Skip to content
shopify vs wordpress

Shopify vs WordPress: quale usare per creare il tuo sito?

Articolo di Ludovica Marino

Se hai intenzione di creare un sito web, probabilmente avrai vagliato diverse alternative per trovare il website builder più adatto al caso tuo. E se dopo lunghe e scrupolose ricerche stai leggendo questo articolo, vuol dire che è il momento di affrontare il dibattito: Shopify vs WordPress: quale è meglio?

In questo articolo cercheremo quindi di elencare le caratteristiche di ognuno di questi builder e confronteremo i loro punti di forza e debolezza.

Come al solito, la decisione finale spetta solo a te!

Che aspetti allora? Continua subito a leggere. 

(Disclaimer: Oberlo fa parte delle proprietà mediatiche di Shopify inc. Ci impegniamo a fornire informazioni obiettive, fattuali e accurate, ma in alcuni casi potremmo esprimere opinioni di parte.)

Cosa sono Shopify e WordPress?

Shopify e WordPress sono entrambi dei website builder, ovvero dei programmi che permettono alle persone di creare dei siti web altamente personalizzati. 

Ci sono però alcune differenze. 

Cos’è Shopify

Shopify è un’applicazione web che è stata progettata appositamente per la creazione di ecommerce. Offre infatti diversi template, chiamati “temi”, che possono essere personalizzati in modo che rispecchino esattamente le esigenze di chi vuole portare online il proprio business.

L’idea alla base è che per creare un negozio online con Shopify le persone non devono avere alcuna conoscenza di programmazione o competenza di design, e possono usare 

le funzioni intuitive della piattaforma per creare un ecommerce dall’aspetto estremamente professionale. 

È infatti la scelta di quasi 4 milioni di siti web, e possiede il 10% del mercato globale delle piattaforme ecommerce. 

creare sito con shopify

Cos’è WordPress

Per quanto riguarda WordPress, la faccenda è un po’ più complessa. 

Iniziamo col dire che ci sono due versioni di WordPress, hosted e self-hosted. 

La versione hosted, disponibile su wordpress.com, è uno strumento SaaS (Software As A Service) proprio come Shopify. 

In cambio di una tariffa annuale o mensile, gli utenti possono accedere a diverse funzionalità per creare e gestire un blog, un sito web o un ecommerce.

La versione self-hosted è un software che deve essere scaricato da wordpress.org e installato sul tuo server web, ed è open source, il che vuol dire che il codice che gestisce il software è aperto e disponibile e può essere facilmente modificato da chiunque. 

In pratica, questo vuol dire che un sito creato con la versione self-hosted di WordPress può essere estremamente personalizzato, ma saranno necessarie competenze di programmazione e design per implementare ogni modifica. 

sito web con WordPress

Shopify vs WordPress: quale scegliere

Probabilmente non esiste una risposta univoca alla domanda se sia meglio usare Shopify o WordPress per creare un sito web, perché dipende principalmente dalle tue esigenze. 

Per questo motivo, nell’analizzare Shopify vs WordPress ci concentreremo sulle principali caratteristiche richieste dai creatori di siti web, e starà a te poi osservare i risultati e trarre le tue conclusioni. 

Le principali caratteristiche che analizzeremo nel confronto Shopify vs WordPress sono:

  1. Prova gratuita
  2. Funzionalità di ecommerce
  3. Hosting incluso
  4. Assistenza clienti
  5. Abbonamenti comprensivi
  6. Soluzione email integrata
  7. Funzionalità SEO
  8. Sicurezza e normative
  9. Manutenzione 
  10. Sistema POS

Vediamole nel dettaglio. 

1. Prova gratuita

Shopify offre a tutti gli utenti una prova gratuita di 14 giorni. E chi è che non vuole provare un prodotto gratuitamente, prima di prendere una decisione?

Beh, gli utenti che scelgono di creare il loro sito web con WordPress. 

Infatti, se durante la prova gratuita di Shopify puoi già progettare e lanciare il tuo negozio online, e persino realizzare le prime vendite, con WordPress dovrai pagare per l’hosting e per il nome di dominio prima di poter utilizzare la piattaforma. 

2. Funzionalità di ecommerce

WordPress nasce prevalentemente come piattaforma per il blogging e per la gestione dei contenuti, mentre Shopify è un sistema per creare siti web di ecommerce. 

Quindi, se stai cercando di capire chi vincerebbe il duello Shopify vs WordPress per la creazione di negozi online, il vincitore sembrerebbe essere Shopify.

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

Non solo perché è nato come ecommerce builder, ma anche perché tutte le funzionalità di ecommerce sono già integrate nella piattaforma. 

Al contrario, per creare un ecommerce con WordPress dovrai affidarti a componenti aggiuntivi per poter utilizzare le funzionalità di cui hai bisogno.

3. Hosting incluso

Shopify include in tutti i pacchetti un servizio di hosting affidabile, mentre WordPress rimanda a soluzioni esterne come Bluehost, Dreamhost e SiteGround.

Di conseguenza, la configurazione di Shopify risulta decisamente più semplice di quella di WordPress, perché non dovrai sottoscrivere abbonamenti aggiuntivi.  

4. Assistenza clienti

Shopify vs WordPress, quale offre la migliore assistenza clienti?

Il team di assistenza di Shopify è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e può essere contattato tramite chat o email a prescindere dal tuo piano di abbonamento. 

Oltre al contatto diretto, puoi trovare risorse utili nella documentazione del Centro Assistenza, nei webinar, negli articoli dei blog e nei corsi online Shopify, e il supporto è offerto in più lingue (italiano incluso!). 

WordPress.org offre Documentazione e un Forum di supporto, mentre WordPress.com offre diverse risorse di aiuto, tra cui un’assistenza che funziona tramite l’apertura di Ticket. 

assistenza clienti

5. Abbonamenti comprensivi

Attenzione quando si fanno i confronti di prezzo Shopify vs WordPress.

Anche se a prima vista WordPress potrebbe sembrare gratuito, creare un sito con WordPress non lo è affatto. 

Hosting, nome di dominio, template e un numero indefinito di plugin potrebbero far lievitare il costo della creazione del sito web. 

Al contrario, i pacchetti Shopify ti accompagnano durante la crescita del tuo business, evitando che tu debba pagare più del necessario. 

6. Soluzione email integrata

Solo Shopify offre una soluzione email integrata. 

Grazie a Shopify Email, infatti, puoi inviare fino a 2500 email gratis ai tuoi clienti, e puoi utilizzare i modelli di email predefiniti e il sistema di monitoraggio integrato. 

Per avere un sistema di email completo con WordPress puoi optare per Professional Email o per uno degli altri plugin disponibili. 

7. Funzionalità SEO

Shopify vs WordPress: qual è meglio per la SEO? 

Shopify offre diverse funzionalità di ottimizzazione SEO integrate all’interno del proprio CMS, per facilitare il posizionamento del tuo sito web nella SERP, la pagina dei risultati dei motori di ricerca. 

WordPress.com è adatto ai motori di ricerca grazie alle funzionalità base di blogging, e puoi aggiungere eventuali plugin ed estensioni per ottimizzare ulteriormente il tuo sito.  

C’è da dire che ci sono alcune funzioni dell’ottimizzazione SEO integrate in Shopify che rendono la gestione del sito più semplice rispetto a WordPress.

Ad esempio, Shopify include l’ottimizzazione del tempo di caricamento delle pagine, mentre con WordPress è necessario occuparsi personalmente di questo aspetto e tenere sotto controllo i diversi plugin per assicurarsi che non aumentino di troppo il tempo di caricamento del sito. 

Inoltre, tutti i siti Shopify sono automaticamente ottimizzati per mobile. 

ottimizzazione seo shopify

8. Sicurezza e normative

Anche per quanto riguarda la sicurezza, ci sono un bel po’ di differenze tra Shopify vs WordPress. 

Nel caso di WordPress, la sicurezza è completamente a carico degli utenti, mentre Shopify si occupa automaticamente della sicurezza del sistema, offrendo agli utenti elevati standard di sicurezza. 

Ad esempio, anche se la conformità al GDPR è responsabilità di ogni singolo merchant, Shopify offre automaticamente funzionalità conformi al GDPR, mentre con WordPress è necessario installare un plugin esterno. 

Inoltre, se tutti i siti Shopify includono un certificato SSL, e la piattaforma è certificata come conforme agli standard PCI DSS di Livello 1 e ha ottenuto i report SOC 2 e SOC 3, per rendere i siti WordPress più sicuri è necessario installare plugin appositi. 

shopify e gdpr

9. Manutenzione 

Su Shopify gli aggiornamenti di sistema avvengono in modo automatico, senza causare disagi o interruzioni agli utenti. 

Al contrario, con WordPress è necessario aggiornare manualmente il software e i plugin per assicurarti di utilizzare sempre la versione più recente e prevenire eventuali attacchi informatici. 

Durante l’installazione degli aggiornamenti, il tuo sito sarà messo in modalità “Manutenzione”, e gli utenti non potranno accedervi. 

10. Sistema POS

Shopify vs WordPress: chi offre un POS integrato

A differenza di WordPress, Shopify offre ai propri utenti un sistema di POS integrato, Shopify POS, con cui puoi gestire contemporaneamente vendite online e offline. 

Questo non vuol dire che tu non possa unire il tuo business online e offline anche con WordPress, ma avrai bisogno di un plugin esterno per poter utilizzare questa funzionalità.

Shopify vs WordPress: quale costa di più?

Dopo la prova gratuita di 14 giorni, Shopify offre diversi pacchetti per soddisfare le esigenze di tutti gli utenti. 

I pacchetti Shopify sono:

  • Starter: per creare un negozio in un attimo, ideale per condividere prodotti sui social, a 5€/mese
  • Basic: ideale per nuove attività di ecommerce con occasionali vendite di persona, a 21€/mese
  • Shopify: ideale per attività in crescita che vendono online e in un negozio fisico, a 59€/mese
  • Advanced: ideale per attività in espansione che richiedono report avanzati, a 289€/mese
  • Shopify Plus: per grandi aziende e merchant con elevati volumi di vendita, la soluzione scelta da oltre 10mila dei più noti brand al mondo, a partire da 2000€/mese, variabile con volumi di vendita elevati 

Se confrontare i pacchetti offerti da Shopify è abbastanza diretto e intuitivo, calcolare il costo di WordPress è decisamente più complicato. 

Questo perché ci sono tantissime variabili da considerare. 

Infatti, spesso gli utenti sono portati a pensare che WordPress sia una piattaforma praticamente gratuita, quando le cose non stanno proprio così.

Anche se il sistema di gestione dei contenuti di WordPress è gratuito, ci sono diversi costi aggiuntivi (e necessari) da prendere in considerazione:

  • Hosting: lo spazio sul server su cui potrai installare il tuo CMS e il contenuto del tuo sito
  • Template: il design del tuo sito
  • Integrazione ecommerce: gli strumenti aggiuntivi che ti permetteranno di vendere online
  • Plugin: app che possono essere aggiunte al tuo sito per ulteriori funzionalità di cui potresti avere bisogno

Ecco un esempio di costi necessari per aprire un ecommerce con WordPress:

  • Hosting: 350€/anno
  • Template: 170€ una tantum
  • Integrazione ecommerce: 150€/anno
  • Plugin: 4 plugin a pagamento per 100€/anno

Queste cifre sono solo degli esempi, ma basate su costi reali di integrazioni e template di WordPress.

Shopify vs WordPress: sono integrabili? 

Ci sono due modi in cui puoi avere the best of both worlds e integrare Shopify e WordPress:

  • Usare il Buy Button di Shopify su WordPress: se vuoi vendere prodotti sul tuo sito WordPress puoi aggiungere il canale di vendita Buy Button sul tuo ecommerce Shopify, creare il Buy Button e incorporare il codice nel tuo sito WordPress. 
  • Collegare WordPress a Shopify con un plugin: il plugin di WordPress per collegare WordPress a Shopify è WP Shopify

Se dopo aver analizzato il dibattito Shopify vs WordPress hai deciso di migrare il tuo sito da WordPress a Shopify, puoi usare l’app Store Importer. 

L’app Store Importer trasferisce i dati importanti del tuo business, come prodotti e clienti, in modo estremamente sicuro, così che tu non debba farlo manualmente. 

Shopify vs WordPress: conclusione

Per concludere, come abbiamo già accennato la scelta del vincitore nel duello Shopify vs WordPress dipende principalmente dalle tue esigenze e conoscenze tecniche. 

Sembrerebbe comunque che Shopify sia la scelta migliore sia per gli utenti privi di esperienze tecniche e alle prime armi, che per le aziende più grosse e pronte a scalare ulteriormente il proprio business.

WordPress potrebbe essere la scelta giusta per gli utenti che hanno sufficienti conoscenze tecniche di programmazione e vogliono dedicarsi personalmente al proprio progetto, affidandosi a estensioni per integrare le funzionalità di cui hanno bisogno. 

Qual è la tua esperienza con Shopify e WordPress? Condividila nei commenti qui sotto!

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato