Skip to content
lavori del futuro

Lavori del futuro: le 20 professioni più richieste nel 2022

Articolo di Ilaria Cazziol

Per molti, oggi, pensare a quali saranno i lavori del futuro non è più una semplice curiosità: è questione di sopravvivenza.

Negli ultimi anni, anche a causa della pandemia globale di Covid-19 che ha colpito il mondo, il lavoro è cambiato profondamente, subendo una notevole spinta verso nuove direzioni.

C'è chi si deve reinventare perché ha perso il lavoro, chi ha necessità di cambiare per motivi personali, e chi semplicemente vede un vicolo cieco davanti a sé e vuole trovare la porta giusta da aprire per imboccare un nuovo percorso. 

In questo articolo vedremo quali sono i lavori del futuro e lo faremo con il supporto del report elaborato dal World Economic Forum. Un executive report per l'anno 2020 ma ancora molto interessante perché racchiude le proiezioni sui lavori del futuro fino al 2025.

Un testo ricco di informazioni e spunti utili per guardare lontano e capire quale sia la direzione che il mondo sta prendendo, invece di farsi semplicemente trasportare.

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

Quali sono i lavori del futuro?

Fino a pochi mesi fa, il futuro del lavoro aveva un aspetto e una linea temporale completamente diversi.

Prima che una pandemia colpisse il mondo, molti concetti come il lavoro da remoto, il nomadismo digitale, il dropshipping, etc, sembravano ancora essere idee poco concrete, lontane, esotiche.

In pochi mesi, però, tutto è cambiato. La maggior parte delle aziende è stata forzata ad adottare lo smartworking in forme più o meno di successo, e molti lavoratori si sono trovati a fare i conti con cambiamenti nel loro settore che non si sarebbero mai aspettati.

Dopo lo scossone iniziale, però, pare che una buona percentuale di dipendenti abbia apprezzato questa nuova forma di lavoro da remoto e oggi, anche se tutto sembra tornare alla normalità, sia dipendenti che aziende optano per questa soluzione.

In molti poi, per volere o per forza, hanno scoperto non solo nuove forme di lavoro ma nuovi sbocchi lavorativi non contemplati in passato.  

Analisi come quelle del WEForum sono in grado gettare una luce sul percorso e di intravedere la direzione che potrebbe prendere il mondo del lavoro.

Ecco secondo WEForum quali sono i nuovi lavori del futuro:

  1. Analisti di dati e scienziati
  2. Specialisti in AI e Machine Learning
  3. Specialisti dei Big Data
  4. Specialisti di strategia e marketing digitale
  5. Specialisti in automazione dei processi
  6. Professionisti dello sviluppo del business
  7. Specialisti nella trasformazione digitale
  8. Analisti della cybersecurity
  9. Sviluppatori di software e applicazioni
  10. Specialisti dell'Internet delle cose
  11. Responsabili di progetto (project manager)
  12. Responsabili dei servizi aziendali e dell'amministrazione
  13. Professionisti di database e reti interne
  14. Ingegneri di robotica
  15. Strategic Advisors 
  16. Analisti di gestione e organizzazione
  17. Ingegneri FinTech
  18. Meccanici e riparatori di macchinari
  19. Specialisti dello sviluppo organizzativo
  20. Specialisti in gestione del rischio

Eccoli più nel dettaglio.

1. Analisti di dati e scienziati

Un data scientist ha il compito di analizzare i dati e renderli più comprensibili per le aziende. In poche parole trasforma i numeri in un linguaggio semplice, con lo scopo di aiutare le aziende e le organizzazioni a prendere le giuste decisioni e, in accordo con queste ultime, sviluppa le strategie da applicare per raggiungere gli obiettivi aziendali.

2. Specialisti in AI e Machine Learning

È uno dei lavori del futuro più impegnativi dal punto di vista delle competenze. Lo specialista in AI e Machine Learning deve infatti possedere delle competenze ingegneristiche e matematiche utili alla programmazione di software, robot e intelligenze artificiali.

3. Specialisti dei Big Data

Sai cosa sono i Big Data? Si tratta di una mole di dati di grandi dimensioni difficile da gestire anche per la sua varietà. Per capire meglio di cosa stiamo parlando è sufficiente pensare a ciò che facciamo tutto il giorno: visitiamo siti internet, interagiamo con i social network, inviamo messaggi, audio, foto e video, facciamo acquisti online. Tutto ciò che riguarda le nostre connessioni a internet va a costituire questa enorme mole di dati molto eterogenea. Sono dati informatici difficili da elaborare con i metodi tradizionali e la loro l'analisi è appunto uno dei lavori del futuro.

4. Specialisti di strategia e marketing digitale

Come strutturare una strategia digitale per creare un piano di marketing sul web? Questo è ciò che fa il digital marketing specialist. Si occupa di realizzare una strategia di marketing digitale da applicare attraverso tutte le risorse offerte dal web: email, articoli di blog con ottimizzazione SEO, social media marketing, influencer marketing ecc. Anche se questa è una professione che già oggi sta prendendo piede, va assolutamente inclusa tra i nuovi lavori del futuro.

5. Specialisti in automazione dei processi

Tra i lavori del futuro maggiormente richiesti possiamo tranquillamente includere quello dello specialista in automazione dei processi. Per questo tipo di professione è necessario possedere delle competenze di automazione industriale. Tale automazione può essere meccanica (o elettronica) oppure può riguardare l'automazione dei processi aziendali. In un'azienda è necessario occuparsi dei contatti con la clientela, dell'assistenza, di monitorare e gestire i livelli di sicurezza, di eseguire interventi di manutenzione ai macchinari o ai software gestionali ecc. Implementare un sistema di automazione di questi processi consente un notevole risparmio di tempo e offre la possibilità di impiegare altrove le risorse aziendali.

6. Professionisti dello sviluppo del business

Il business developer è una sorta di stratega aziendale. Un manager in grado di portare (o riportare) le aziende a livelli superiori. Il suo compito consiste nel rafforzare i rapporti con i clienti, trovarne di nuovi, studiare nuove strategie di vendita e di crescita aziendale, istruendo i componenti dell'azienda. Una professione complessa quanto importante per qualunque azienda. Una figura professionale che esiste già oggi ma destinata a diventare uno dei lavori del futuro, in Italia e all'estero, più richiesti.

7. Specialisti nella trasformazione digitale

Il digital transformation manager, come direbbero gli anglosassoni, è una figura professionale che fa da tramite tra un'azienda e la sua presenza online. Si occupa di digitalizzare, dove possibile, i processi e le attività aziendali, sfruttando le potenzialità della rete e trasferendo tutte le attività di marketing anche nel digitale. 

8. Analisti della cybersecurity

Oggi la sicurezza dei dati è fondamentale per le aziende per proteggere i dati dei propri clienti. L'analista della cybersecurity si occupa proprio di questo, di proteggere i dati sensibili prevedendo minacce esterne e sfruttando la tecnologia moderna per strutturare un sistema di protezione ed evitare intrusioni. È il principale responsabile della sicurezza dei dati aziendali e in caso di incidenti informatici deve risponderne, oltre che correre ai ripari. Una figura professionale che esiste già oggi ma che può essere considerata tra i lavori autonomi del futuro più diffusi.

9. Sviluppatori di software e applicazioni

Quella dello sviluppatore di software è una professione già molto diffusa oggi ma va certamente annoverata tra i lavori del futuro proprio per la sua natura e per la continua informatizzazione di aziende e realtà lavorative. La sua funzione non si esaurisce nella fase creativa di realizzazione del software ma anche nella manutenzione periodica, nella risoluzione di problemi o bug e nella implementazione di nuove funzionalità per le aziende in espansione.

10. Specialisti dell'Internet delle cose

Prima di capire in cosa consiste questa professione forse è bene chiarire cosa si intende per internet delle cose o internet of things, IoT. Questo neologismo si riferisce alla connessione degli oggetti quotidiani di tutti i giorni ad internet, dai dispositivi sanitari alle lampadine, dai dispositivi da indossare a quelli del settore automobilistico. In questa categoria quindi rientrano la domotica, la robotica, gli edifici intelligenti, le smart city ecc.  Lo specialista dell'internet delle cose si occupa appunto di implementare questo sistema nella struttura aziendale e di gestire tutte le informazioni ricevute in un unico luogo.

11. Responsabili di progetto (project manager)

Il project manager, come consulente aziendale, ha il compito di pianificare e portare a compimento specifici progetti aziendali, raggiungendo gli obiettivi stabiliti dall'azienda, rispettando il budget entro i termini di tempo prefissati. Il suo ruolo si potrebbe definire uno dei lavori autonomi del futuro in quanto questa professione è generalmente svolta come libero professionista.

12. Responsabili dei servizi aziendali e dell'amministrazione

È il responsabile della supervisione e coordinazione dei servizi amministrativi e finanziari di un'azienda. Si occupa della realizzazione del bilancio aziendale e, basandosi su questo, monitora l'andamento dell'azienda, assicurandosi che quanto realizzato non si discosti molto da quanto programmato. Gestisce inoltre le transazioni e le risorse umane a sua disposizione. 

13. Professionisti di database e reti interne

Molti sono proiettati già avanti e si chiedono quali siano i lavori del futuro 2030. Questa professione ha tutta l'aria di essere proprio un'attività da svolgere a lungo negli anni a venire perché concentrata su potenziamento, miglioramento e gestione del networking. I sistemisti, si occupano infatti di gestire le reti informatiche, di garantire la qualità dei sistemi di rete, di risolvere problemi ecc. E oggi con la diffusione del lavoro da remoto è una professione che prende piede più che mai.

 14. Ingegneri di robotica

La robotica rappresenta per eccellenza uno dei lavori del futuro. Questa figura professionale sarà certamente molto ricercata in futuro data la continua informatizzazione delle aziende e meccanizzazione dei processi. Le aziende scelgono sempre più di utilizzare robot non umanoidi per lo svolgimento dei vari processi e in futuro la figura dell'ingegnere di robotica sarà sempre più indispensabile.

15. Strategic Advisors 

È una sorta di consulente strategico che supporta l'azienda in tutte le sue fasi, partendo dalla pianificazione di un progetto al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati. Si tratta di uno dei lavori del futuro che già oggi iniziano a diffondersi sempre più.

16. Analisti di gestione e organizzazione

Sono il supporto delle aziende nelle fasi di gestione e organizzazione. Sono in grado di studiare delle procedure e dei metodi per risolvere problemi organizzativi. Hanno il compito di valutare le prestazioni dei dipendenti, analizzano il loro profilo e, sulla base di questo, valutano i carichi di lavoro, riorganizzando meglio la loro distribuzione.

17. Ingegneri FinTech

Il termine FinTech è nato dalla fusione delle parole Finance e Technology e sta ad indicare appunto l'applicazione di strumenti digitali in ambito finanziario. Qualche esempio? Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo utilizzato un servizio FinTech, dalle app di pagamento alle criptovalute. Il FinTech ci ha cambiato il modo di vivere e di accedere alle nostre finanze e questa attività è sempre più richiesta in tutti i settori. Anche se la nostra nazione resta ancora legata ai metodi tradizionali rispetto agli altri Paesi, ha accolto favorevolmente questo cambiamento e questa professione è certamente uno dei lavori del futuro in Italia.

18. Meccanici e riparatori di macchinari

È un settore in continua evoluzione ed espansione ecco perché è incluso tra i lavori del futuro. Potrebbe sembrare una professione di basso profilo con poche possibilità di crescita ma non è così. Oggi i macchinari che vengono utilizzati nella produzione sono sempre più sofisticati e hanno bisogno di una manutenzione periodica che dovrebbe rientrare nelle voci di un business plan. Quindi oltre ad essere un servizio molto richiesto (la manutenzione periodica riduce le voci di spesa per i nuovi acquisti), si tratta anche di una professione complessa che richiede una certa professionalità e conoscenza degli strumenti per la diagnostica e la risoluzione dei problemi.

19. Specialisti dello sviluppo organizzativo

Anche in questo caso parliamo di un consulente esterno che ha il compito di sviluppare e implementare progetti volti a migliorare i processi aziendali, esaminandoli e proponendo soluzioni migliorative.

20. Specialisti in gestione del rischio

Se ti stai ancora chiedendo quali sono i lavori emergenti, eccoci all'ultimo punto che abbiamo selezionato per te. Il risk manager ha il compito di prevenire e gestire i rischi a cui può andare incontro l'azienda che possono danneggiare il bilancio finanziario. Generalmente l'attività svolta dallo specialista in gestione del rischio consiste nella identificazione e misurazione di quest'ultimo e nella determinazione degli interventi con le giuste modalità e priorità.

Altri lavori del futuro

Certo, quelli visti finora non sono ruoli adatti a tutti: serviranno una laurea in materie scientifiche, lunghi percorsi di studio, competenze e impegno notevoli.

Ma per fortuna il mondo non apparterrà solo agli scienziati: c'è spazio per molti altri.

Facciamo quindi un'ulteriore panoramica su altre professioni per capire quali saranno le attività del futuro più richieste al di fuori degli ambiti scientifici e tecnologici.  

1. Marketing, creazione di contenuti e vendite

Nuovi lavori marketing

Che lavoro fare nel 2022? La concorrenza nei mercati sarà sempre più agguerrita, e sempre più la capacità di comunicare e di creare contenuti di valore sarà richiesta e valorizzata nel mondo del lavoro di domani.

Chi si occupa di marketing digitale dovrà continuare a evolversi e ad aggiornarsi, per stare dietro ai nuovi social network nascenti (oggi ad esempio, i pochi specialisti di TikTok sono richiestissimi).
Gli specialisti del growth hacking saranno sempre più ricercati per la loro capacità di combinare creatività e analisi, gli esperti di ecommerce e i maghi del dropshipping saranno i più richiesti per supportare le aziende a vendere online.

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

Dall'altra parte la sempre crescente quantità di piattaforme per la fruizione di contenuti non farà che aumentare la domanda degli stessi, dando lavoro a videomakers, fotografi, a chi si occupa di copywriting, etc.

E non dimentichiamoci le vendite: i ruoli sales dovranno evolversi e adattarsi alla tecnologia, ma la loro importanza non farà che aumentare, specialmente nel B2B. Gli esperti di customer engagement, i business developers, i rappresentanti e gli esperti delle partnership avranno molto da lavorare in futuro.

2. Gli asset delle professioni del futuro: prodotti e persone

Altri due asset fondamentali all'interno delle aziende saranno i prodotti e le persone.

I product developers saranno chiamati a studiare, inventare e posizionare prodotti sempre nuovi e innovativi, per soddisfare la crescente domanda del mercato e rendere più sostenibili ed eque le attuali produzioni. 

Se, come abbiamo detto, le persone verranno sempre più valorizzate proprio in quanto capitale umano, i recruiter IT, gli specialisti in risorse umane e acquisizione dei talenti, ma anche gli Agile Coach e i Change Manager, avranno ruoli di rilievo all'interno delle organizzazioni del futuro.

Sarà sempre più necessario che le aziende si orientino al benessere delle persone che ne fanno parte, alla loro crescita costante e all'aggiornamento delle skill che necessitano per lavorare, e che si facciano a tutti gli effetti portatrici di un cambiamento positivo e duraturo nel mondo.

3. Lavori del futuro senza laurea

lavori del futuro senza laurea

Ma quindi nel futuro dovremo tutti essere dei geni plurilaureati, pena non riuscire altrimenti a portare il pane in tavola? O esisteranno dei lavori del futuro senza laurea?

Per fortuna ci saranno entrambe le cose. Certo, il trend è evidente e indica che saremo chiamati a convivere sempre più con le macchine e a interagire con loro, richiedendo un livello di digitalizzazione e alfabetizzazione informatica che molti oggi non possiedono. Ma sempre di più saranno proprio i nativi digitali ad occupare i ruoli a maggior afflusso tecnologico e per loro sarà sempre più facile comprendere le logiche sottostanti.

In questa suddivisione quindi, quelli che avranno più spazio saranno i lavori artigianali del futuro, settore che non morirà, ma che dovrà sapersi valorizzare grazie al digitale. I lavori del futuro senza laurea saranno legati anche alla cura della persona, degli anziani, dei più deboli, in un circolo positivo che vada a compensare il crescente invecchiamento della popolazione con soluzioni innovative, che mantengano inalterato il loro valore fino alla fine della vita.

Altre professioni richiste apparterranno al settore della meccanica, dell'elettronica, delle costruzioni, tutti settori che saranno fortemente impattati dalla Green Economy e che dovranno quindi essere rivisti alla luce di nuove tecnologie, innovazioni, e skill richieste.

Un'analisi del presente per scoprire i lavori del futuro

Dal report di WEForum è emerso:

  • che il ritmo di adozione della tecnologia che vediamo oggi rimarrà inalterato e potrebbe addirittura accelerare in alcune aree;
  • non solo il Covid, ma anche l'automazione concorre a uno scenario di drastico cambiamento per i lavoratori;
  • il numero di lavori che la tecnologia distrugge verrà compensato da nuove professioni del futuro, molti dei quali non possiamo ancora prevedere. Al momento però, la distruzione avanza a velocità maggiore della creazione.

statistiche lavoro del futuro

  • Nei prossimi anni continuerà ad esserci un grande gap tra la domanda di nuove capacità e la loro reperibilità, forzando le aziende a prendere in mano la situazione e fornire ai dipendenti veri e propri training che li traghettino verso le professioni del futuro.
  • Il futuro del lavoro è già qui per la maggior parte dei professionisti che operano nel digitale, dato che la spinta alla digitalizzazione delle aziende ha dato una veloce accelerata alle carriere da remoto che permettono di lavorare online.
  • Anche chi non cambierà ruolo, dovrà aggiornare le proprie competenze: la quota di skill fondamentali che dovrà cambiare nei prossimi cinque anni è del 40%, e il 50% di tutti i dipendenti avrà bisogno di una riqualificazione drastica.

I lavori più a rischio

Alcuni ruoli stanno diventando obsoleti a velocità allarmante, ad esempio operatori informatici, assistenti amministrativi, archivisti, addetti all'inserimento dati, addetti alle buste paga e
altri ruoli simili che dipendono da tecnologie e da processi di lavoro che stanno rapidamente perdendo di importanza o venendo sostituiti dalla tecnologia.

Alla fine del 2019, la comparsa del futuro del lavoro sembrava abbastanza lenta - dovuta in gran parte all'automazione, alla tecnologia e alla globalizzazione. La prima metà del 2020 ha stravolto le cose in modo inaspettato.

I cambiamenti portati dalla pandemia COVID-19 hanno velocizzato i trend a lungo termine già
innescati dalla quarta rivoluzione industriale, che è, di conseguenza, aumentata in velocità e profondità. 

Ma non è tutto negativo all'orizzonte. Il Coronavirus ha accelerato cambiamenti già in atto, portando una ventata inaspettata di paura e di instabilità che fa apparire la situazione nel suo aspetto più tragico.

In verità però i lavori del futuro sono tanti, variegati e accessibili alla maggior parte della popolazione, e gli studi affermano che la loro quantità e qualità sarà sufficiente a compensare nel lungo termine la "morte" dei vecchi lavori.

Pensa solo allo spostamento in massa nella direzione del lavoro da remoto e del commercio elettronico: elementi che hanno favorito alcune professioni più di altre, certo, ma che hanno saputo premiare chi si è adattato e ha capovolto la situazione a proprio vantaggio.

L'altra faccia della medaglia è la crescita della libera professione: tra i nuovi lavori del futuro molti saranno specializzati e di consulenza, e potranno essere svolti da professionisti freelance liberi di "lavorare smart", mobili geograficamente e temporalmente.

Insomma si delinea all'orizzonte un mondo molto diverso ma non necessariamente più brutto, anzi: una forza lavoro ibrida e remota, di cui vengono apprezzate le soft skill e le competenze trasversali, che le aziende valorizzano come il vero capitale di cui dispongono e che per questo motivo sono felici di supportare nella transizione.

Lavori del futuro più richiesti in base ai settori

Come abbiamo visto i lavori più richiesti saranno strettamente correlati alla crescita tecnologica delle aziende in Italia e nel mondo entro il 2025.

Cloud computing, big data e ecommerce rimangono prioritari, seguendo una tendenza stabilita negli anni precedenti (come si può evincere ad esempio da queste statistiche ecommerce). Tuttavia, c'è stato anche un aumento significativo dell'interesse nella crittografia, che riflette le nuove vulnerabilità della nostra era digitale e un aumento notevole del numero di aziende che prevedono di adottare robot non umanoidi e intelligenza artificiale.

Queste tecnologie e la loro preponderanza nel prossimo futuro variano secondo l'industria. Ad esempio l'intelligenza artificiale sta trovando il più ampio consenso tra i settori dell'informazione digitale e delle comunicazioni, servizi finanziari, sanità e trasporti. 

I big data, l'Internet delle cose (IOT) e la robotica non umanoide stanno vedendo una forte adozione nel settore minerario e dei metalli, mentre il governo e il settore pubblico mostrano una particolare attenzione nei confronti della crittografia.

Inoltre i dati mostrano un maggiore interesse nei lavori green del futuro. Sono sempre più richiesti posti di lavoro nella cosiddetta Green Economy, ovvero nell'efficientamento energetico e nella riqualificazione e una notevole crescita nella necessità di ruoli di cura della persona (anziani, disabili, bambini, etc).

Molti di questi ruoli non esistono ancora in forma esplicita o comunque non è presente uno specifico percorso di studi che porti a intraprenderli: dall'altra parte però sono il risultato della combinazione di molteplici lavori del presente, aggiornati con nuove skill e competenze.

Per semplificare e analizzare ulteriormente questi risultati che sono stati estrapolati prevalentemente utilizzando dati da LinkedIn negli ultimi 5 anni, vediamoli suddivisi in categorie tematiche.

Puoi trovare la seguente immagine a pagina 32 del report del World Economic Forum "Future of Jobs 2020"

We future of jobs 2020

Lavori del futuro 2030: quali sono i più pagati?

Quali sono i lavori del 2030 più redditizi? Il trend dei nuovi lavori del futuro più richiesti, e quindi più pagati, continua prevalentemente nella direzione della tecnologia e della sua creazione.

I ruoli ingegneristici la fanno da padrone, così come chi si occuperà di dati e intelligenza artificiale, nonché di tecnologie Cloud: sviluppatori competenti nei vari linguaggi di programmazione, front-end e backend developers, analisti tecnologici e programmatori di robot, consulenti e specialisti delle varie tecnologie...tutti questi ruoli avranno la strada spianata nel lavoro del futuro e uno stipendio decisamente più alto rispetto alla media. 

Saranno loro che programmeranno e "plasmeranno" letteralmente il nostro mondo, creando le tecnologie di cui tutti ci serviremo abitualmente e che interagiranno con noi in maniera sempre più naturale e organica.

Conclusioni: il futuro fa paura, ma non così tanto

Insomma, tiriamo tutti un sospiro di sollievo collettivo: il futuro fa paura, certo, ma le grandi nubi all'orizzonte sono nubi di cambiamento, inevitabile per tutti, nessuno escluso.

Ma c'è del rosa all'orizzonte, una luce in fondo al tunnel per chi saprà e soprattutto vorrà innovarsi, abbracciare il cambiamento e continuare a crescere.

Molti di quelli che saranno i lavori del futuro più richiesti non esistono ancora, non sono nemmeno lontanamente ipotizzabili, e si sveleranno gradualmente nei prossimi anni. Ma la strada è tracciata, ed è ovvio che chi oggi sente il bisogno di reinventarsi dovrebbe farlo seguendo una o più delle traiettorie delineate sopra.

Se è vero che nelle università e nei percorsi di studio tradizionali ancora è difficile formarsi su queste materie, è altrettanto vero che in Internet c'è probabilmente tutto ciò che serve sapere. Con intraprendenza e voglia di fare, seguendo percorsi meno battuti ma non per questo meno entusiasmanti, sarà possibile trovare la propria strada anche nel mondo dei lavori del futuro. 

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti e quale lavoro del futuro vedi più promettente per te.

Ti potrebbero interessare anche:

Correlato