Skip to content

I 10 passi per creare un business online nel 2022 + 7 idee di business

Articolo di Ludovica Marino

Creare un business online richiede la stessa attenzione e disciplina di un business più tradizionale. Il vantaggio? Maggiore flessibilità, minore investimento iniziale e un elevato potenziale di crescita. 

Ma resta sempre la solita domanda: come creare un business online? 

Ormai è innegabile che i business in rete abbiano preso il sopravvento e anche chi ha già un business tradizionale è sempre in cerca di nuovi modi per portare online la propria attività. 

Forse questo è proprio uno dei motivi per cui sei qui. 

D’altronde, se stai leggendo questo articolo vuol dire che dentro di te è già scattata quella scintilla di curiosità e stai pensando di avviare un business online perché ne hai riconosciuto il potenziale. Cosa ti manca? 

Una guida completa che ti spieghi passo passo come creare un business online nel 2022. 

Beh, non devi cercare oltre: eccola qui! 

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

7 idee per avviare un business online nel 2022

Prima di vedere come avviare un business online nel 2022 vediamo brevemente a cosa puoi dedicarti. Le possibilità sono tantissime e il mondo digitale continua ad aprire sempre più porte.

Ecco qui di seguito 7 idee per creare un proprio business:

  1. Apri un negozio di dropshipping
  2. Apri un negozio online
  3. Lavora con l’affiliate marketing
  4. Vendi corsi online
  5. Lavora come influencer
  6. Offri servizi di design 
  7. Crea siti web per terzi

Ma se vuoi saperne di più, leggi il nostro articolo su quale attività aprire oggi.

1. Apri un negozio di dropshipping 

Vuoi creare un business online e vendere prodotti sul tuo sito senza doverti preoccupare di magazzino, imballaggio e spedizione? La risposta a tutte le tue domande potrebbe essere proprio il dropshipping

dropshipping come business online

Ma come funziona?

In pratica, potrai vendere prodotti sul tuo sito senza dover disporre materialmente dell’inventario fisico.

Una volta caricati i prodotti da vendere online, dovrai solo concentrarti sulle strategie di marketing e sulla promozione del tuo store. 

Non appena riceverai un ordine, tutto quello che dovrai fare è inoltrarlo al tuo fornitore, che si occuperà di imballare e spedire il prodotto al cliente finale. 

Il cliente otterrà il suo prodotto, il fornitore avrà concluso una vendita, e tu avrai realizzato un profitto senza perdere tempo in attività di logistica. Meglio di così! 

→Clicca qui per lanciare il tuo ecommerce in dropshipping con Shopify

2. Apri un negozio online 

Aprire un negozio online è uno dei modi dal più alto potenziale per creare un business online. Su un ecommerce puoi vendere davvero qualunque tipo di prodotto e servizio, e a differenza del dropshipping dovrai occuparti anche dell'inventario e del magazzino, ma avrai il pieno controllo del tuo business.

Ma come aprire un sito ecommerce?

  1. Scegli con quale piattaforma aprire il tuo ecommerce: “chiavi in mano” o CMS, tutto dipende dalle tue esigenze. E se non sai da dove iniziare, Shopify offre un periodo di prova gratuito di 14 giorni che potrebbe aiutarti a tastare un po’ il terreno. 
  2. Trova un dominio e un nome per il tuo store: sarà il modo in cui i clienti ti troveranno e si ricorderanno di te, fai quindi in modo che sia semplice e facile da memorizzare!

  3. Struttura il tuo sito con template, immagini, ecc: non sottovalutare mai la grafica del tuo sito, avrà un enorme impatto sull’esperienza utente dei tuoi clienti e sul tuo tasso di conversione. 

  4. Scegli quali prodotti vendere e inseriscili nel tuo store: identifica prodotti dall’alto potenziale ed evita quelli di cui il mercato è già saturo. Prediligi prodotti di cui c’è richiesta tutto l’anno, e non dimenticare di osservare sempre i tuoi competitor. 

  5. Ottimizza il tuo sito in ottica SEO: la maggior parte dei tuoi clienti ti troveranno su Internet, fai quindi in modo che ogni sezione del tuo sito sia ottimizzata. Dagli alt text delle immagini alle anteprime di Google, assicurati che tutto il tuo sito sia perfettamente SEO-friendly! 

  6. Fai marketing per portare traffico: avere un ecommerce non basta per vendere online, devi anche concentrarti sulle migliori strategie di marketing per portare sempre più traffico al tuo business.

Se seguirai queste indicazioni, riuscirai a creare un business online di ecommerce che farà invidia a tutti i tuoi competitor.

3. Lavora con l’affiliate marketing

Hai mai sentito parlare di affiliate marketing? Se la risposta è no, questo è il momento giusto per metterti al passo! 

Personalmente, credo che l’affiliate marketing sia uno dei modi più interessanti per guadagnare online. È in sostanza un accordo tra tre parti: inserzionista, piattaforma e publisher. 

affiliate marketing come business online

Come funziona? Si tratta di guadagnare commissioni vendendo i prodotti di un altro brand. Chi fa affiliate marketing, ad esempio un influencer, riceve un pagamento ogni volta che un consumatore acquista un prodotto o un servizio di quel brand attraverso un link tracciato. Un software è in grado di rilevare cosa viene acquistato e attraverso quale link e in questo modo viene riconosciuta la vendita. È un ottimo metodo per creare una rendita passiva. 

Come iniziare a fare affiliate marketing?

  1. Trova dei prodotti per l’affiliate marketing: scegli quali prodotti vuoi consigliare al tuo pubblico, e individua la nicchia di mercato più adatta a te. 
  2. Iscriviti a un network di affiliate marketing: ci sono diversi programmi di affiliazione disponibili online, devi solo trovare quello che fa al caso tuo e seguire l’iter di iscrizione al programma.

  3. Elabora la tua strategia di marketing: come promuoverai i prodotti o servizi affiliati? Potrai sfruttare social media, ottimizzazione SEO, email marketing e altre strategie, l’unico limite qui è la tua creatività. 

4. Vendi corsi online

Grazie alle piattaforme presenti su internet, oggi creare e vendere corsi online è diventato molto semplice. Se hai una profonda esperienza su un particolare argomento, che sia un hobby o un ramo del tuo attuale lavoro, quello che puoi fare è guardare online se esiste già qualcosa in merito. Se non sono già presenti altri corsi o se hai qualcosa di diverso da offrire, hai trovato la tua nicchia. 

1. Scegli il formato. Hai intenzione di creare un ebook oppure vuoi girare dei video? La scelta dipenderà esclusivamente da te ma anche dal tipo di argomento trattato. Se hai intenzione di insegnare a realizzare prodotti fatti in casa, il formato video è quello ideale. Altro elemento che può aiutarti a decidere il formato è fare un confronto con quello che c'è attualmente sul mercato. Decidi se adeguarti al trend o se vuoi distinguerti diffondendo i tuoi contenuti con un mezzo alternativo.

2. Prepara una scaletta. Metti in ordine le tue conoscenze e prepara una scaletta di tutti gli argomenti che hai deciso di trattare. Sulla base di questa organizza le lezioni. Se ad esempio hai scelto il formato video, stabilisci la durata media di ciascuno di essi e fai delle prove per vedere se i contenuti possono essere trasmessi in modo chiaro il quel tempo limitato, altrimenti dovrai prolungare la durata oppure dividere i contenuti in più videolezioni.

3. Scegli la piattaforma. Hai l'imbarazzo della scelta, puoi vendere su una o più piattaforme. Puoi creare un sito tuo oppure vendere su siti dedicati come Udemy.

4. Pubblicizza il tuo corso. Scegli i canali e i formati più adatti per promuovere il tuo corso. Se nella tua ricerca di mercato hai rilevato che il tuo è un pubblico giovane, scegli le piattaforme adatte a quella fascia d'età. Ad esempio TikTok è il social network giovane per eccellenza. Viceversa scegli Facebook se il tuo pubblico target è più maturo.

5. Lavora come influencer

Sai che è possibile guadagnare con Instagram? Eh sì, i tempi sono cambiati e oggi creare un business online può significare anche diventare un influencer. Tutto sta nell'avere un buon seguito. Segui una nicchia e quando ti sarai affermato cerca un brand con cui collaborare, ad esempio facendo affiliate marketing di cui abbiamo parlato poco sopra. Ovviamente dovrai scegliere prodotti e/o servizi in linea con il tuo personal brand e la tua nicchia, informati sul funzionamento dell'influencer marketing e inizia a guadagnare promuovendo prodotti.

6. Offri servizi di design

Se conosci i programmi di grafica e sei esperto in questo campo, puoi diventare un freelance iscrivendoti a piattaforme come Fiverr

Guarda gli annunci sui siti dedicati e offri i tuoi servizi creandoti un profilo accattivante e realizzando preventivi professionali. In questo settore hai davvero l'imbarazzo della scelta e puoi realizzare volantini, biglietti da visita, illustrazioni, fumetti, infografiche, loghi ecc.

7.  Crea siti web per terzi

Se sei in gamba come web designer e nella creazione di siti web, allora perché non creare un business online in questo settore? 

Crea un sito personale per presentarti al tuo pubblico e un portfolio per mostrare ciò che sai fare. Non disdegnare di creare dei profili social per promuovere la tua attività e anche in questo caso puoi iscriverti a siti come Fiverr per lavorare come freelance.

Come creare un business online in 10 passi

Adesso che abbiamo visto quale attività puoi aprire nel 2022, vediamo come creare un proprio business.

Se vuoi creare un business online dovrai assicurarti che la tua attività abbia una base solida su cui crescere, e questi 10 passi ti aiuteranno a fare proprio questo. 

  1. Delinea la tua idea di business
  2. Individua la tua nicchia di mercato
  3. Fai le tue ricerche
  4. Rispetta eventuali requisiti legali
  5. Scegli cosa vendere online
  6. Individua le tue buyer personas
  7. Crea l’immagine del tuo brand
  8. Crea una presenza sui social
  9. Lancia il tuo business online
  10. Concentrati sulla crescita 

Non è detto che tu debba seguirli in quest’ordine, ma ti aiuteranno a creare delle solide fondamenta che saranno pronte a sorreggere la crescita e il successo futuro del tuo business. 

1. Delinea la tua idea di business

Parti da un business plan. Anzi, la prima bozza di quello che sarà poi il tuo business plan completo. 

Pensa al tuo budget iniziale, a possibili nicchie di mercato e a eventuali prodotti o servizi da vendere, pensa a come imposterai le tue strategie di marketing e a tutti i piccoli ma fondamentali dettagli che circondano la creazione del tuo business online. 

Questa prima fase sarà essenziale per delineare i tuoi obiettivi e i tuoi prossimi passi, e ti sarà di riferimento per tutte le decisioni future che dovrai prendere sul tuo business online.  

Il business plan viene spesso redatto dalle aziende in cerca di finanziamenti, ma in realtà è un documento che può aiutare l'imprenditore a delineare le strategie aziendali, a individuare evetuali ostacoli, a validare l'idea di prodotto e stabilire le risorse necessarie.

Se non sai come realizzarlo qui di seguito trovi una serie di punti che potranno farti da guida nella redazione:

  • executive summary;
  • presentazione dell’azienda e del team;
  • analisi di mercato;
  • piano operativo con roadmap;
  • modello di business;
  • piano di marketing;
  • piano finanziario;
  • allegati. 

2. Individua la tua nicchia di mercato 

Ovvero, in quale settore hai intenzione di espanderti? La nicchia di mercato è un segmento di quest'ultimo che ha dei bisogni e delle esigenze specifiche. 

Puoi segmentare il mercato seguendo diversi parametri, come quello geografico, demografico, o in base ai vantaggi ricercati dai destinatari di un determinato prodotto o servizio. 

segmentazione del mercato

Consiglio: per individuare la tua nicchia di mercato cerca nelle sotto-categorie del settore che stai prendendo in considerazione. (Ad esempio se stai pensando alla nicchia dello sport, scegline uno in particolare, se hai scelto di vendere prodotti per la cura del corpo, scegli quelli completamente green ecc.).

Una volta fatta la scelta, assicurati che ci sia un’effettiva richiesta di quel prodotto o servizio in quella nicchia. Per farlo esistono diversi strumenti come GoogleTrands, AnswerThePublic, PeopleAlsoAskUbersuggest o lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave di Google.

3. Fai le tue ricerche

Parola d’ordine: preparazione. Studia con attenzione la tua nicchia e il tuo business, assicurati di conoscerne ogni aspetto. 

Ad esempio, se stai pensando di vendere prodotti fisici, hai già trovato eventuali fornitori? Hai raccolto tutte le informazioni necessarie su come spedire quei prodotti?

E se vuoi vendere prodotti digitali, come hai intenzione di proteggerti con il copyright? 

Nessuna domanda è inutile e nessuna informazione è superflua, quindi non sottovalutare la fase di ricerca. 

4. Rispetta eventuali requisiti legali

Anche se vuoi creare un business online e non uno fisico, devi comunque rispettare regole e requisiti legali di diverso tipo. 

