Skip to content
realtà aumentata

Realtà aumentata: come funziona e come sfruttarla per il tuo business

Articolo di Ludovica Marino

Aumentare le entrate, ottimizzare il tasso di fidelizzazione dei clienti, migliorare l’immagine del business sono molto probabilmente i tuoi pensieri più frequenti. E se ti dicessi che puoi ottenere tutto questo (e molto altro ancora) con la realtà aumentata?

No, non è fantascienza. E non possiamo nemmeno dire futuro, perché la realtà aumentata è più presente che mai, ha un incredibile potenziale ed è decisamente qui per restare. 

Il mercato è sempre stato influenzato dai desideri e dai bisogni dei consumatori. Nel 2022, nel pieno di una rivoluzione digitale che sembra proprio non volersi arrestare, quei desideri evolvono e i business devono essere in grado di stare al passo. 

La realtà aumentata è ad oggi un trend emergente che nei prossimi anni potrebbe prendere completamente il sopravvento e rivoluzionare lo shopping online (e offline) a cui siamo abituati. 

Ecco perché, se hai un business o un ecommerce, non puoi permetterti di non conoscere la realtà aumentata.

Ed è il tuo giorno fortunato, perché in questo articolo scoprirai non solo cos’è e come funziona la realtà aumentata, troverai anche degli esempi da cui potrai prendere ispirazione per il tuo business. 

Che aspetti allora? 

Continua subito a leggere! 

Realtà aumentata: cos’è 

La realtà aumentata è l’ultima rivoluzione tecnologica nel mondo del marketing, perché permette ai brand di aiutare i propri clienti a interagire con loro e con i loro prodotti, di prendere decisioni d’acquisto più ponderate riducendo così il numero di resi.  

Ma di cosa si tratta in pratica?

La realtà aumentata è una tecnologia che permette di combinare elementi reali e virtuali in modo interattivo. 

Insieme alla realtà virtuale, costituisce quella che viene definita come realtà immersiva.

Ma facciamo un esempio più pratico.

Realtà aumentata per il tuo business

Immagina di voler acquistare un divano. Pensi di aver trovato il modello perfetto online, e stai quasi per cliccare su Acquista. Devi però prima prendere le misure, riuscire a immaginare come starebbe con il tuo tappeto, o con la poltrona che ti ha regalato tua nonna. 

A questo punto si potrebbero verificare due scenari: nel primo, desisti. Troppo impegno, troppe indecisioni, non ne vale la pena. E ti ritrovi senza un divano. 

Nel secondo effettui l’acquisto, ma una volta ricevuto il divano ti rendi conto che non c’entra niente con il resto della stanza, è troppo grande e ingombrante, e devi restituirlo.

E diciamocelo, non è mica facile restituire un divano. 

Sarebbe stato molto più facile avere uno strumento che ti permettesse di vedere realmente il divano dentro il tuo salotto prima ancora di acquistarlo, vero? 

Magari direttamente sul tuo smartphone…beh, quello strumento esiste, ed è la realtà aumentata. 

È proprio vero, ormai la tecnologia fa miracoli.

Così tanti che non è difficile fare confusione tra tutti i termini che fanno parte del mondo della realtà immersiva. 

Vediamo quindi di fare un po’ di chiarezza.

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

Realtà aumentata o virtuale? 

Capire la differenza tra realtà aumentata e virtuale è più semplice di quanto tu possa pensare. 

In pratica, la realtà virtuale immerge completamente gli utenti in un mondo artificiale, facendogli perdere qualunque tipo di contatto sensoriale con il mondo reale. 

La realtà aumentata, al contrario, prende l’ambiente reale e lo “potenzia” con informazioni ed elementi digitali. 

Proprio per questo motivo, generalmente puoi utilizzare la realtà virtuale tramite il tuo smartphone o tablet. Il software di AR (Augmented Reality, in inglese) integrerà l’immagine ripresa dalla fotocamera con gli elementi digitali del caso. 

Perché dovresti utilizzare la realtà aumentata per il marketing del tuo business? 

Beh, i vantaggi non sono certo pochi. 

Realtà aumentata o virtuale

I vantaggi della realtà aumentata per il tuo business

Il successo dello shopping online è innegabile, ma ci sono diverse tipologie di prodotti che non sono affatto facili da descrivere. 

Neanche la più studiata descrizione prodotto e la strategia di video marketing più accurata possono letteralmente trasportare l’oggetto in vendita sul tuo ecommerce direttamente nelle case dei tuoi clienti… prima che questi effettuino l’acquisto! 

Di conseguenza, la realtà virtuale è uno strumento che potrebbe davvero stravolgere i tuoi attuali sforzi di marketing. 

Immagina di poter far vedere ai tuoi clienti come starebbero i tuoi mobili nelle loro case, le tue vernici sulle loro pareti, persino le tue scarpe ai loro piedi. 

Con la realtà aumentata tutto questo non solo è possibile, è anche incredibilmente user-friendly e semplice da realizzare.

Potrai quindi creare esperienze personalizzate e con un altissimo livello di engagement per i tuoi clienti, aumentando così il tasso di fidelizzazione e - dettaglio da non sottovalutare - il fatturato del tuo business.

I vantaggi per il tuo business

Ma quali sono i principali vantaggi della realtà aumentata per il tuo business? 

  1. Aumento dell’awareness: la realtà aumentata è una tecnologia che provocherà sicuramente un effetto “Wow” nei tuoi clienti, che i sentiranno molto più coinvolti e spinti a parlar bene del tuo business. 
  2. Miglioramento dell’esperienza utente: non più il classico ecommerce, grazie alla realtà aumentata i tuoi clienti potranno interagire direttamente con i tuoi prodotti anche dalla comodità di casa loro. 
  3. Miglioramento delle campagne di marketing: la realtà aumentata ti permette di creare delle campagne pubblicitarie altamente personalizzate per i tuoi clienti, aumentando in questo modo il tasso di conversione. 
  4. Superamento dei competitor: osservare e superare la concorrenza è uno degli obiettivi principali della tua attività di imprenditore, ma quello che fa davvero la differenza è l’originalità e l’unicità del prodotto. Questo è vero per cosa vendi, ma ancora di più per come lo vendi.
  5. Raccolta di dati: nel 2022 i dati degli utenti valgono davvero più dell’oro, e grazie alle applicazioni di realtà aumentata potrai raccogliere informazioni importanti che ti permetteranno di personalizzare ancora di più la tua offerta e di aumentare le vendite. 

3 esempi di realtà aumentata nel marketing

Utilizzare la realtà aumentata nel marketing ha quindi diversi vantaggi, ma potresti comunque chiederti come implementare questa tecnologia nella pratica. 

Penso che il modo migliore per trovare la giusta ispirazione sia guardare alle aziende che già la utilizzano (e lo fanno bene). 

Ecco quindi tre esempi di realtà aumentata e dei vantaggi pratici e immediati che questa tecnologia potrebbe portare al tuo business. 

esempi di altre aziende

1. Fai provare i tuoi prodotti da casa

Probabilmente, il vantaggio principale della realtà aumentata è quello di offrire ai clienti la possibilità di provare i tuoi prodotti direttamente grazie ai loro dispositivi mobili, a prescindere da dove si trovino. 

Pensa ai prodotti che puoi acquistare online che sono più difficili da immaginare nella realtà: occhiali da sole, vestiti e persino mobili. 

E a proposito di mobili, il gigante del settore Ikea (che non si fa sfuggire neanche un’occasione per fare del meme marketing efficace) non ha perso occasione di primeggiare anche nel mondo della realtà aumentata. 

Grazie alla loro nuova app Ikea Place lanciata nel 2017 - a dimostrare quanto i colossi siano avanti quando si parla di nuove e rivoluzionarie tecnologie - i loro clienti possono visualizzare oltre 2000 prodotti direttamente nelle loro case. 

Ikea offre quindi la possibilità di dire addio a divani che non entrano in salotto, a sedie che non c’entrano nulla con l’arredamento e a mobili che sarebbe stato meglio acquistare in una tonalità di colore diversa.

Ikea Place utilizza la piattaforma di realtà aumentata ARKit di Apple per offrire ai propri utenti un’esperienza di AR senza precedenti. 

L’app è intuitiva e facile da usare, e ti permette non solo di vedere come starebbero i prodotti dal brand dentro casa tua, puoi anche sfruttarla per vedere da vicino tessuti e colori.

Ah, inutile sottolineare che il download dell’app è gratuito per gli utenti Apple e Android.

2. Incentiva i clienti a visitare il tuo store fisico 

Un altro degli utilizzi della realtà aumentata per il tuo business è quello di sfruttare questa tecnologia per incentivare i clienti a visitare il tuo store fisico.

Soprattutto dopo la pandemia di Covid-19, i negozi fisici hanno visto un numero sempre minore di visitatori, e le persone hanno preferito spostare online i loro acquisti. 

Nonostante io sia convinta che lo shopping online sia il futuro e possa un giorno sostituire i negozi fisici tradizionali - motivo per cui se ancora non hai un ecommerce forse è il caso di aprirne uno - a volte visitare un negozio fisico ti permette di vivere un’esperienza unica. 

Ad esempio, guarda cosa ha organizzato Louis Vuitton per attirare persone al negozio fisico e generare un passaparola incredibilmente virale.

Non solo viralità, comunque: la realtà aumentata può facilitare anche il modo in cui i clienti fanno shopping all’interno del tuo negozio. 

Un esempio? L’app di realtà aumentata sviluppata da L’Oreal

Se hai mai provato a entrare in una profumeria o in un negozio di make-up per acquistare dei trucchi, sai bene quanto sia difficile immaginare l’effetto che quei prodotti potrebbero avere sul tuo viso.

Certo, puoi provare i tester sul dorso della mano, ma non è certo la stessa cosa. L’Oreal ha dimostrato di essere un brand attento ai bisogni dei consumatori, e ha creato un’app che permette ai clienti di provare - virtualmente - i prodotti in vendita nei negozi. 

Basta semplicemente scansionare il prodotto che ti interessa e inquadrare il tuo viso con la telecamera presente all’interno dell’app: il software di realtà aumentata ti farà immediatamente vedere l’effetto del prodotto sul tuo viso, aggiungendo anche la possibilità di scegliere tra sfumature e tonalità diverse. 

In questo modo non solo i clienti non devono più scegliere tra lo shopping online e quello fisico, possono godere di un’esperienza multichannel fluida ed efficace che li convincerà ad acquistare anche quel prodotto del quale non erano proprio convinti.  

3. Sfrutta la realtà aumentata con il marketing emozionale 

Non è detto che la realtà aumentata debba avere come obiettivo la vendita diretta. 

A volte, offrire ai tuoi clienti (e anche a chi ancora non conosce il tuo brand) una nuova tecnologia, un’esperienza emozionale e unica di cui parlare agli amici può portare una visibilità e una brand awareness che sarebbe difficile raggiungere con altre strategie.

Ne sa qualcosa Pepsi, che ha installato uno schermo di realtà aumentata in una fermata dei bus di Londra. 

Ufo, robot giganti, meteoriti, tigri e chi più ne ha più ne metta…Pepsi ha dato ai londinesi un’esperienza che non dimenticheranno facilmente.

Perché investire in una soluzione di realtà aumentata di questo tipo? Ti posso garantire che chiunque è passato da quella fermata è rimasto sorpreso e colpito dall’iniziativa, e il nome Pepsi sarà rimasto ben impresso nella sua mente. 

Non solo, ogni volta che penserà al brand avrà ormai creato un’associazione positiva e, chissà, magari la prossima volta che avrà voglia di una bevanda rinfrescante sceglierà di acquistare proprio una Pepsi. 

Hai capito dove voglio arrivare, vero? 

Non è necessario parlare dei tuoi prodotti per aumentare le entrate del tuo brand. A volte, tutto quello di cui hai bisogno è un’idea originale e la giusta tecnologia a supportarla.

E chi ti dice che quella tecnologia non sia proprio la realtà aumentata?

Come creare una realtà aumentata?

Ora che hai capito come funziona la realtà aumentata vuoi capire come creare una per il tuo business, vero? 

Beh, la buona notizia è che tutti possono creare un’app di realtà aumentata per il proprio business, e non è così difficile come potresti pensare. 

Certo, avventurarsi in un nuovo tipo di tecnologia potrebbe sembrare un’impresa impossibile, ma se affronti un passo alla volta riuscirai a creare un fantastico sistema di augmented reality, ottenendo tutti i vantaggi di cui abbiamo parlato in questo articolo. 

Quindi, come creare una realtà aumentata?

  1. Trova la tua idea: pensa a come la realtà aumentata può aiutare il tuo business, cerca di trovare idee originali ed efficaci per generare un bel passaparola. 
  2. Studia i competitor: qualcuno ha già pensato alla tua stessa idea? Osserva come i tuoi competitor stanno utilizzando la realtà aumentata e cerca di distinguerti.
  3. Esplora le alternative presenti sul mercato: ci sono già diversi pacchetti di sviluppo di applicazioni e piattaforme per la creazione di realtà aumentata che potrebbero proprio fare al caso tuo. 
  4. Scarica o crea gli oggetti in 3D: la realtà aumentata ha generalmente bisogno di oggetti tridimensionali. Scarica modelli esistenti o cerca di capire come crearne di nuovi.
  5. Crea un tracker 2D: per la realtà aumentata avrai anche bisogno di un certo tipo di immagine da posizionare su una superficie. Questa sarà poi scannerizzata dai dispositivi adatti all’AR per ottenere l’effetto finale. 
  6. Raccogli tutto l’occorrente: crea tutti i modelli 3D, le immagini, i file di testo e i dati di cui avrai bisogno per la tua realtà aumentata. 
  7. Metti tutto insieme: una volta che avrai tutto l’occorrente e avrai scelto la piattaforma di AR da utilizzare, è il momento di unire tutti gli elementi per creare il tuo prodotto finito.

come creare una realtà aumentata

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

Conclusione

Già dai primi precursori, come PokémonGo, era chiaro che le persone fossero pronte e interessate a utilizzare questa tecnologia. 

Dopo le prime applicazioni nel mondo del marketing, poi, è stato chiaro che la realtà aumentata avrebbe potuto ridisegnare il futuro del digital marketing. 

Dare ai clienti del tuo business un nuovo modo di vivere l’esperienza d’acquisto, completamente adattato alle loro necessità e aspettative, potrebbe essere davvero la chiave per far decollare le tue entrate. 

Spero che i contenuti e gli esempi che hai trovato in questo articolo ti saranno utili per capire come integrare questa innovazione nel tuo business.

A questo punto, a me non resta che augurarti…buon viaggio! 

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato