com
  5. Fotolia.com
  6. 123rf.com
  7. 500px.com
  8. Pixtury.com

Il vantaggio di queste piattaforme è che sono facili da utilizzare, infatti basta creare un profilo ed ecco che in pochi click sei pronto a caricare le tue foto. 

Ma il problema principale del vendere foto online sui siti di stocking è che c'è tantissima concorrenza, infatti ogni giorno vengono caricate migliaia di foto.

Per questo è importante non solo riuscire a fare foto di qualità per emergere, ma anche scattare il tipo di foto che su questi siti hanno più successo, ovvero le immagini a scopi commerciali.

Il secondo aspetto è che le foto solitamente vengono pagate pochissimo, da qualche centesimo fino a pochi euro.

Personalmente, ho venduto 193 foto per un totale di 65$ guadagnati dal 2017. 

Questo vuol dire che ogni foto viene in media venduta a poco più di 30 centesimi. 

Ovviamente è un prezzo basso per una fotografia, soprattutto se tieni conto dei soldi che vanno investiti nell’attrezzatura e del tempo e le conoscenza necessari per scattare belle foto.

Da questo ne puoi dedurre che per riuscire a guadagnare con i siti di stocking, dovrai vendere una grande quantità di fotografie.

Se vuoi avere successo nel mondo del micro-stocking, dovrai quindi scattare e mettere in vendita tantissime foto di qualità, perché ovviamente più foto carichi e più aumenta la possibilità che una di queste riesca a vendere. 

Non solo, per massimizzare i tuoi guadagni, una buona strategia è quella di caricare le tue foto su più siti di stocking così da moltiplicare le tue probabilità di vendere una foto.

Ovviamente caricare le tue foto su varie piattaforma richiede moltissimo tempo perché per ogni foto che carichi dovrai inserire i tag relativi alla foto, titolo e descrizioni che sono fondamentali per fare sì che le persone riescano ad arrivare a te in risposta alle proprie esigenze (è un discorso in tutto e per tutto simile alla SEO).

Infine un aspetto negativo è che sui siti di stock puoi vendere solo foto in formato digitale e non stampe, e come vedremo a breve è sempre meglio offrire anche questa possibilità.

Vendere fotografie utilizzando il tuo sito personale

Vendere fotografie online

Una soluzione valida e alternativa ai siti di stocking è quella di realizzare un tuo sito personale, dove potrai vendere direttamente le tue foto in formato digitale oppure sotto forma di stampe.

Ci sono diversi vantaggi nell’utilizzare un sito personale.

Il primo è che il prezzo lo decidi tu: infatti sarai tu a decidere quanto valore dare alle tue foto. 

Ci possono essere delle foto che ritieni migliori di altre, che potranno avere un prezzo maggiore e quindi garantirti dei ricavi superiori.

Potrai inoltre decidere se vendere le tue foto in formato digitale oppure attraverso una stampa.

Questo punto è molto interessante perché ci sono degli utenti, solitamente quelli non B2B, che non sono interessati all'acquisto di una foto in formato digitale e preferiscono avere una stampa da appendere al muro di casa. 

Questo sicuramente ti permette di vendere le tue foto ad un prezzo molto superiore, visto il servizio che offri. Ovviamente è importante offrire una stampa di qualità o per lo meno, adeguata al prezzo di vendita, e dovrai stornare questo costo che dovrai sostenere tu da quelli che sono i guadagni effettivi.

Vendere stampe di foto online

Ma come faccio a vendere online la stampa delle mie foto? Ecco, una soluzione abbastanza pratica da implementare è quella di accordarti con uno studio che stampa le foto ed ogni volta che arriva un ordine al tuo sito web, arriverà in automatico anche allo studio, il quale si occuperà della stampa e della spedizione.

Un altro vantaggio dell’avere un sito personale è che una volta che l’utente vi atterra, a quel punto vedrà solo prodotti tuoi, mentre nei siti di stocking ovviamente vengono proposte le foto di vari utenti, quindi è facile che il cliente alla fine non scelga una tua foto.

In ultimo, se decidi di aprire un tuo sito personale, nulla ti vieta in un futuro di vendere altri prodotti legati al mondo della fotografia (magliette e altri oggetti con stampe, corsi, preset, etc), cosa che non puoi fare se utilizzi un sito di stocking.

Insomma, un sacco di vantaggi no? Viene da chiedersi perché chiunque dovrebbe mai decidere di utilizzare i siti di stocking, allora. 

Be’, la verità è che c’è un grosso, enorme svantaggio a vendere fotografie su un sito personale: che nessun potenziale cliente ci arriverà di sua spontanea volontà, a meno che tu non sia bravissimo a fare marketing.

Probabilmente l’utente medio, che cerca una foto da mettere sul proprio sito, non ci penserà neanche di andare a cercare foto al di fuori dei siti di stocking: ne aprirà uno, quello a cui ha fatto l’abbonamento, e prenderà la prima soluzione che corrisponde alle sue esigenze.

Per vendere fotografie con il tuo sito invece dovrai mettere in atto tutta una serie di strategie che ti portino a posizionarti come fotografo riconosciuto e apprezzato, e che invoglino i potenziali clienti a comprare proprio quella foto da te.

Come apro un sito per vendere fotografie?

Sito web per vendere fotografie online su Shopify

Ci sono varie piattaforme per creare il tuo ecommerce di fotografie, la domanda principale da farsi prima di aprire un tuo sito web è la seguente: voglio una soluzione chiavi in mano oppure voglio fare tutto da solo?

Nel caso tu abbia delle buone competenze tecniche e del tempo da investire, potresti utilizzare piattaforme come Wordpress e Woocommerce per vendere le tue foto online.

Probabilmente risparmierai qualche euro, ma se non hai le competenze necessarie e tanto tempo da dedicare alla cosa, probabilmente non riuscirai ad avere un gran risultato.

Crea un sito su Shopify per vendere fotografie

Viceversa, se scegli di affidarti a una piattaforma come Shopify avrai un servizio chiavi in mano pronto da utilizzare in poche ore al costo di qualche decina di euro al mese.

Potrai scegliere tra tantissimi template e stili, personalizzare interamente l'aspetto del tuo sito, inserire feature come la raccolta di email per la newsletter, vendere prodotti accessori di fotografia in dropshipping... insomma, tutto il pacchetto completo, con la facilità di un prodotto pronto all'uso.

Vendi le tue fotografie con Shopify

Inizia con la prova di 14 giorni.

Prova Shopify

La difficoltà più grande che potrai incontrare nel vendere foto online è riuscire ad attirare traffico alle tue foto.

Per riuscire nel tuo intento, la cosa migliore che puoi fare è impegnarti molto nell’utilizzo dei social.

Vendere foto tramite Instagram

Instagram è sicuramente una delle piattaforme migliori per dare ampia visibilità alle tue foto. Il social network infatti è nato appositamente per la condivisione delle fotografie ed è il luogo perfetto per esporre il tuo portfolio fotografico.

Un buon modo per vendere le tue foto attraverso Instagram è quello di aggiungere alla descrizione della foto il fatto che la foto sia in invendita sul tuo sito. 

Puoi mettere il link al sito direttamente all'interno della bio di Instagram, così che sia visibile a tutti e facilmente cliccabile.

In questo modo, tutti gli utenti che hanno visto una tua foto e sono interessati ad acquistarne una, non dovranno fare altro che cliccare sul link in bio e comprare la foto direttamente sul tuo sito web.

Per dare un boost alle tue vendite potresti utilizzare altri strumenti come come ad esempio le Instagram Story

Nelle Story puoi aumentare tantissimo l'engagement ed invitare le persone a visitare il tuo sito web per acquistare direttamente i tuoi prodotti. Se il tuo profilo ha oltre 10.000 follower potrai inoltre invitare l’utente a fare swipe up direttamente all’interno della storia, così da portare il potenziale cliente direttamente alla pagine di vendita della foto che stai mostrando.

Infine, perché non usare direttamente la funzionalità Instagram Shopping? Potrai configurare il tuo shop per collegarsi direttamente all’ecommerce in cui vendi le fotografie. Invece che promuovere un prodotto all’interno della foto nel feed, come si fa di solito...tu promuovi direttamente l’acquisto della foto stessa!

Vendere fotografie online su Instagram

Vendere fotografie tramite Youtube

Ci sono tantissimo fotografi che hanno il proprio canale Youtube. L’idea dietro un canale Youtube è molto semplice: dare consigli ad altri fotografi o a potenziali clienti, e quindi posizionarsi come soggetto di riferimento nella propria nicchia.

Se riesci a realizzare dei video che attirano l’attenzione di un potenziale pubblico interessato alle tue foto, puoi invitare questi utenti ad acquistare le tue foto direttamente all’interno del video.

Per esempio: mettiamo che tu vada a fare un trekking nelle Dolomiti, durante il trekking oltre a scattare bellissime foto, potresti realizzare un video in cui racconti l’esperienza ed il dietro le quinte di come le hai scattate.

In questo modo potrai invitare tutti quelli che guardano il video a recarsi nel tuo sito per comprare le foto che hai scattato durante l’escursione.

Bisogna  precisare che quando si tratta di social, che sia Instagram, Youtube o qualsiasi altro social, per riuscire ad ottenere successo ed un discreto seguito, bisogna dedicarci parecchio tempo e dedizione.

Molto probabilmente pubblicare 1 video al mese su Youtube o 2 foto al mese su Instagram non è una strategia che porta a tantissimi risultati. Per questo devi vedere la vendita delle foto sui socialcome un piccolo giardino che vai a coltivare costantemente e vedrai che con il tempo inizierai a vedere i risultati.

Strategie di marketing per vendere fotografie su internet

Come abbiamo visto, la vera sfida nel riuscire a vendere le tue foto, a prescindere dalla piattaforma, sarà fare marketing adeguatamente. Se le tue foto saranno di qualità elevata e risponderanno alle esigenze della nicchia in cui operi, una volta ottenute visite al sito si venderanno da sole. Ma perché ciò avvenga, dovrai attirare traffico...tanto traffico!

Ecco quindi alcune strategie di marketing per vendere fotografie da tenere bene a mente:

  1. Utilizza i social: non sottovalutare la tua presenza social, curala come parte primaria del tuo business
  2. Studia la SEO della tua nicchia: dovrai riempire il tuo sito (o le tue foto sui siti di stocking) di parole chiave ricercate dai tuoi potenziali clienti
  3. Ottieni visibilità: che sia attraverso collaborazioni, pubblicazioni su riviste, mostre o altro, cerca di affermarti come fotografo
  4. Fai attività offline: organizzare una mostra è un ottimo modo per portare le tue foto davanti agli occhi delle persone, per poi rimandarle al tuo sito per l’acquisto delle stampe disponibili

I 3 errori più frequenti quando vendi fotografie online 

1. Non prestare attenzione alla qualità

Se vuoi avere buone possibilità nella vendita delle tue foto, è importante che queste siano di altissima qualità. Non intendo semplicemente che devono essere in alta risoluzione, ma ben eseguite e che riescano a trasmettere delle emozioni a chi le osserva. Per riuscire ad ottenere delle foto di successo è quindi fondamentale studiare la fotografia e saper utilizzare attrezzatura professionale.

2. Non adeguarsi alle esigenze dei clienti

Immaginati di essere un'agenzia di comunicazione che ha bisogno di comprare delle foto da utilizzare per presentare se stessa. Ecco, l’agenzia in questione sarà alla ricerca di foto dove ci sono delle persone in ufficio che interagiscono tra loro, oppure che utilizzano un pc, etc. Non certo foto di viaggi o reportage. Se vuoi massimizzare la possibilità di vendere le tue foto, quindi, è importante cercare di mettersi nei panni di un potenziale cliente e cercare di capire quali sono le sue esigenze.

3. Non dedicare abbastanza tempo al marketing

Puoi avere le foto più belle del mondo insieme al sito più bello del mondo, ma se nessuno ci arriva sono degli asset inutili. Per questo è importante dedicare del tempo a curare il marketing e fare sì che arrivi più traffico possibile alle tue foto.

3 domande frequenti su come vendere foto online 

Posso vendere fotografie scattate con il cellulare?

Generalmente la qualità dei cellulari è inferiore a quella della fotocamera e quindi sarà molto più difficile, ma puoi comunque provare.

Come posso proteggere le mie foto?

Le foto digitali sono estremamente difficili da proteggere e per questo non ci sono precauzioni efficaci per evitare che la tua foto venga rubata. Una firma non avrà grande effetto, dato che può essere facilmente rimossa con Photoshop, inoltre è contro il regolamento nei siti di stocking. Se invece vendi tramite il tuo sito può essere utile come forma di marketing firmare le tue foto con il tuo indirizzo web, così che quando le pubblichi sui social rimandino sempre ad esso.

Da dove posso iniziare per vedere le foto online?

La prima cosa da fare è assicurarsi di avere le competenze necessarie, ovvere conoscere le regole della fotografia ed avere l’attrezzatura minima per iniziare a scattare delle foto professionali. All’inizio ti consiglio di fare entrambe le cose: carica sui siti di stocking, ma al contempo utilizza il tuo sito e fai marketing. L’obiettivo nel lungo termine è che la seconda sia una fonte di reddito maggiore, ma all’inizio sarà dura.

Conclusioni sulla vendita di foto oggi

Vendere foto online è sicuramente in modo efficace di valorizzare le tue fotografie.

Infatti potrai sfruttare la tua passione e farne un business, oltre ad avere la soddisfazione di vedere le tue foto utilizzate da altri o perché no, magari appese in qualche casa.

Ma come detto sopra la strada non è così semplice e c’è tanta concorrenza, quindi se vuoi avere successo dovrai sicuramente dedicarci tempo e risorse. Ma se la qualità è tanta e la passione è forte, vedrai che con la giusta dedizione riuscirai ad ottenere degli ottimi risultati.

Buone foto!

Ti potrebbero interessare anche:

Correlato