Poniti domande come:

  • Ho bisogno di una licenza aziendale per iniziare la mia attività?
  • Devo aprire una Partita IVA per creare un business online?
  • Devo ottenere alcuni permessi?
  • Ci sono regole specifiche che si applicano solo ai business online?
  • Cosa succede nel momento in cui decido di assumere qualcuno? 

Avere la risposta a questo tipo di domande prima di iniziare la tua attività online ti farà risparmiare un sacco di tempo e si sa, il tempo è denaro! 

Le risposte a queste domande possono variare a seconda del tipo di business che vuoi mettere in piedi. Di certo abbiamo che per avviare un business online è necessaria l'apertura della partita IVA. Eccoti allora qualche dritta per iniziare con il piede giusto la tua nuova attività:

  • richiedi il numero di partita IVA all'Agenzia delle Entrate;
  • iscriviti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio;
  • iscriviti alla Gestione Commercianti INPS;
  • effettua la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) prima di iniziare.

Nel nostro articolo sulla partita IVA puoi trovare informazioni più dettagliate sull'intera procedura ma il mio consiglio, in questa fase, è quello di rivolgerti ad professionista.

5. Scegli cosa vendere online

Non puoi creare un business online senza prima decidere cosa vendere. Prodotti, servizi, consulenze...di qualunque cosa si tratti, quello che venderai online dovrà essere davvero spettacolare perché la tua attività abbia successo. 

Cerca quindi di capire se c’è già un mercato per i tuoi prodotti, se la richiesta è costante o temporanea, e soprattutto se puoi effettivamente realizzare un profitto. 

In questi casi torna molto utile il business plan di cui parlavamo più sopra, perché ti aiuta a validare la fattibilità di un'idea. Ecco comunque dei consigli che potranno esserti d'aiuto:

  • utilizza strumenti in grado di darti informazioni sui prodotti di tendenza come Kickstarter.com e l'ormai famoso Google Trends o le piattaforme di social shopping come Pinterest, Wanelo o Etsy
  • riduci la lista di oggetti che hai scelto ponendoti domande come Si tratta di un prodotto facilmente acquistabile nei negozi?, Risolve un problema o si fa notare? È un prodotto che si trova a meno di 25 $? Prova a scegliere tra tutti quelli selezionati quello più profittevole e che è più facilmente commercializzabile (ma non troppo). Scegli qualcosa di diverso, di originale che possa essere venduto su tutte le piattaforme, anche sui social con restrizioni come Facebook.
  • osserva la concorrenza. Guardati intorno, cosa fanno i tuoi potenziali competitor? Quali sono i loro prodotti di punta? Dove hanno commesso errori? Apprendi da loro e cerca di fare meglio.

Ormai si può creare un business online da casa o da qualsiasi altra parte del mondo, questo rende tutto molto più semplice ma non bisogna dimenticare che si tratta pur sempre di avviare un'attività vera e propria. Quindi non bisogna perdere di vista punti importanti come quest'ultimo: non si può vendere qualunque cosa a chiunque, è necessario effettuare una ricerca ponderata a monte. Una volta individuato il prodotto giusto, non ti resta che concentrarti sulla tua clientela.

6. Individua le tue buyer personas

Come avviare un business digitale di successo? Rispettando quelli che sono i desideri e le esigenze delle buyer personas. In poche parole si tratta di realizzare delle rappresentazioni dei tuoi clienti ideali, ovvero coloro che ti aspetti di accogliere nel tuo business online. 

Potresti pensare che sia una perdita di tempo, ma creare delle buyer personas ben definite ti sarà di immenso aiuto nello strutturare il tuo sito, i tuoi contenuti e l’intera esperienza utente. 

E quando dico ben definite intendo davvero ben definite, proprio come nell’esempio qui sotto:

buyer persona: esempio

Una volta che avrai creato la tue buyer personas ti sarà molto più semplice capire le loro esigenze e scegliere il prodotto giusto per loro.

7. Crea l’immagine del tuo brand 

Il tuo brand è il volto della tua azienda, rappresenta il tuo business in ogni sua forma e fa in modo che i consumatori siano chiaramente in grado di distinguerlo. 

Che sensazioni che provi se pensi a brand come Nike o Mulino Bianco? Basta sentirne il nome per immaginare scene e prodotti ben precisi. 

Ecco, questo è proprio quello che vuoi raggiungere con il branding e la brand identity del tuo business online. Cosa vuoi comunicare ai tuoi clienti? Che tipo di persona è il tuo brand? Mostrare qual è la mission della tua azienda, i suoi valori e diffondere il tuo messaggio renderà il tuo brand familiare ai tuoi potenziali clienti, che inizieranno istinitivamente a fidarsi del tuo marchio in mezzo a tutti gli altri.

Quello della fiducia è un concetto importante per due motivi:

  • le statistiche dicono che i consumatori acquistano sulla base della fiducia. Il 61% dei consumatori ha dichiarato di essere disposto a sostenere un brand solo se ispira completa fiducia (Edelman, 2021);
  • la fidelizzazione del cliente ha come risultato che quest'ultimo ritorni ad acquistare altri prodotti e che parlerà bene del brand all'interno della sua rete di conoscenze.

Dare una buona immagine del proprio brand quindi è fondamentale. Inoltre questo ti permetterà di aumentare il livello della tua brand awareness, ovvero il livello di conoscenza del tuo brand. Più trasmetterai una buona immagine, più il brand ispirerà fiducia. Più ispirerà fiducia, più sarà conosciuto, anche attraverso il passaparola. È un circolo virtuoso dove è bene entrare se vuoi creare un business da zero.

8. Crea una presenza sui social

Come avviare un business utilizzando anche altri canali? Be' il primo passo è attraverso i social, che oggi sono diventati l’essenza e il bigliettino da visita di qualunque azienda, online e offline. 

Pensaci bene. Quante volte hai sentito parlare di un nuovo brand? Non so tu, ma io come prima cosa corro a cercarlo su Instagram. E spesso basta un rapido sguardo al profilo per decidere se dare o meno la mia fiducia a quell'azienda. D’altronde, le alternative sono davvero tantissime. 

Ecco perché creare una forte presenza sui social, ad esempio attraverso un piano di social media marketing, e instaurare un senso di community tra i tuoi follower è fondamentale se vuoi creare un business online di successo. 

Come essere presente sui social? Se sei all'inizio concentrati solo su una o due piattaforme. Inutile complicarsi la vita cercando di far crescere contemporaneamente più profili. Inizia un po' alla volta e man mano integri quelli mancanti, sfruttando sempre la segmentazione demografica del mercato che ti aiuta a scegliere le piattaforme giuste. 

Anche in questo caso vale la regola di imparare da chi è più esperto e già sul mercato. Osserva i tuoi competitor e cerca di capire cosa funziona e cosa no. Impara dai loro errori.

Altro aspetto importante è quello di creare un piano editoriale. La tua presenza sui social deve essere costante e avere una certa regolarità, non bisogna eccedere nel pubblicare ma nemmeno sparire per mesi! Ecco, un piano editoriale ben fatto ti aiuta a stabilire quali sono i contenuti che vorrai pubblicare, con quale struttura e frequenza.

citazione creare business online

9. Lancia il tuo business online

Una volta che tutto il resto è stato fatto, è il momento di lanciare il tuo business online.

Non ti stressare troppo per i piccoli dettagli, come ogni grande artista non sarai mai davvero soddisfatto del risultato finale e continuerai a fare delle migliorie lungo la strada (è a questo che servono gli a/b test!). 

Assicurati che tutto funzioni come deve, che tutte le pagine del tuo business online abbiano un aspetto meraviglioso da qualunque dispositivo, che tutti i tasti funzionino alla perfezione e sarai pronto a lanciare il tuo business! 

10. Concentrati sulla crescita 

E ora? Ora è il momento del marketing, della promozione e della crescita del tuo business online. 

Una volta lanciata la tua attività il tuo compito principale sarà quello di attirare quanti più potenziali clienti possibili, e strabiliarli con la tua offerta. 

In questi casi non ci sono limiti (o quasi), quindi sfrutta tutte le strategie di marketing che ritieni più opportune, dai funnel marketing all'inbound marketing, dall'upselling e cross-selling al posizionamento SEO

Perché dovresti creare un business online?

Quindi, creare un business online è un’opportunità che ha risvegliato il tuo interesse. Ma quali sono i vantaggi principali?

perché creare un business online

  1. La barriera d’ingresso è minima: non è necessario un grande investimento iniziale, per partire avrai semplicemente bisogno di una grande idea e del tuo computer, e potrai gestire tutto da lì.

  2. Il potenziale di crescita è elevato: con un business online non dovrai scontrarti con i freni classici dei business fisici come l’affitto o il dover sostenere spese costanti. E come se non bastasse, il mercato dell’ecommerce non accenna ad arrestarsi. Le previsioni indicano che entro il 2023 il 23% delle vendite globali sarà rappresentato dagli acquisti online.

  3. Puoi raggiungere i tuoi clienti in qualunque momento: non c’è orario di chiusura o domenica che tenga, i tuoi clienti potranno acquistare i tuoi prodotti e servizi in qualunque giorno, a qualsiasi ora. 

Fino a qualche anno fa aprire un business online era un’impresa riservata a pochi eletti, mentre ora sembra che quasi tutti abbiano avviato un attività economica su internet. 

La vera differenza, certo, è riuscire a crearne uno di successo. Segui questa guida e avrai tutte le carte in regola per riuscirci. 

Come avviare un business online: le domande più frequenti 

Quando si tratta di avviare una nuova impresa, come creare un business online, farsi delle domande è più che naturale. 

In questo momento hai assimilato così tante informazioni che è scontato che tu abbia dei dubbi e delle domande. Non posso rispondere a tutte, ma posso aiutarti rispondendo a quelle più frequenti che si pone chi si affaccia al mondo dell’imprenditoria online. 

Quanto costa creare un business online?

Teoricamente, puoi creare un business online anche senza un capitale iniziale. Ciononostante, ci saranno dei costi d’avvio da sostenere, per quanto ridotti. 

Alcuni dei costi “inevitabili” che dovrai tenere in considerazione sono: 

  • Nome di dominio;
  • Piattaforma per la creazione del sito; 
  • Creazione del contenuto del sito.

In generale, il costo di un sito ecommerce può variare da poche centinaia di Euro, circa 300 se scegli un software SaaS, a migliaia di Euro se scegli un software open source.

Che business online fare? 

I business online più richiesti sono quelli basati sulla vendita di servizi (un nuovo modo per i freelancer per trovare clienti) e sulla vendita di prodotti (l’apertura di un ecommerce). 

Ciononostante, dipende tutto dalla tua esperienza e dalle tue preferenze personali. Ognuno ha una situazione personale diversa, un capitale iniziale diverso e diverse passioni. 

E personalmente credo che uno degli aspetti fondamentali per poter creare un business online di successo sia creare qualcosa a cui si è davvero interessati. D’altronde, ricorda sempre che tu dovresti conoscere il tuo prodotto o servizio meglio di chiunque altro. 

citazione sul vendere online

Quale attività aprire nel 2022?

Al giorno d’oggi puoi vendere davvero qualsiasi tipo di prodotto online. Ci sono così tanti tipi di prodotti che c’è davvero da chiedersi cosa non abbiano ancora inventato. 

Il modo migliore per individuare un prodotto dall’alto potenziale è quello di studiare la richiesta del mercato, la grandezza della nicchia e gli attuali competitor. Cerca di capire che tipo di profitto potresti ottenere, e buttati nella mischia.

Consiglio: ricordati che con il dropshipping puoi testare diversi tipi di prodotti senza il rischio di trovarti il garage pieno di stock invenduti! 

Come creare un piccolo business online?

Che sia grande o piccolo, per creare un business online segui questi 10 step:

  1. Delinea la tua idea di business
  2. Individua la tua nicchia di mercato 
  3. Ricerca, ricerca, ricerca
  4. Assicurati di soddisfare eventuali requisiti legali
  5. Cosa vendere online?
  6. Chi sono le tue buyer personas? 
  7. Trova l’immagine e la mission del tuo brand 
  8. Crea una presenza sui social
  9. Lancia il tuo business online
  10. Concentrati sulla crescita

Creare un business online: conclusione  

Quindi, come avviare un business di successo?

  1. Delinea la tua idea di business
  2. Individua la tua nicchia di mercato 
  3. Ricerca, ricerca, ricerca
  4. Assicurati di soddisfare eventuali requisiti legali
  5. Cosa vendere online?
  6. Chi sono le tue buyer personas? 
  7. Trova l’immagine e la mission del tuo brand 
  8. Crea una presenza sui social
  9. Lancia il tuo business online
  10. Concentrati sulla crescita  

Nonostante abbia una barriera d’ingresso ridotta rispetto ad altre tipologie di business, creare un business online non è una passeggiata. Ad ogni modo, se seguirai questi dieci passi sono sicura che riuscirai a creare un business online degno di questo nome. 

A questo punto, a me non resta che augurarti in bocca al lupo! 

Inizia a vendere online con Shopify

Avvia la prova gratuita

Ti potrebbero interessare anche: 

Correlato