Network marketing: cos’è e come funziona

network marketing

Network marketing, multilevel marketing, marketing a più livelli, schema piramidale: questi termini sono sempre più frequenti, e spesso si sente parlare dei guadagni che si possono ottenere con questo tipo di attività.

Ma cos’è di preciso il network marketing, e come funziona? E in che cosa è diverso dallo schema piramidale? In questo articolo imparerai dove nasce il network marketing e scoprirai come funziona nello specifico.

Che aspetti allora? Continua a leggere!

Le origini del network marketing

Per prima cosa, cerchiamo di capire cosa voglia dire esattamente “network marketing” e andiamo a indagare l’origine di questa strategia di marketing.

multilevel marketing

Network marketing: significato

Il network marketing è un metodo di vendita secondo il quale degli agenti indipendenti servono da distributori di beni e servizi e sono incoraggiati a creare e a gestire la loro manodopera assumendo e formando altri agenti indipendenti.

Secondo questo metodo, ogni agente guadagna una commissione in base ai propri ricavi sulle vendite, e sulle vendite portate a termine dagli altri agenti che ha assunto e che sono sotto di lui.

Questo metodo, chiamato anche schema piramidale o marketing a più livelli, è un’industria multi miliardaria. Ciononostante, è una strategia vietata in diversi paesi a causa dei suoi precedenti come veicolo di frode dei consumatori.

Dove nasce il network marketing?

Il network marketing trova le sue origini in una strategia di quasi due secoli fa, ma è dal 1934, con un’azienda di vitamine californiana, che è iniziato il suo avvento in occidente.

Carl Rehnborg fu esposto per la prima volta al concetto degli integratori alimentari durante la sua permanenza in un campo di isolamento in Cina. Quando fu liberato, si rese conto che l’integratore da lui creato aveva salvato lui e tutti i suoi compagni dai danni alla salute che avevano invece colpito gli altri prigionieri.

È così che nel ’34 commercializzò il primo integratore della storia.

Nel 1943, la sua fu la prima azienda ad introdurre il sistema del network marketing. Chiunque facesse parte dell’azienda veniva pagato in base ai vari livelli delle vendite effettuate.

La compagnia riteneva che il modo classico di retribuire i venditori non fosse giusto: ricevere un solo pagamento per il lavoro di vendita, anche quando la compagnia continuava a profittare dal loro lavoro per diversi anni.

Van Andel e DeVos sconvolgono il sistema

La loro idea era che i venditori dovessero essere pagati in base al vantaggio che la compagnia otteneva dal loro lavoro.  Il vero punto di non ritorno nella nascita del network marketing fu nel 1949, quando due consulenti diventarono distributori dei prodotti dell’azienda di Rehnborf.

Jay Van Andel e Rich DeVos capirono il vero potere di questo modello di business e nel 1959 crearono la propria azienda di multilevel marketing.

Nel 1975, l’agenzia statunitense per la protezione dei consumatori portò l’azienda in tribunale perché riteneva fosse coinvolta in uno schema piramidale, ovvero quando si vende un sistema senza un prodotto.

Dopo quattro anni, Andel e DeVos vinsero il caso dimostrando di avere un’attività legittima. All’inizio degli anni ottanta il termine inglese “multilevel marketing” è stato sostituito da quello corrente, “network marketing”.

Questo caso creò un precedente per tutte le nuove aziende che iniziarono a seguire questo modello di business.

Network marketing: cos’è

fare network marketing

Il network marketing, anche chiamato multilevel marketing, è una strategia di marketing per la vendita di prodotti o servizi che prevede che il guadagno della compagnia che effettua il network marketing derivi da una forza lavoro non compensata tramite salario tradizionale.

Secondo questa strategia, la forza lavoro si occupa della vendita dei prodotti o servizi dell’azienda, e i guadagni dei partecipanti derivano da un sistema di compenso su commissione di tipo piramidale o binario.

Ogni società di network marketing impone un proprio piano di compensazione specifico per il pagamento di eventuali guadagni ai partecipanti.

Ciononostante, i piani di compensazione versano ai partecipanti due potenziali flussi di reddito: una commissione sulle vendite effettuate dai partecipanti ai propri clienti al dettaglio e una commissione basata sugli acquisti all’ingrosso effettuati dai distributori al di sotto del partecipante.

Vedremo più in avanti come funziona questo modello nel dettaglio.

Il network marketing funziona?

Secondo uno studio effettuato su 350 business che utilizzano il network marketing pubblicato dalla Federal Trade Commission, almeno il 99% delle persone che aderiscono a queste società perdono denaro.

Ciononostante, il network marketing funziona perché i partecipanti sono incoraggiati a credere che riusciranno a ottenere dei rendimenti notevoli, tralasciando l’improbabilità rivelata dalle statistiche.

Questo è uno dei motivi per cui il network marketing è illegale o strettamente regolamentato in alcuni paesi, in quanto considerato una semplice variazione del tradizionale schema piramidale.

Differenza tra network marketing e schema piramidale

Molto spesso si fa confusione tra network marketing e schema piramidale.

marketing a più livelli

Crediti per l’immagine: Blog de Exur

In realtà, distinguere questi due modelli di business è molto semplice.

In breve, uno schema piramidale richiede ai suoi partecipanti di pagare una quota d’ingresso per iniziare a guadagnare, mentre un network marketing legittimo offrirà ai suoi partecipanti un compenso relativo alla quantità di beni o servizi venduti.

Lo schema piramidale è quindi un modello di business non sostenibile, in quanto implica una quota d’ingresso pagata dai partecipanti, e molto spesso non viene venduto alcun prodotto o servizio.

In questo modo, le sole persone che possono guadagnare in uno schema piramidale sono quelle che sono in cima, motivo per cui questo sistema è illegale e vietato. Visto che non è prevista la vendita di alcun prodotto o servizio, non c’è modo per i partecipanti che pagano la quota d’ingresso di guadagnare.

L’elemento centrale è la promessa di guadagni altissimi in un periodo di tempo minimo, basta solo pagare la quota d’ingresso e trovare altre persone che facciano lo stesso. In questo modo, con la promessa di presunti prodotti o servizi da vendere, il denaro pagato dai partecipanti va solo ad arricchire gli investitori in cima alla piramide.

Come funziona il multilevel marketing

Il multilevel marketing, o network marketing, è una strategia di marketing ma al tempo stesso anche un modello di business.

Secondo questo modello quindi, il guadagno dell’azienda di network marketing deriva da una forza lavoro non stipendiata che vende i prodotti o i servizi dell’azienda, mentre i guadagni dei partecipanti provengono da un sistema di guadagno su commissione di tipo binario.

Ogni azienda di network marketing gestisce delle proprie direttive per il compenso dei partecipanti, ma alla base di questo sistema i partecipanti ricevono questo compenso solo da due potenziali flussi di reddito.

Il primo flusso deriva dalle commissioni sulle vendite effettuate dai partecipanti, ovvero dai prodotti o servizi che i partecipanti vendono direttamente ai loro clienti finali.

Il secondo flusso deriva dalle commissioni in base agli acquisti all’ingrosso effettuati da altri distributori al di sotto del partecipante.

Ecco che quindi ogni partecipante si ritrova a vendere prodotti direttamente ai clienti finali, tramite connessioni e marketing basato sul passaparola.

Più di questo, però, ogni partecipante è incentivato a trovare altri partecipanti che si aggiungano alla catena di vendita dell’azienda in modo che questi diventino i suoi distributori “down line”, quindi subordinati.

Struttura del network marketing

Struttura del network marketing

L’individuo (in blu) riceverà un compenso grazie alle vendite di tutti i distributori subordinati (in rosso)

I partecipanti indipendenti, che non percepiscono salario, sono quindi chiamati “distributori” o “associati”. Questi sono autorizzati alla vendita dei prodotti o servizi dell’azienda madre.

Ogni distributore riceve un profitto immediato dai clienti, più una commissione dall’azienda che è basata sul volume dei prodotti venduti in totale, ovvero sia grazie agli sforzi del singolo distributore sia grazie a quelli di tutti gli altri distributori subordinati.

I distributori sviluppano poi le loro organizzazioni, creando una rete di clienti che comprano direttamente dall’azienda o assumendo a loro volta altri distributori subordinati, che a loro volta creeranno una rete di clienti, espandendo la struttura del network marketing e creando la struttura di compensi a più livelli che alimenta questo modello di business.

Come avere successo nel multilevel marketing

network marketing - formazione

Cosa serve per fare network marketing? Come creare un network marketing di successo? Come reclutare persone nel network marketing? Sono tutte domande fondamentali per avere successo nel network marketing. 

Per raggiungere questi obiettivi e avere successo nel network marketing, è necessario avere alcune competenze:

  • Essere un esperto venditore 

Per avere successo nel network marketing, è necessario essere un buon venditore. Riuscire a vendere i prodotti o i servizi della tua azienda è infatti fondamentale affinché questo sistema funzioni.

Ma cosa vuol dire essere un buon venditore? Non cercare di costringere i clienti a comprare i tuoi prodotti, e non considerare solo gli aspetti tecnici della vendita.

Devi presentare il prodotto al meglio, devi far capire alle persone che hanno davvero bisogno di quel prodotto e che avere quel prodotto semplificherà o renderà migliore la loro vita, ma soprattutto devi creare relazioni.

Instaurare fiducia nel cliente è il primo passo perché questo si affidi ai tuoi consigli e decida, infine, di acquistare il prodotto.

  • Essere in grado di reclutare altre persone

Come reclutare persone nel network marketing?

Oltre a guadagnare dalle vendite, il network marketing si basa sulla creazione di un sistema a catena, devi quindi essere in grado di reclutare dei distributori subordinati per poter guadagnare grazie alle loro vendite e per poter alimentare la struttura del network marketing.

Non basta convincere i tuoi amici e famigliari a fare quello che fai tu, devi essere capace di individuare i soggetti più adatti.

Devi quindi riconoscere quali sono le caratteristiche di un buon venditore, e se sei un venditore esperto non sarà troppo difficile.

Reclutare persone a caso può farti avere una grande rete di subordinati, ma che potrebbero rivelarsi un’arma a doppio taglio creandoti più problemi che guadagni.

Individua dunque gli individui che potrebbero essere buoni collaboratori all’interno della tua rete sociale, e ricordati di coinvolgerli senza creare false aspettative.

  • Essere un buon leader 

Per reclutare le persone presenti nella tua rete sociale, e per lavorare con i tuoi associati, devi essere un buon leader.

Questo vuol dire essere in grado di motivare i tuoi collaboratori e valutare le loro prestazioni. Ricorda che il successo del network marketing sta nel successo dei distributori subordinati!

Utilizza sempre un atteggiamento positivo e conquisterai la fiducia dei tuoi collaboratori.

  • Essere un buon formatore

Una volta individuate le persone con il miglior potenziale, devi essere in grado di formarle. È quindi necessario far sì che le tue competenze diventino le loro competenze.

Un buon formatore non è solo un insegnante, non insegna solo “cosa si fa”, ma anche e soprattutto “come”.

  • Essere un esperto di marketing 

Infine, per avere successo nel network marketing è necessario essere un esperto di marketing.

Infatti, una volta che la struttura del multilevel marketing sarà abbastanza grande non potrai limitarti solo alla tua rete sociale, per trovare distributori subordinati.

È necessario trovare persone anche al di fuori della tua cerchia. In questo, il marketing ti sarà particolarmente d’aiuto per trovare sempre nuovi clienti e promuovere il tuo business a quante più persone possibile. Ad esempio, potresti far crescere la tua rete di network marketing online, utilizzando social media o altri canali per accrescere la tua rete.

Network marketing: come trovare clienti

Come sponsorizzare nel network marketing, e come trovare clienti?

social media

Quando si cerca di capire come funziona il network marketing, come trovare clienti è uno degli aspetti più problematici. Principalmente, perché dipende quasi interamente dalla propensione del singolo distributore a instaurare relazioni durature e basate sulla fiducia.

Spesso, la parte più difficile del network marketing è trovare clienti e sponsorizzare il tuo prodotto o servizio. Uno dei modi migliori è sfruttare internet, e fare network marketing online utilizzando i social network.

Fortunatamente oggi, tra Facebook, Instagram e tutte le piattaforme disponibili, creare una rete sociale non è particolarmente difficile. Ma non dimenticare che alla base del multilevel marketing c’è il passaparola.

Il modo migliore per generare un passaparola efficace è avere clienti soddisfatti! Un cliente soddisfatto sarà infatti molto più propenso a condividere la sua esperienza con la sua cerchia, aumentando la tua visibilità.

Non solo, se un cliente dovesse rivelarsi particolarmente soddisfatto e legato all’idea, potresti addirittura pensare di reclutarlo tra i distributori della tua rete, allargando ancora di più la struttura dell’azienda.

Quanto si guadagna con il multilevel marketing

Abbiamo visto come si guadagna con il network marketing. Vendite dirette e commissione dalle vendite dei tuoi distributori subordinati.

Per quanto riguarda il guadagno che si può ottenere da questo modello di business, le cifre sono altamente variabili, Principalmente dipendono dall’azienda, ma anche e soprattutto dal tempo che il distributore dedica a questa attività.

Inoltre, i guadagni sono influenzati anche dal numero di distributori subordinati al singolo agente.

Network marketing in Italia

Quali sono i network marketing migliori in Italia? È una domanda più che legittima.

Se stai cercando informazioni sul network marketing online, o sulle aziende italiane che fanno network marketing online o di persona, potresti essere confuso dalla miriade di informazioni che appaiono davanti a te.

Vediamo quindi di fare chiarezza sulla situazione del network marketing in Italia.

Aziende italiane di network marketing

Intanto, è bene distinguere il tipo di azienda di network marketing. Le aziende di network marketing in Italia sono di quattro tipi:

  1. Nate in Italia, con sede in Italia
  2. Europee, operanti in Italia
  3. Extra europee con almeno una sede in Italia
  4. Extra europee senza sedi italiane

Questa distinzione è particolarmente utile per capire se un’azienda di network marketing sia legittima o meno. Ad esempio le aziende senza sedi italiane sono spesso situate in paradisi fiscali, quindi spesso illegali o quasi, e potresti quindi volerci stare alla larga.

Quali sono i network marketing migliori

Per quanto riguarda il network marketing in Italia, possiamo elencare alcuni aspetti che un’azienda di network marketing dovrebbe avere per essere ritenuta affidabile.

Questa non è in alcun modo una lista esaustiva né possiamo garantire che un’azienda che presenti queste caratteristiche sia effettivamente un’azienda legittima.

Utilizza questi punti come guida, ma ricordati sempre di fare le opportune ricerche e, se dovessi ancora avere dei dubbi, consulta dei professionisti per la gestione degli affari.

Ecco alcuni degli aspetti che dovresti aspettarti da un’azienda seria di network marketing in Italia:

  • Sede fiscale o magazzino in Italia o in un paese europeo;
  • Centro assistenza e/o un call centre in italiano;
  • Dovrebbe fornirti la documentazione adeguata per il trattamento dei dati secondo il GDPR, in modo da tutelare te, i tuoi subordinati e i tuoi clienti;
  • Dovresti ricevere un tesserino di riconoscimento per la vendita in Italia con il numero di autorizzazione della questura;
  • Limite sugli acquisti personali, ovvero un limite massimo di prodotti che il singolo venditore può acquistare ogni mese, per evitare la rivendita dei prodotti non autorizzata;
  • Dovrebbe fornirti un documento di trasporto e campionario, se trasporti i prodotti dell’azienda nella tua auto.

Legislazione italiana

La legislazione italiana non prevede esplicitamente il multilevel marketing, ma ci sono delle disposizioni che regolamentano il commercio per evitare strutture piramidali o catene di Sant’Antonio.

L’articolo 5 della Legge 173 del 17 agosto 2005, ad esempio, cita: “È vietata, altresí, la promozione o l’organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, “catene di Sant’Antonio”, che configurano la possibilità di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all’infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

legislazione

Multilevel marketing: conclusione

Arrivato ormai alla fine di questo articolo, dovresti aver capito cos’è il network marketing e come funziona.

Il network marketing può essere un business legittimo, se è basato su persone che vendono prodotti legittimi e reali. Può anche, però, nascondere truffe e schemi piramidali. È quindi fondamentale tenere gli occhi aperti, se ci si vuole avvicinare a questa attività.

È comunque importante ricordare che, nonostante sia vero che alcune persone sono riuscite a guadagnare grazie a questa strategia, il network marketing non è una formula magica per raggiungere il successo o enormi somme di denaro da un giorno all’altro.

Inoltre, è bene tenere presente che i maggiori guadagni saranno percepiti sempre da chi è più in alto nello schema.

Hai avuto un’esperienza diretta con il network marketing che vuoi condividere? Commenta qui sotto e racconta!

Ti potrebbero interessare anche:

Oberlo utilizza i cookie per fornire funzionalità necessarie del sito e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti la nostra politica sulla privacy.