Analisi SWOT: cos’è e come si fa? La guida completa per il tuo business

Adeel Qayum Marketing

Lettura: 10 minuti commenti

Stai già utilizzando l’analisi SWOT per creare la strategia futura per il tuo business?

Se la risposta è no, dovresti iniziare a farlo.

La SWOT Analysis è un modo estremamente efficace per analizzare in cosa la tua azienda sta avendo successo, cosa è necessario migliorare, in che ambito deve crescere e quali potrebbero essere le sue debolezze.

Quando è il momento di studiare i competitor o di creare un business plan, potresti consultare i risultati della tua analisi SWOT per identificare eventuali lacune nella tua strategia.

E la parte migliore è che per condurre un’analisi SWOT non è necessario un enorme investimento in termini di tempo. Al contrario, è un’attività che può essere rapida, semplice e divertente. Se fatta bene, costituirà un incredibile vantaggio per il tuo business ed è estremamente potente.

In questo articolo parleremo di cosa significa analisi SWOT e come si fa; vedremo diversi scenari per i quali è necessario condurre una SWOT Analysis di un’azienda, e ti forniremo degli esempi chiari da cui prendere ispirazione. 

Iniziamo!

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Iscriviti ad Oberlo. È gratis.

Analisi SWOT: cos’è?

L’analisi SWOT (nota anche come matrice SWOT) è uno strumento di pianificazione strategica. L’acronimo SWOT sta per: 

  • Strengths: punti di forza
  • Weaknesses: punti deboli
  • Opportunities: opportunità 
  • Threats: minacce.

I primi due – punti di forza e di debolezza – sono indicati come fattori interni, che includono elementi sui quali si ha il controllo e che possono cambiare, come la forza lavoro o il packaging dei prodotti.

Opportunità e minacce, invece, sono fattori esterni ovvero al di fuori del tuo controllo, come le tendenze del mercato o i competitor. Tuttavia, possono comunque avere un impatto sulla tua azienda, nel bene e nel male.

Ecco un esempio di analisi SWOT per un’azienda

Esempio analisi swot

Di solito le aziende conducono un’analisi SWOT per plasmare la loro strategia, ma anche i singoli individui possono trarre vantaggio da una SWOT Analysis. Se sei confuso sul fatto di cambiare lavoro, di intraprendere una nuova carriera o di lavorare a distanza, puoi utilizzare l’analisi SWOT per aiutarti a decidere.

Perché fare un’analisi SWOT?

Con tutte le tecniche di valutazione di un’impresa a disposizione di un’azienda, ci si potrebbe chiedere perché scegliere la SWOT Analysis rispetto ad altri metodi, e perché fare un’analisi SWOT. Ebbene, perché presenta diversi vantaggi.

In primo luogo, ti offre una visione più ampia e a 360 gradi della tua posizione nel settore e di ciò che ti manca rispetto alla concorrenza. Puoi quindi adottare misure per migliorare le tue operazioni in queste aree in modo da far sì che la tua azienda si distingua dalle altre.

analisi swot: citazione sul successo

Un altro vantaggio fondamentale dell’analisi SWOT è la sua flessibilità. È possibile utilizzarla per tutti i tipi di decisioni strategiche, dalle piccole modifiche nelle campagne esistenti alle grandi iniziative di business. Inoltre, può essere utilizzata per valutare le sedi, gli investimenti, le prestazioni dei dipendenti e persino per effettuare autovalutazioni.

Quando usare un’analisi SWOT

Analisi SWOT: quando si fa? Esistono numerosi scenari in cui una SWOT analysis può rivelarsi utile.

L’ideale è utilizzarla durante la pianificazione e il brainstorming iniziale per avere una visione d’insieme di una nuova funzionalità, di un prodotto inedito, di un approccio diverso, ecc. Se non sei sicuro di quale possa essere la migliore strategia di social media per il tuo sito ecommerce, ad esempio, puoi condurre una SWOT analisi per ciascuna delle tue opzioni.

Allo stesso modo, un’analisi SWOT può aiutarti a rispondere a domande come:

  • Hai bisogno di rivalutare una particolare strategia di marketing a metà percorso?
  • Devi esplorare l’efficacia di una nuova fusione, partnership o acquisizione?
  • La tua azienda vuole reinvestire i profitti nel business?

La visione d’insieme che otterrai attraverso l’analisi può aiutarti ad agevolare il tuo viaggio attraverso il cambiamento, le difficoltà e la crescita del tuo business.

Come si fa un’analisi SWOT

Ora che hai familiarizzato con le basi, diamo un’occhiata ai passaggi chiave per capire come compilare una SWOT analisi.

1. Visualizza il diagramma SWOT

Il primo passo per condurre un’analisi SWOT è la visualizzazione di un diagramma SWOT. Ti consigliamo di utilizzare un quadrante 2×2 dove ogni casella è etichettata con la relativa intestazione. Posizionare i punti di forza e di debolezza nella riga superiore, e le opportunità e le minacce in quella inferiore.

Ecco un modello SWOT che abbiamo trovato su Canva (è sufficiente cercare “SWOT” nella barra di ricerca del tool).

swot analysis canva

Anche se è possibile creare un diagramma a quadranti da soli, è molto più facile utilizzare un modello SWOT preimpostato.

I modelli possono essere facilmente stilizzati, e si possono anche personalizzare con colori, motivi o forme del marchio. Ecco alcuni esempi di analisi SWOT.

Matrice semplice di Aha

swot analysis modello

SWOT Analysis template in 3D di Smartsheet (download diretto)

3d swot analysis

Tuttavia, non devi necessariamente limitarti a una griglia 2×2. Anche se questo è il layout più popolare per un diagramma SWOT, è possibile utilizzare anche un modello di analisi SWOT verticale o orizzontale. Di seguito sono riportate alcune opzioni di modelli SWOT in italiano.

Konsus – Modello Orizzontale di Analisi SWOT (download diretto)

swot analysis orizzontale

Slide Hunter – Modello Verticale di SWOT Analysis

swot analysis verticale

2. Imposta un obiettivo

Oltre a visualizzare il modello dell’analisi SWOT, è necessario avere un obiettivo chiaro. Stai pensando di fonderti con un’altra azienda? Stai pensando di espandere la tua presenza locale? Individua la strategia che vuoi sviluppare e usala per stabilire il tuo obiettivo.

3. Organizza una sessione di brainstorming

brainstorming per trovare idee

Raduna la tua squadra e fai quanti più brainstorming possibile. Fai partecipare il team marketing e vendite, chi si occupa della finanza e dei consumatori. Puoi, ad esempio, dire loro di fare un elenco casuale di quelli che secondo loro sono i punti di forza e di debolezza della vostra azienda, nonché di ciò che identificano come opportunità e minacce.

Non preoccuparti di quanto sia rilevante ogni punto in questa fase – l’idea è quella di ascoltare tutto quello che il team ha da dire per non perdere nulla di importante. Chissà, potresti scoprire una o due cose che potrebbero avere un impatto positivo sui tuoi risultati.

4. Costruisci la tua matrice SWOT

Una volta determinato l’obiettivo della SWOT Analysis e raccolti i contributi del tuo team, è il momento di lavorare sulle quattro componenti del processo: Punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce. Ecco uno sguardo a ciò che influenza questi fattori interni ed esterni, e alcune domande per aiutarti a partire.

Punti di forza

I punti di forza sono i vantaggi tangibili e intangibili che la tua azienda ha a disposizione. Alcuni esempi sono:

  • Ottimo customer service
  • Un prodotto unico sul mercato di riferimento 
  • Avere una fanbase molto fidelizzata
  • Accesso in beta a diverse funzionalità avanzate dei tool in utilizzo
  • Avere un team di sviluppo di altissimo livello

Per determinare i tuoi punti di forza di un’azienda, potresti iniziare analizzando il posizionamento della tua azienda in termini di servizio, finanza, cultura aziendale e leadership del marchio – risorse e fattori che puoi controllare.

Domande per identificare i punti di forza della tua azienda:

  • Quali caratteristiche del tuo prodotto sono in sintonia con il tuo mercato di riferimento?
  • Hai delle caratteristiche e dei processi unici che ti differenziano dalla concorrenza?
  • Le tue riserve di liquidità sono sufficienti a mantenere a galla la tua attività?
  • Qual è la tua USP (Unique Selling Proposition)?
  • Quali servizi specializzati o conoscenze hai da offrire?
  • Cosa fai che nessun altro fa?

Punti di debolezza

punti di debolezza matrice SWOT

Dopo aver individuato i punti di forza dell’azienda, risulta fondamentale identificare i punti di debolezza. Questi rappresentano le aree in cui spesso si fa fatica a soddisfare le aspettative. 

Qualche esempio di punti di debolezza? I bassi ricavi, la strategia di branding poco chiara, i limiti di bilancio e le scarse recensioni online.

 

Nell’identificare i punti deboli, assicurati di accettare il contributo del tuo personale nei diversi reparti, in quanto potrebbero sottolineare delle carenze che altrimenti non avresti preso in considerazione. Tieni presente che hai il controllo dei tuoi punti deboli: così come i punti di forza, sono fattori interni alla tua azienda.

Domande per identificare i punti di debolezza della tua azienda

  • Ci sono aspetti della tua attività che possono indurre i clienti a scegliere la concorrenza?
  • I tuoi clienti sono completamente soddisfatti del prodotto che offri?
  • I clienti comprendono il tuo marchio?
  • Hai degli obiettivi aziendali chiari?
  • Ci sono aree della tua attività che possono essere migliorate?
  • Cosa ti impedisce di raggiungere i tuoi obiettivi?
  • L’infrastruttura interna della tua azienda funziona al meglio?

Opportunità 

Dopo aver identificato i punti di forza e le debolezze della tua azienda, è il momento di dare un’occhiata alle opportunità. Si tratta di aspetti favorevoli esterni alla tua azienda che puoi sfruttare a tuo vantaggio.

Alcuni esempi di opportunità sono:

  • Mercati nuovi o emergenti
  • L’evoluzione della tecnologia
  • Un aumento della popolazione

Domande per identificare le opportunità della tua azienda

  • Ci sono nuove richieste sul mercato che non sono attualmente soddisfatte?
  • Ci sono risorse aggiuntive di cui potresti beneficiare?
  • Ci sono nuove tendenze di cui non stai ancora approfittando?
  • Ci sono cambiamenti nella legislazione o nei regolamenti di cui potresti beneficiare?
  • Ci sono opportunità di espansione?

Minacce

Infine, è necessario individuare eventuali minacce che potrebbero impedirti di raggiungere i tuoi obiettivi. Si tratta di condizioni al di fuori del tuo controllo che influenzano le tue possibilità di successo. Valutando queste condizioni, puoi costruire un piano di emergenza per ridurre al minimo l’impatto negativo che potrebbero avere sulla tua azienda.

Domande per aiutare a identificare le minacce per la tua azienda:

  • Quali vantaggi hanno i tuoi concorrenti che tu non hai?
  • Ci sono cambiamenti nell’economia che potrebbero avere un impatto negativo sulla tua attività?
  • I tuoi fornitori sono inaffidabili?
  • I cambiamenti nel sistema fiscale avranno un qualche impatto sulla tua azienda?
  • Una credenza della comunità è in contrasto con l’USP del tuo prodotto o servizio?

5. Agisci in base ai risultati ottenuti

Ora che hai capito cos’è un’analisi SWOT e come si fa, è il momento di analizzare ciascuno dei quattro componenti e di definire le tue strategie.

In generale, il tuo obiettivo è quello di capitalizzare i tuoi punti di forza e utilizzarli per eliminare le tue debolezze. Se hai una buona reputazione tra i consumatori adulti, ad esempio, dovresti continuare a costruire e coltivare relazioni con loro per rafforzarla ulteriormente.

Se il marketing indirizzato verso le nuove generazioni è uno dei tuoi punti deboli, dovresti adottare misure per migliorare il tuo appeal, come incoraggiare gli adulti a diffondere il tuo business tra i loro figli.

Allo stesso modo, è fondamentale cogliere le opportunità per neutralizzare le potenziali minacce. Ad esempio, se l’utilizzo di una certa tecnologia (come la realtà virtuale) ti darà un vantaggio competitivo rispetto ad altre aziende, prendi in considerazione la possibilità di assumere competenze rilevanti per far sì che ciò avvenga.

Questo, a sua volta, ti aiuterà a superare le minacce poste da alcuni dei tuoi concorrenti più vicini che stanno cercando di aumentare la loro quota di mercato.

Analisi SWOT: esempio pratico

Per aiutarti a comprendere meglio il concetto, diamo un’occhiata a un’analisi SWOT, ad esempio quella di Amazon, la più grande società di ecommerce del mondo per fatturato online.

analisi di amazon

Fonte

Uno dei punti di forza di Amazon è la capacità di soddisfare i clienti. Così, nonostante il suo tardivo ingresso nei mercati principali, l’azienda ha un vantaggio che potrebbe utilizzare per superare uno dei suoi punti deboli. Ad esempio, il colosso dell’ecommerce può realizzare campagne di marketing annunciando che le persone che fanno acquisti sul suo sito web sono più soddisfatte di quelle che acquistano altrove.

Allo stesso modo, Amazon può capitalizzare le sue opportunità per neutralizzare le minacce. Ad esempio, può prendere in considerazione l’apertura di negozi fisici per contrastare la concorrenza locale e fare sforzi per migliorare i servizi IT legati all’ecommerce per limitare l’hacking e il furto di identità.

Analisi SWOT: esempi  e consigli

Ora che hai capito come fare l’analisi SWOT,  ecco alcuni consigli ed esempi così che tu possa trovare l’ispirazione giusta per ottenere il massimo dalla tua SWOT Analysis.

  • Coinvolgi i reparti principali nell’elaborazione della SWOT Analysis per guadagnare la loro fiducia;
  • Metti da parte il tuo ego e discuti onestamente le aree che potrebbero necessitare di qualche miglioramento;
  • Scrivi suggerimenti su foglietti o Post-It per organizzare più facilmente le idee rilevanti in gruppi;
  • Aggiorna i tuoi risultati da qualsiasi analisi SWOT passata. Ad esempio, un’opportunità potrebbe non esistere più (se un concorrente ha già introdotto una tecnologia specifica, o altro);
  • Esegui una SWOT Analysis sulle aziende dei tuoi competitori per vedere dove hai un vantaggio e dove sei indietro;
  • Utilizza strumenti come Canva per risparmiare tempo e creare una analisi SWOT di bell’aspetto.

Analisi SWOT: conclusione

Ogni azienda ha punti di forza e di debolezza, ma è anche influenzata dalle minacce e dalle opportunità del mercato. Assicurati di seguire i consigli e le procedure di cui abbiamo parlato per massimizzare le tue possibilità di successo.

Una volta completata l’analisi SWOT, avrai la visione d’insieme necessaria per prendere le decisioni migliori per la tua azienda. In ultima analisi, questo strumento di pianificazione strategica ti fornirà indicazioni chiave su come ottimizzare le tue operazioni per migliorare le prestazioni.

Hai effettuato un’analisi SWOT per la tua azienda? Hai scoperto qualcosa di sorprendente una volta che hai dato un’occhiata più da vicino? Ci farebbe piacere ascoltare la tua esperienza nella sezione dei commenti qui sotto.

Traduzione: Ludovica Marino

Potrebbero interessarti anche:

Adeel Qayum
Adeel Qayum

Adeel Qayum is a writer and content strategist based in Southeast Asia. He helps businesses with their online marketing endeavours, writes for top magazines and publications, and dances salsa in his free time.