SERP: scopri come apparire più in alto su Google

Come apparire più in alto su Google Search? Grazie alla SERP.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è fondamentale per creare un ecommerce che riceva traffico. Ma stare al passo con tutti gli aggiornamenti degli algoritmi dei motori di ricerca non è una passeggiata!

Soprattutto quando Google cambia il suo algoritmo ogni giorno.

Inoltre, i dieci link blu di Google non portano più il traffico che portavano in passato.

Perché? A causa delle nuove funzionalità della SERP.

Queste nuove funzionalità della SERP – la SERP è la pagina dei risultati dei motori di ricerca – hanno migliorato l’esperienza per gli utenti, ma rendono molto più difficile posizionarsi nei primi risultati.

E se si vuole arrivare al primo posto nei risultati di ricerca, è necessario comprendere appieno le regole del gioco.

In questo articolo, imparerai cosa sono SERP, SEO e SEM. Inoltre, potrai acquisire una solida comprensione delle caratteristiche della SERP di Google del 2019.

Allaccia le cinture!

SERP: significato

SERP, dall’inglese search engine results page, sta per pagina dei risultati dei motori di ricerca. Quindi, altro non è che la risposta del motore di ricerca alla ricerca di un utente. 

Ecco un esempio di SERP di Google:

SERP ricerca Oberlo

Il termine SERP non si riferisce a un particolare motore di ricerca. Google, Bing, Yahoo, forniscono tutti delle SERP ai loro utenti. 

E oggi non ci sono due SERP uguali. Al contrario, ogni SERP è personalizzata per ogni utente. Questo è il motivo per cui a volte si vedono risultati di ricerca diversi quando si effettua una ricerca su dispositivi diversi o da località diverse.

Perché la SERP è così importante? 

Imparare cos’è la SERP è fondamentale per imparare come apparire in alto su Google. Quando si parla di SERP, diamo grande importanza all’ottimizzazione per il motore di ricerca di Google.

Perché? Perché Google è il re dei motori di ricerca.

Seriamente, quando è stata l’ultima volta che hai usato un altro motore di ricerca? Le persone non cercano più qualcosa “su internet”, la cercano “su Google”.

Inoltre, dai un’occhiata a queste statistiche.

Il grafico sottostante, in inglese, mostra la quota di mercato dei motori di ricerca negli Stati Uniti:

SERP grafico

Nell’aprile 2019, Google ha generato il 62,7% di tutte le principali ricerche negli Stati Uniti, seguito da Microsoft Sites al 24,8% e da Verizon Media (ex Oath e Yahoo) all’11,6%.

E quando si tratta del mercato di ricerca da mobile negli Stati Uniti, Google è di nuovo in testa con una massiccia quota di mercato del 93%.

Ma non è tutto.

La posizione dominante di Google è ancora più prevalente in molti altri grandi mercati, come il Regno Unito e la Germania, dove la quota di mercato di Google è più simile all’87-89%.

Che ruolo gioca la SERP nel marketing digitale?

Il SERP marketing è il processo di promozione di un’azienda all’interno dei risultati di un motore di ricerca. Ci sono due tipi di SERP marketing:

  1. SEO
  2. SEM

Le strategie di SERP marketing più efficaci utilizzano sia la SEO che il SEM per raggiungere i loro obiettivi di business.

Diamo un occhiata a queste strategie:

Cos’è la SEO?

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimisation ed è il processo di raggiungimento di un alto posizionamento organico nella SERP. Organico significa che lo fai senza metodi a pagamento (come Google Ads).

Ci sono molte strategie e tecniche che riguardano la SEO. Due delle tattiche principali sono il content marketing e la creazione di backlink.

Con il content marketing, si creano contenuti mirati a classificare bene una parola chiave specifica, dando a questi contenuti una posizione più alta e la massima esposizione nelle SERP. Si può anche tentare di costruire un profilo di backlink con siti web che hanno un’alta autorità di dominio. In altre parole, cerca di far sì che i siti web di cui Google si fida aggiungano dei link ai tuoi contenuti, il che migliorerà l’autorità del tuo dominio (e le classifiche della SERP).

Siamo onesti: ci vuole molto tempo, dedizione e competenza per arrivare in cima alle SERP tramite la SEO organica. Tuttavia, i risultati valgono la pena di impegnarsi.

Perché?

Più in alto sarai nella SERP, più clic otterrai.

SERP grafico

Solo nella prima pagina di Google, i primi cinque risultati organici rappresentano oltre il 67% dei clic della prima pagina, mentre i risultati da 6 a 10 rappresentano meno del 4%.

Inoltre, i contenuti organici di alto livello di solito mantengono la propria posizione nelle SERP per un periodo di tempo prolungato – senza i costi continui associati alle inserzioni a pagamento. In altre parole, è un canale di marketing più sostenibile e duraturo.

Cos’è il SEM?

SEM è l’acronimo di search engine marketing ed è il processo di acquisizione di traffico dai motori di ricerca attraverso annunci a pagamento e pubblicità. Uno dei canali SEM più comuni è Google Ads (precedentemente noto come AdWords). Questi annunci a pagamento appaiono su Google sopra e sotto i risultati di ricerca organici, così come nella barra laterale. È quindi fondamentale imparare a conoscerli per capire come migliorare il posizionamento di un sito su Google.

Ogni annuncio a pagamento è guidato da parole chiave mirate, e di solito si paga per ogni clic su ogni annuncio: da qui il nome pay-per-click, o PPC.

Gli annunci di Google includono un piccolo badge “Annuncio” per identificarli come un annuncio a pagamento, come nell’esempio qui sotto:

annuncio SEM su Google

Mentre i risultati a pagamento potrebbero non avere il potere di rimanere nei primi posti come gli annunci organici, i risultati a pagamento hanno comunque i loro vantaggi.

In primo luogo, il ritorno sull’investimento (ROI) viene realizzato molto più velocemente.

Con una campagna Google Ads ben mirata, puoi saltare direttamente in cima alle SERP ed esporre il tuo business a clienti altamente mirati.

Inoltre, anche se i risultati a pagamento non sono propensi a ricevere l’alta percentuale di clic (CTR) che ricevono gli annunci organici, gli annunci PPC di Google vedono una media del 2% della CTR, e le persone che cliccano sui link molto spesso poi si convertono in clienti.

Ma non è tutto.

I risultati a pagamento vengono anche forniti con una suite di analisi che fornisce un percorso chiaro verso CTR e conversioni superiori. E questa conoscenza è inestimabile quando si ottimizzano gli sforzi della SEO.

Ecco perché il miglior marketing SERP combina sia SEO che SEM.

Cosa sono le funzionalità SERP?

Una funzionalità SERP è una qualsiasi forma di risultato in una pagina di un motore di ricerca che non sia un risultato organico standard. Queste funzionalità sono progettate per fornire una migliore esperienza agli utenti, adattando ogni SERP per visualizzare informazioni più pertinenti e dettagliate.

Per comprendere la potenza delle funzioni della SERP, ecco come si presentavano i risultati organici di ricerca di Google un decennio fa:

SERP ricerca google 10 anni faE in confronto, di seguito è riportata un’immagine della SERP di Google nel 2019 con quattro diverse funzionalità SERP in mostra: shopping, annunci, notizie principali, e poi risultati organici:

Schermata di ricerca Google

Chiaramente, molte cose sono cambiate.

Oggi, le SERP di Google sono molto più utili, pertinenti e accurate. Google sta cercando di ridurre il tempo e lo sforzo che gli utenti impiegano per trovare ciò che stanno cercando, e gli ecommerce devono tenere il passo.

Funzionalità SERP di Google nel 2019

Google migliora costantemente le funzionalità della SERP e ne aggiunge di nuove. Ciò significa che oggi ci sono diversi modi per portare il tuo business al vertice delle SERP.

Ecco un rapido riassunto delle funzionalità della SERP di Google nel 2019:

Rich Answer

Le Rich Answer sono note anche come caselle di risposta, risposte rapide o risposte dirette. Queste vengono spesso visualizzate nelle SERP per semplici domande come “che ora è nel Regno Unito” e “che cos’è una macchina a vapore?

Google non fornisce credito alle fonti delle Rich Answer perché dicono che l’informazione è di dominio pubblico.

L’immagine qui sotto mostra un esempio di una Rich Answer:

SERP domanda

Rich Result

Un Rich Result (precedentemente noto come un Rich Snippet) è simile a un normale risultato della SERP di Google, tranne per il fatto che contiene più informazioni rispetto a titolo, meta descrizione e URL. Le informazioni aggiuntive sono spesso valutazioni dei clienti, prezzi o link.

Gli operatori del sito web possono aggiungere dati strutturati per ottimizzare i loro contenuti per i Rich Results di Google.

In questa immagine potete vedere un Rich Result di Google per Google Pixel 3 che mostra le valutazioni dei clienti e i link aggiuntivi:

Rich Results

Rich Card (da mobile)

Le Rich Cards sono la versione mobile-friendly dei Rich Results. La maggior parte delle ricerche di Google avviene su dispositivi mobili, quindi è importante avere una strategia adatta a questi dispositivi e agli utenti che li utilizzano.

SERP su mobileKnowledge Cards

Le Knowledge Cards funzionano in modo simile alle Rich Cards, tranne per il fatto che si basano su dati specifici. Ad esempio, se cerchi “popolazione Italia”, vedrai un Knowledge Graph che rappresenta la risposta:

SERP dati

Poiché questi sono basati su dati specifici, è particolarmente difficile riuscire a occupare queste posizioni nella SERP.

Knowledge Graph

I Knowledge Graphs sono visualizzati sopra i risultati organici o nella barra laterale a destra. Spesso includono immagini, dati, mappe e argomenti di ricerca correlati. Questa funzione SERP viene spesso mostrata per domande su determinati argomenti, luoghi o persone.

Per creare Knowledge Graphs, Google estrae informazioni dai propri dati da servizi come Google Maps, così come da fonti esterne come Wikipedia.

L’immagine qui sotto mostra un Knowledge Graph ottenuto dalla ricerca “Londra”:

Knowledge graph

Knowledge Panel

I Knowledge Panel sono quasi identici ai Knowledge Graphs, ad eccezione del fatto che Google estrae informazioni solo da Google Maps o da My Business. Per questo motivo, i Knowledge Panel vengono mostrati per domande su brand, aziende o organizzazioni.

I Knowledge Panel spesso includono immagini, dati, link ai social media e ricerche correlate.

L’immagine qui sotto mostra un Knowledge Panel per la ricerca “Shopify“:

SERP shopify

Local 3-Pack

Un Local 3-Pack è una funzione della SERP che contiene una mappa e un elenco di tre aziende locali come Rich Results. I Local 3-pack sono solitamente mostrati per domande su aziende o organizzazioni locali.

Gli utenti alla ricerca di aziende locali hanno spesso un alto intento commerciale. Quindi comparire in un Local 3-pack può fare miracoli per portare nuovi clienti.

L’immagine qui sotto mostra un Local 3-pack per la ricerca “studio di yoga a Milano”:

SERP mappa

Tieni presente che questa funzione SERP è disponibile solo per le aziende con sedi reali. Se ti occupi di dropshipping online, questa non è un’opzione valida per il tuo business.

Image Packs

Questa funzione SERP viene visualizzata per qualsiasi ricerca che si riferisce specificamente alle immagini o che potrebbe beneficiare di risultati visivi. Quasi il 23 percento delle SERP di Google mostra immagini, e questa percentuale continua ad aumentare.

Sfortunatamente per le aziende, quando un utente clicca su un’immagine, viene portato su Google Immagini, non sul sito web da cui proviene l’immagine.

L’esempio seguente mostra un pacchetto di immagini per la ricerca “gatto che insegue un topo”:

SERP immagini

Video

Google a volte mostrerà anche una serie di tre video di YouTube, come nell’immagine qui sotto. Una ricerca per “come cambiare uno pneumatico” mostra tre video in miniatura, e gli utenti possono scorrere per visualizzare altri video correlati.

risultati Youtube

Link al sito

Questa funzione SERP fornisce un gruppo di link da un dominio specifico. I collegamenti ai siti web vengono solitamente visualizzati quando un utente cerca una specifica organizzazione o sito web. Lo scopo di Google è quello di consentire agli utenti di accedere direttamente alla pagina web che stanno cercando.

L’immagine qui sotto mostra i link a diverse pagine del sito web di Shopify:

link interni

Le persone hanno chiesto anche

La casella “Le persone hanno chiesto anche” contengono domande correlate per aiutare gli utenti a esplorare ulteriormente un argomento. Queste alternative sono molto comuni e spesso vengono mostrate per una ricerca generica o per domande dirette.

SERP domande correlate

Twitter

Questa funzione SERP è una serie di tre dei più recenti tweet di un account Twitter. I tweet visualizzati possono includere immagini e link. Gli utenti possono anche scorrere a destra per visualizzare altri tweet dall’account.

ricerca twitter su google

Notizie principali

Questa funzione SERP consente di visualizzare le ultime notizie o le storie di tendenza relative a una ricerca. Google include tre storie principali e ciascuna contiene un titolo, un’immagine, un link e il momento in cui la storia è stata pubblicata.

Quando si cerca “Milano”, Google visualizza le principali notizie relative alla città:

SERP notizie principali

Snippet in primo piano 

Gli snippet in primo piano di Google sono forse il modo migliore per le aziende per ottenere un’esposizione organica nelle SERP e, di conseguenza, sono spesso indicati come “posizione 0”.

Secondo Ahrefs, il 99,58% dei frammenti in vetrina sono estratti da pagine che si trovano già nella top ten delle SERP. Quindi, per avere una possibilità di raggiungere la posizione 0, le aziende devono già occupare un posto di rilievo nelle SERP.

Ecco i cinque tipi principali di snippet in primo piano:

Paragrafi

Per creare paragrafi, Google estrae testo e talvolta un’immagine da una pagina nel tentativo di rispondere alla domanda dell’utente direttamente all’interno delle SERP.

Questo è il tipo più popolare di snippet in primo piano, e questi paragrafi sono spesso mostrati per domande che iniziano con “come si fa”, “cos’è” o “perché”.

L’immagine qui sotto mostra uno snippet per la domanda “perché il cielo è blu”:

paragrafo

Elenchi numerati

Questa funzione della SERP solitamente classifica gli elementi per numero o elenca le istruzioni che spiegano come fare qualcosa.

Ecco un esempio di un frammento di elenco numerato che viene restituito per la ricerca “come installare Instagram”:

elenco numerato su google

Elenchi puntati

Questa funzione di ricerca è quasi identica all’elenco numerato, a parte il fatto che questo elenco è semplicemente puntato. Questi snippet sono spesso mostrati per le liste non classificate e le informazioni mostrate sono spesso ricavate da articoli.

L’immagine qui sotto mostra un frammento della lista puntato che viene restituito per una ricerca sugli oli essenziali per i raffreddori:

elenco puntato su google

Tabelle

Questa funzione SERP visualizza immagini su una tabella contenente informazioni come statistiche e classifiche.

Queste tabelle cambiano spesso in dimensioni e layout a seconda della richiesta di ricerca. E Google può anche estrarre informazioni da più di una fonte per creare la propria tabella.

tabella di ricerca

YouTube

Questa funzione SERP viene estratta da YouTube e spesso mostra una clip specifica da un video. Gli snippet di YouTube vengono spesso utilizzati per le domande “come si fa”, o per qualsiasi domanda a cui è meglio rispondere in forma video.

L’immagine qui sotto mostra uno snippet di YouTube ottenuto dalla ricerca “come montare un lampadario”:

SERP video come fare

Articoli accademici

Articoli scientifici o accademici compaiono anche nella sezione dedicata nelle SERP di Google. Ecco cosa salta fuori quando si cerca “startup e psicologia”:

SERP articoli accademici

Qui appariranno articoli presi da riviste scientifiche e pubblicazioni simili.

Ricerche correlate

Scorri fino alla parte inferiore della SERP e vedrai i relativi suggerimenti di ricerca. Queste sono le raccomandazioni di Google basate sulla ricerca originale dell’utente. Se non è riuscito a trovare niente entro la fine della pagina, Google offre un approccio diverso.

Ricerche correlate su Google

Consiglio:sfrutta questa funzione nella scelta delle tue parole chiave e della strategia dei contenuti.

Funzionalità a pagamento per la SERP di Google nel 2019

Ora che abbiamo coperto tutte le principali funzionalità organiche della SERP, diamo un’occhiata ai due tipi di funzionalità a pagamento per la SERP di Google nel 2019.

Questi annunci sono creati con Google Ads, e le aziende possono usarli per indirizzare parole chiave specifiche. Sembrano quasi identici ai normali annunci, ma includono un piccolo badge “Annuncio” prima dell’URL.

Le quattro posizioni pubblicitarie più ambite sono al di sopra dei risultati organici nella parte superiore delle SERP.

annunci a pagamento

Tuttavia, Google espone inserzioni a pagamento anche sotto i risultati organici in fondo alla pagina. Comprensibilmente, questi ricevono meno clic e, di conseguenza, sono meno costosi da acquistare.

Google Shopping 

La seconda funzionalità a pagamento della SERP è Google Shopping. Questo viene restituito per ricerche che sono altamente correlate ai prodotti, e questi utenti hanno in genere un alto intento commerciale.

I risultati degli acquisti a pagamento sono costituiti da elenchi di prodotti. Ogni elenco di solito contiene il titolo del prodotto, l’immagine, il nome del venditore e le valutazioni dei clienti.

Spesso appaiono in cima alle SERP, al di sopra dei risultati organici:

Google Shopping

Come migliorare il ranking su Google: SERP

Questo ci porta alla fine della nostra guida alle SERP di Google nel 2019! A questo punto dovresti ormai aver capito cosa sono SERP, SEO e SEM, e quali sono le varie funzionalità di Google SERP disponibili.

Ricorda, ci sono due approcci al marketing della SERP:

1. Ottimizzazione organica dei motori di ricerca (SEO)
2. Marketing a pagamento per i motori di ricerca (SEM)

Le migliori strategie di marketing della SERP utilizzano le due cose insieme per massimizzare il traffico.

Da cosa dipende maggiormente il tuo business attualmente? SEO o SEM? Faccelo sapere nei commenti qui sotto!

 

Traduzione: Ludovica Marino

Ti potrebbero interessare anche:

Oberlo utilizza i cookie per fornire funzionalità necessarie del sito e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti la nostra politica sulla privacy.