Skip to content
website builder

Website builder: 15 alternative per creare il tuo sito web

Articolo di Ludovica Marino

Fino a qualche anno fa creare un sito web richiedeva conoscenze di programmazione e infinite righe di codice. Oggi basta avere un website builder. 

Ma di cosa si tratta, e da dove iniziare? 

Intanto bisogna capire cosa sia di preciso un website builder, poi devi trovare quello più adatto alla tua situazione specifica. 

Hai mai provato a cercare “website builder” su Google? Se sì, vedrai una sfilza di risultati di aziende che cercano di convincerti a usare il loro software, senza però aiutarti davvero a capire cosa stai scegliendo. 

In questo articolo scoprirai non solo di preciso cosa sono i website builder, ma troverai un comodo elenco con le 15 migliori alternative che potrai analizzare e confrontare per trovare il software perfetto per te. 

Che aspetti allora? Continua subito a leggere!

Avvia oggi il tuo business online

Clicca qui sotto e inizia la tua prova gratuita con Shopify.

Prova Shopify

Cos’è un website builder?

Un website builder, letteralmente un creatore di siti web, è una piattaforma che ti permette di progettare e realizzare siti web senza alcuna conoscenza di programmazione.

Alcuni website builder ti permettono addirittura di inserire alcune informazioni relative al tuo business, richiedono di scegliere colori e altri dettagli e ti presentano un sito web già pronto, che devi solo personalizzare e rifinire con i tuoi contenuti. 

Tendenzialmente, ci sono alcuni vantaggi innegabili nell’utilizzo di un website builder: 

  • È facile da usare, con un po’ di pratica può farlo davvero chiunque
  • Non richiede conoscenze di codice
  • Aggiornare e modificare il contenuto è facile 
  • Richiede poco tempo e fatica
  • Consegna un sito finale funzionante e dall’aspetto professionale

C’è da dire che, anche se il funzionamento di base (o per lo meno l’idea generale) è abbastanza simile tra tutti i website builder, ognuno ha le proprie funzionalità e caratteristiche che lo contraddistinguono. 

Vediamo quindi quali sono i migliori website builder a tua disposizione nel 2022. 

I 15 migliori website builder

Ogni website builder presentato in questo elenco è unico e ha caratteristiche, prezzi e funzionalità che lo contraddistinguono.

Spoiler: se, una volta lette le caratteristiche di tutti e 15 questi builder non sai ancora quale scegliere, alla fine dell’articolo troverai un aiutino. 

1. Shopify

shopify website builder

Se hai intenzione di creare un sito per il tuo negozio online, non puoi non prendere in considerazione Shopify

Grazie a Shopify potrai portare online il tuo business in men che non si dica, a prescindere dai prodotti o servizi che desideri vendere online. 

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

E sì, so che ora stai pensando che siamo di parte a scrivere una cosa del genere e a mettere Shopify proprio al numero 1 tra i migliori website builder, ma non credermi sulla parola. 

Shopify è stato scelto da quasi 2 milioni di attività commerciali in 175 paesi in tutto il mondo, arrivando a generare vendite per oltre 200 miliardi di dollari. Insomma, non siamo solo noi a pensare che sia uno dei migliori website builder. 

Come al solito, però, provare per credere. E fortunatamente Shopify offre 14 giorni di prova gratuita che faranno proprio al caso tuo.  

2. Wix.com

wix website builder

Wix è un website builder estremamente semplice da utilizzare e molto flessibile, scelto infatti da 160 milioni di utenti in 190 paesi. 

Wix utilizza funzionalità di drag-and-drop che rendono molto intuitivo spostare i diversi elementi all’interno della pagina, e integra al suo interno anche funzionalità utili per la SEO e la promozione.

Inoltre ha anche diverse app interne come Wix Bookings per le prenotazioni e Wix Restaurants per gestire gli ordini dei ristoranti. 

3. Wordpress.com

wordpress website builder

Wordpress è un website builder che nasce come blog builder, e oggi è la forza motrice dietro il 42% di tutti i siti del mondo. 

Occorre però fare una precisazione. 

Wordpress si divide in Wordpress.org (self-hosted) e Wordpress.com (hosted). 

Il .org è un software open source, scaricabile e installabile su un server esterno, mentre il .com è il website builder online che conosciamo.

L’editor è abbastanza semplice da utilizzare, ma è un po’ “vecchio stampo” e non necessariamente intuitivo, soprattutto quando si tratta di dover aggiungere funzionalità aggiuntive. 

Infatti, ogni volta che vorrai effettuare modifiche al tuo sito avrai bisogno di integrare dei plug-in esterni, molti dei quali sono a pagamento. 

Il principale lato negativo di Wordpress, oltre a una scarsa intuitività, e che è impossibile riuscire a calcolare in anticipo l’investimento economico necessario a creare un sito con questo website builder. 

4. GoDaddy 

crea un sito con godaddy

Probabilmente hai già sentito parlare di GoDaddy come provider di nomi di dominio, ma l’azienda offre ai propri utenti anche un website builder. 

Il processo di creazione di siti web di GoDaddy è estremamente rapido e semplice. Questo vuol dire che puoi creare un sito in pochissimo tempo, ma non sarà un sito particolarmente personalizzabile. 

Ad ogni modo, i template disponibili hanno un aspetto abbastanza professionale e il collegamento con i canali social è intuitivo. 

5. Weebly

weebly

Weebly è un website builder semplice, anche se questa semplicità comporta qualche limitazione. 

Se è vero che puoi creare facilmente anche un sito abbastanza grande, grazie a larghezza di banda e memoria illimitate, è anche vero che non permette di tradurre il sito in più lingue. 

Insomma, un sito efficace, semplice e perfetto per siti web che necessitano di memoria e di un alto numero di pagine. È infatti spesso utilizzato per le aziende che vogliono un servizio di streaming nel loro sito, grazie ai riproduttori video e audio inclusi nei pacchetti a pagamento. 

6. Flazio

flazio website builder

Flazio è un website builder estremamente semplice da utilizzare, e si presenta come la piattaforma preferita dagli italiani per la creazione di un sito professionale. 

L’assistenza telefonica e la fatturazione sono infatti interamente made (e gestite) in Italy, e il dominio .it è sempre incluso senza costi aggiuntivi. 

7. Jimdo Creator

jimdo website builder

Jimdo è un website builder intuitivo, con una particolare caratteristica: promette di aiutarti a creare un sito web in soli tre minuti. 

Come?

Grazie all’intelligenza artificiale. Jimdo ti chiederà di fornire diverse informazioni sul tuo business e sulle tue esigenze, e utilizzerà questi dati per personalizzare dei contenuti preparati in precedenza dal team interno. 

Anche tutto quello che riguarda la SEO sarà automaticamente gestito internamente, dall’ottimizzazione del tuo sito a una guida passo dopo passo per migliorare il tuo posizionamento nella pagina dei risultati di ricerca.

Insomma, se sei alla ricerca di un sito web funzionante e non hai molto tempo da dedicare alla sua creazione, questo potrebbe essere il website builder perfetto per te. 

8. Webnode

webnode

Anche se potrebbe essere una delle opzioni meno conosciute di questo elenco, Webnode è uno dei website builder più utilizzati in Europa. Vediamo perché. 

Il vantaggio principale di questo builder è la possibilità di creare siti multilingue in modo estremamente semplice e intuitivo. 

Vero, mancano alcune funzionalità di base (essenziali per molti utenti) come la possibilità di aggiungere i tag o un sistema di commenti all’interno del blog, ma se devi creare un sito multilingue in modo semplice e rapido, Webnode potrebbe essere il website builder che fa al caso tuo. 

9. Zyro

zyro

Zyro è un website builder che promette template impeccabili, editing facile e zero programmazione, scelto da oltre 250mila proprietari di piccole imprese. 

Questo builder ti permette di creare un sito in maniera estremamente rapida, che “si carica alla velocità della luce”. Offre anche un supporto clienti disponibile 24 ore su 24, e template completamente personalizzabili adatti a qualunque tipo di sito web, dai portfoli agli eventi. 

Costa meno di altre opzioni presenti in questo elenco, ma ha anche meno funzionalità. 

Ad esempio, ti permette di includere un blog all’interno del tuo sito, ma non include funzionalità di ricerca, un archivio o un sistema di commenti. 

10. Duda

duda website builder

Duda potrebbe essere il website builder perfetto per te se sei alla ricerca di un sito web semplice e puro. 

Anche se non disponibile in italiano, l’interfaccia dell’editor è abbastanza intuitiva e ottima se vuoi un buon livello di personalizzazione ma non ti senti ancora a tuo agio con una totale libertà creativa. 

Duda nasce per offrire ai grafici professionisti uno strumento per personalizzare i siti dei loro clienti, e permette anche di creare delle web app personalizzate. 

11. Site123

site123 website builder

Site123 promette di creare un sito web gratis, il che è decisamente un’ottima promessa. Ovviamente, questo vale solo per gli utenti che scelgono il pacchetto gratuito, che ha davvero tante limitazioni. 

A parte questo, si tratta di un website builder abbastanza semplice da utilizzare, con un design intuitivo e un supporto disponibile via chat.

Non è tra i builder più avanzati, quindi potrebbe non essere la scelta migliore se immagini di aggiungere funzionalità extra al tuo sito, o se prevedi di scalare il tuo business. 

12. Squarespace

squarespace

Già dalla homepage di Squarespace si intuisce la value proposition di questo website builder: “Tutto per vendere di tutto”.

I template disponibili (uno dei pezzi forti di questo software) si adattano a diversi tipi di siti web, dai blog ai business locali, e sono la base perfetta per creare una tua presenza online. 

Certo è che non si tratta di un website builder particolarmente facile da utilizzare, anche se come al solito basta solo un po’ di pratica. Tutto dipende quindi da quanto tempo hai intenzione di dedicare alla creazione del tuo sito web. 

Come Shopify, anche Squarespace offre 14 giorni di prova gratuita. 

13. Ionos di 1&1

ionos

Se vuoi un website builder che ti permette di avere un sito web potendo scegliere di utilizzare o meno la programmazione, Ionos potrebbe fare al caso tuo.

Ionos ha tutto quello di cui puoi avere bisogno per creare un sito web funzionale, ma standard. Non avrà un aspetto particolarmente eccentrico, e non colpirà l’attenzione dei visitatori per il suo design moderno, ma farà quel che deve fare e difficilmente ti deluderà.

Uno dei principali lati negativi di Ionos è che si tratta di un website builder dall’aspetto abbastanza datato. Insomma, diciamo che preferisce la sostanza all’apparenza.

Il che potrebbe anche essere positivo, meglio un sito efficiente e bruttino di uno bello ma poco funzionale. È però anche vero che, nel 2022, anche l’occhio vuole la sua parte, e gli utenti esigono entrambe le cose.  

14. One.com

one.com website builder

One.com è un website builder che ti accompagna in tutte le fasi del tuo percorso online, da quando devi scegliere il nome a quando sarà il momento di scalare il tuo business. 

Tutto questo supporto è però accompagnato da alcuni limiti, come la difficoltà di integrare un blog o l’impossibilità di proteggere il tuo sito con una password. 

Inoltre, non è affatto la scelta migliore se cerchi un website builder per creare un negozio online. In quel caso, faresti meglio a orientarti verso soluzioni pensate per l’ecommerce come Shopify. 

Diventa il tuo solo e unico capo. Avvia il tuo negozio online in dropshipping e trova prodotti da vendere in pochi clic.

Avvio un business in dropshipping

15. WebsiteX5

websitex5

Configura il progetto, personalizza il template, organizza il sito, crea le pagine e vai online: WebsiteX5 è un website builder per creare un sito web in 5 passi.

A volte la semplicità merita, come in questo caso. Questo builder è perfetto se non hai conoscenze di programmazione e preferisci creare il tuo sito in modo visuale, e soprattutto se non hai intenzione di star dietro a canoni mensili o commissioni. 

Per creare il tuo sito con WebsiteX5 avrai semplicemente bisogno di una licenza per l’hosting incluso e potrai iniziare a creare tutti i siti che desideri.

Come scegliere il website builder per la tua attività

Ancora non sai quale scegliere? Beh, ti avevo detto che sarebbe potuto succedere. 

La prima domanda che devi porti è: di cosa ho bisogno?

Il mio consiglio è quello di non sottovalutare questa domanda. Potrebbe aiutarti anche scrivere nero su bianco quali sono le tue esigenze e cosa ti aspetti di ottenere dal tuo website builder. 

Ad esempio, potresti annotare aspetti come funzionalità di SEO, moduli di contatto, un sistema per le prenotazioni, integrazioni con i social media, e così via. 

Se non sai di preciso di cosa hai bisogno, dai un’occhiata ai siti web dei tuoi competitor. Ogni volta che vedi una funzionalità o un’aggiunta che ti piacerebbe avere anche sul tuo sito, aggiungila alla lista. 

Pensa anche al tipo di evoluzione che prevedi per il tuo sito web. Si tratta di un blog a cui aggiungerai solo articoli, o un negozio online nel quale cambierai spesso collezioni e prodotti? 

Una volta che avrai le idee chiare, confronta i website builder in base ai seguenti criteri:

  • Prezzo: non pensare solo a quale website builder sia più economico, è molto più importante prendere in considerazione il rapporto qualità/prezzo. Ovviamente, facendo attenzione a non pagare più di quello che stai ottenendo. 
  • Facilità d’uso: drag-and-drop a parte, alcuni builder saranno inevitabilmente più intuitivi di altri. Diffida da chi non offre una prova gratuita, e cerca di individuare la piattaforma che ti permette di realizzare la tua idea senza dover investire troppo tempo ed energie. 
  • Design e caratteristiche: ancora una volta la prova gratuita si rivela essenziale per esplorare i temi e i template offerti dal website builder. Non è detto che la tua prima scelta possa offrirti un tema che ti soddisfi appieno, e non dimenticare di prendere in considerazione altre funzionalità offerte (moduli, SEO, blog, ecc.).
  • Supporto clienti: per quanto un website builder possa essere intuitivo, potresti sempre ritrovarti ad aver bisogno di assistenza. Ma cosa fare se il tuo website builder non offre un supporto clienti abbastanza reattivo, e ti ritrovi a dover aspettare giorni per risolvere un problema? Probabilmente, è meglio sceglierne uno con un supporto costante e puntuale. 
  • Proprietà dei dati e portabilità: quando muovi i primi passi nel mondo dei siti web potresti non pensare a questi aspetti, ma è estremamente importante assicurarsi che il website builder non abbia la proprietà dei tuoi dati e che permetta, eventualmente, di spostare il tuo sito con facilità se dovessi decidere di cambiare piattaforma. 

Conclusione

A questo punto dovresti avere le idee abbastanza chiare su quali sono i migliori website builder in circolazione e su come scegliere quello adatto a te. 

Ciononostante, potresti chiederti se sia davvero meglio affidarti a un builder invece di programmare il tuo sito partendo da zero. 

Per esperienza, possiamo dirti che ormai anche i programmatori e i grafici professionisti preferiscono creare i siti (per loro stessi e per i loro clienti) con i migliori builder del settore. 

È vero anche che avere delle conoscenze di programmazione potrebbe esserti utile in futuro, o se la piattaforma che hai scelto ti permette di integrare delle modifiche con delle righe di codice. 

In generale, però, affidarsi a un website builder ti permette di creare un sito web professionale con un investimento decisamente minore in termini di tempo e denaro.

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato