L’analisi dei competitor è una strategia di marketing essenziale nel mondo dell’ecommerce. Qualunque imprenditore, che faccia dropshipping o che gestisca lo store di un negozio fisico, controlla i suoi competitor.

Ecco perché, se vuoi avere successo in questo business, è fondamentale che anche tu inizi a tenere sotto controllo la tua concorrenza.

Che tipo di presenza hanno sui social? Come interagiscono con i loro clienti e potenziali clienti? Quali strategie di marketing funzionano meglio per loro?

In questo articolo scoprirai di preciso cos’è l’analisi dei competitor, come e perché farla. Inoltre, scoprirai quali strumenti puoi utilizzare per rendere più facile l’analisi della concorrenza e come superare la concorrenza grazie all’analisi dei competitor.

Che aspetti?

Continua a leggere!

Scopri migliaia di prodotti da vendere online. Carta di credito non necessaria, zero rischi.

Inizia gratis

Che cos'è l'analisi dei competitor?

Com'è facile intuire già dal nome stesso, l'analisi dei competitor è un processo che ti consente di individuare i tuoi concorrenti, analizzare le strategie di vendita e di marketing (organiche e a pagamento) che utilizzano e avere uno sguardo a 360° sulla loro comunicazione (dalla brand image, al tono di voce). 

    Analisi competitor: perché è importante

    Effettuare periodicamente l'analisi dei competitor ha un duplice vantaggio: ti permette di individuare potenziali opportunità, ma anche potenziali minacce.

    Se un tuo diretto competitor dovesse decidere di aggiungere un prodotto al suo negozio online che tu non avevi contemplato, tenerlo sotto controllo ti permetterà di valutare se aggiungere o meno lo stesso tipo di prodotto al tuo store, in modo da non rimanere indietro.

    Al tempo stesso, anche se agli inizi della tua attività di imprenditore non ti scontrerai certo con i grandi nomi del mercato, ci saranno sempre altri imprenditori alle prime armi che potrebbero affacciarsi alla tua nicchia. Restando sempre al corrente delle ultime novità e delle decisioni di marketing dei tuoi competitor, potrai assicurarti di sbaragliare la concorrenza prima ancora che abbiano la possibilità di entrare in competizione con il tuo business.

    Perché fare l'analisi dei competitor?

    Analisi della concorrenza: come si fa?

    Per capire come si fa l’analisi della concorrenza è necessario prima di tutto impostare una strategia.

    1. Scopri chi sono i tuoi competitor

    Per prima cosa bisogna capire quali competitor è importante analizzare. E a prima vista questo punto può sembrare semplice. Se la tua azienda è Pepsi, il tuo primo competitor è Coca-Cola. Se tu sei Nike, i tuoi competitor sono Adidas, e così via. Questi sono però i tuoi competitor diretti.

    Capire come fare l’analisi dei competitor vuol dire quindi partire dal capire chi sono i tuoi concorrenti. Non solo quelli che vendono prodotti simili ai tuoi, ma anche quelli che fanno parte della stessa nicchia di mercato.

    Le principali categorie di competitor sono:

    • Competitor diretti, ovvero i brand che offrono il tuo stesso prodotto;
    • Competitor indiretti, i brand che hanno prodotti diversi dai tuoi, ma che risolvono lo stesso problema;
    • Competitor che vendono prodotti alternativi ma che fanno parte della stessa nicchia.

    Ad esempio, un brand che vende lucidalabbra avrà come competitor diretti altri venditori di lucidalabbra, come competitor indiretto i venditori di burro di cacao e di rossetti e come competitor alternativi venditori di mascara e altri prodotti di make-up.

    Come scegliere quali competitor analizzare?

    Fai una lista di tutte le tipologie di competitor di cui abbiamo parlato prima. Scegline più di uno per ogni categoria, in modo da avere una gamma completa.

    Se sei estremamente sicuro della tua conoscenza del mercato, potresti scegliere di analizzare la concorrenza diretta e ignorare le altre categorie. Il rischio è che potresti perdere informazioni importanti sul tuo settore.

    In seguito, dovresti organizzare un programma di quando e come monitorare ogni competitor, in modo da assicurarti di dare la giusta importanza e attenzione a tutti.

    Un buon modo per fare questo è organizzare un programma giornaliero, settimanale e mensile e analizzare tre dei tuoi competitor diretti ogni giorno, i tuoi competitor indiretti una volta a settimana e i competitor alternativi una volta al mese, per avere sempre una visuale esaustiva del mercato.

    2. Scegli cosa monitorare

    Quali informazioni di business sono più rilevanti per il tuo business e per la tua strategia?

    Per capire come fare l’analisi dei competitor è essenziale avere ben chiaro che tipo di parametri sono più importanti per te.

    Ad esempio, sapere quanto spendono di affitto per la loro sede non è tanto utile quanto non lo sia avere dati sulla loro presenza online, o sui social media.

    Ecco cosa puoi analizzare:

    • Campagne di marketing
      Scopri quando lanciano nuovi prodotti o nuove campagne, e monitorane il successo.
    • Presenza sui social media
      Quale canale social è più efficace? Che tipo di post genera più interazione con il loro pubblico?
    • Servizio clienti
      Controlla il tono del loro servizio clienti, il modo in cui si rivolgono al loro pubblico e che approccio utilizzano per risolvere eventuali problemi.
    • Contenuto
      Hanno cambiato il design del loro sito, o aggiunto una sezione blog? La landing page di un sito è il biglietto da visita di uno store, assicurati che la tua sia più d’impatto.
    • Influencer
      Stanno collaborando con degli influencer? L’influencer marketing è un ottimo modo per aumentare il passaparola e l’influenza del tuo negozio online. Se i tuoi competitor ne stanno approfittando e tu ancora no, forse è il caso di prendere dei provvedimenti!

    Analisi competitor: Cosa monitorare?

    3. Seleziona gli strumenti più adatti

    Ora che hai capito che per fare l’analisi dei competitor è necessario monitorare tantissimi aspetti diversi per tutti i tuoi concorrenti, è chiaro che non puoi farlo da solo.

    Per facilitare il compito, e rendere l’analisi della concorrenza più efficace, dovrai affidarti a degli strumenti:

    • Strumenti di tracking
      Sono strumenti che ti permettono di scoprire cosa si dice dei tuoi competitor online. Analizzano qualunque fonte, dai giornali online ai forum. Monitorando quello che pensano i clienti del loro servizio avrai un’idea della loro offerta.
    • Strumenti di social listening
      Se sei interessato all’aspetto social dell’analisi dei competitor, non puoi non utilizzare degli strumenti che ti permettono di monitorare l’andamento dei tuoi concorrenti sui social media.
    • Strumenti di analisi SEO
      Comparire tra i primi risultati della SERP è importantissimo per qualunque tipo di business, ecco perché tenere sotto controllo che tipo di parole chiave utilizzano per ottimizzare il loro sito e i loro prodotti è fondamentale perché la tua analisi dei competitor sia completa.

    Come fare analisi dei competitor online

    Per fare un’analisi dei competitor è importante ricordarsi di essere sempre oggettivi e condurre un’analisi approfondita ed esaustiva.

    Questi sono i fattori da tenere a mente per analizzare la tua concorrenza:

    1. Chi sono i tuoi competitor
      Come abbiamo detto, capire chi sono i tuoi competitor è il primo ed essenziale punto di qualunque analisi. In questa prima parte, includi anche informazioni sulle aziende che stanno programmando di entrare a far parte della tua nicchia di mercato in futuro.
    2. Quali sono i prodotti dei competitor
      Questo passaggio include un’analisi approfondita dei prodotti e servizi offerti dai tuoi competitor. Quali sono le caratteristiche dei loro prodotti, quali i loro valori e a chi sono rivolti? Analizza il modo in cui impostano le strategie di marketing per i loro prodotti, come li pubblicizzano e cerca di capire cosa pensano i clienti dei loro prodotti e/o servizi.
    3. Quali sono i punti di forza e di debolezza dei tuoi competitor
      Analizzare punti di forza e punti di debolezza ti permetterà di capire quali aspetti della strategia dei tuoi competitor sono efficaci e quali non funzionano. Inoltre, questo punto ti può anche aiutare a individuare nuove opportunità alle quali non avevi pensato.
    4. Quali sono le strategie dei tuoi competitor
      Osserva quello che stanno facendo i tuoi competitor. Parte dell’analisi della concorrenza è monitorare i loro sforzi di marketing, la loro presenza sui social, i canali che preferiscono utilizzare e così via.
    5. In che mercato sei inserito
      Perché l’analisi dei competitor sia completa, è necessario effettuare anche un’analisi approfondita del mercato e della nicchia di mercato in cui entrambi operate. Analizza sempre l’andamento dei tuoi prodotti, cerca di capire se la domanda è in crescita o meno, e saprai anche come fronteggiare la concorrenza.

    Tool per l'analisi competitor

    Come fare analisi del mercato? Abbiamo già detto che per fare un’analisi della concorrenza completa è necessario utilizzare degli strumenti che facilitano il compito e ti permettono di avere un’analisi finale che sia esaustiva e approfondita.

    Ecco i tool per l'analisi competitor più utili. 

    1. Google Alert

    Google Alert è uno strumento di analisi che ti invia delle notifiche via email ogni volta che compare qualcosa di nuovo sul tuo termine di ricerca.

    Ti basta inserire il nome di un brand e riceverai una notifica ogni volta che compariranno online nuovi contenuti relativi a quel brand. Possono essere recensioni, notizie di cronaca o anche riferimenti in altri articoli o siti web.

    Abbiamo provato a cercare informazioni su Oberlo, ed ecco cosa ha trovato:

    Alert analisi dei competitor

    Puoi utilizzare questo strumento per cercare informazioni non solo sui tuoi competitor, ma anche sui prodotti e servizi che fanno parte della tua nicchia di mercato.

    2. Dropship Spy

    dropship spy

    Dropship Spy è uno strumento di analisi indispensabile per chi fa dropshipping.

    È un software che offre diversi strumenti per gli imprenditori proprietari di ecommerce e ti permette di trovare prodotti vincenti e altamente promettenti.

    Trovare prodotti da vendere online non è un compito facile e, con tutto quello a cui devi pensare durante la gestione del tuo store, avere a disposizione uno strumento che faccia il “lavoro sporco” al posto tuo fa decisamente comodo. La piattaforma inoltre aggiunge sempre nuovi e utili strumenti, tra cui Product Spy o Store Spy, due piattaforme che ti permettono di analizzare non solo l’andamento di un prodotto, ma anche di spiare l’andamento di altri negozi di dropshipping.

    Come dicono loro stessi, la quantità di dati che hanno a disposizione è immensa, e possono quindi rivelare informazioni come le fonti di traffico, il tasso di conversione e persino i prodotti più venduti dei tuoi competitor.

    3. Libreria inserzioni di Facebook

    La Libreria inserzioni di Facebook offre una raccolta completa di tutte le inserzioni attualmente attive su Facebook e sui suoi prodotti, tra cui Instagram.

    analisi dei competitor libreria facebook

    La libreria inserzioni di Facebook è utile non solo per analizzare i tuoi competitor ma anche per vedere come i grandi marchi investono in pubblicità su Facebook.

    Non solo, ti permette anche di avere informazioni sulle pagine Facebook, come ad esempio la data di creazione, quante volte hanno cambiato nome, che tipo di post hanno sponsorizzato e così via.

    È chiaro quindi che questo strumento è di grandissimo aiuto nella tua analisi dei competitor.

    4. Analisi dei competitor con SemRush

    semrush analisi competitor seo

    Quando parliamo di analisi dei competitor, dobbiamo analizzare davvero tutto: anche le strategie di content marketing. SemRush è uno dei tool per analisi competitor seo più noti (e più diffusi!). 

    Partiamo col dire che si tratta di uno strumento che presenta un piano gratuito e uno a pagamento rivelandosi, così, una soluzione estremamente scalabile. Già nella sua versione gratuita è possibile effettuare qualche ricerca sulla propria concorrenza.

    Sì, ma come funziona? È molto semplice. Ti sarà sufficiente inserire l'URL dei tuoi competitor nella barra di ricerca e SemRush estrarrà parole chiave e la posizione media per le varie pagine. In questo modo avrai una panoramica completa sul posizionamento SEO dei tuoi competitor.  

    5. Facebook Audience Insights

    Facebook Audience Insights: Tool per analisi competitor

    Tra i tool per l'analisi dei competitor, non può mancare Facebook Audience Insights. Si tratta di uno strumento disponibile gratuitamente per tutti gli inserzionisti in possesso di Facebook Business Manager. 

    Questo tool ti aiuta a confrontare segmenti di pubblico diversi attraverso informazioni quali dati geografici, demografici, like e interazioni con pagine specifiche, titolo professionale, situazione sentimentale...  

    6. ScreamingFrog

    Tra i tool per l'analisi seo dei competitor troviamo anche ScreamingFrog.

    Inserendo il dominio nella barra dell'url, ti consente di scaricare un report dettagliato delle strategie di ottimizzazione messe in atto dai siti della concorrenza. Potrai avere accesso a dati come meta title, meta description, intestazioni dei contenuti e link

    Il programma presenta una versione gratuita fino ad un massimo di 500 URL ed è disponibile sia per sistema operativo Windows, sia MacOS.

    Bonus: modello delle cinque forze competitive di Porter

    Parlando di analisi dei competitor non si può non dedicare un piccolo spazio al modello delle cinque forze competitive di Porter (noto anche come analisi della concorrenza allargata o analisi delle cinque forze).

    Questo schemino, aiuta ad analizzare il proprio settore di appartenenza, le forze che sono in gioco e le possibili minacce (presenti o future). 

    Le cinque forze in gioco di cui si parla sono:

    1. Concorrenti diretti: chi offre il tuo stesso prodotto; 
    2. Fornitori: chi offre le materie prime o secondarie per realizzare il tuo prodotto; 
    3. Clienti
    4. Potenziali entranti: quelli che potrebbero inserirsi nel tuo mercato di riferimento; 
    5. Produttori di beni sostitutivi: coloro che producono prodotti diversi dai tuoi ma in grado di soddisfare uno stesso bisogno. 

    modello delle cinque forze competitive di Porter

    Questo modello ti aiuterà ad analizzare lo scenario competitivo della tua nicchia di mercato supportandoti nelle decisioni più strategiche per il tuo business. 

    Analisi dei competitor: conclusione

    Quindi, come fare analisi dei competitor? 
    1. Scopri chi sono i tuoi competitor
    2. Individua i prodotti di punta dei competitor
    3. Scegli quali aspetti monitorare
    4. Quali sono i punti di forza e di debolezza dei tuoi competitor?
    5. Quali sono le loro strategie
    6. Effettua un’analisi del mercato
    7. Seleziona gli strumenti più adatti
    Arrivato alla fine di questo articolo dovresti aver capito quanto sia importante, per il successo del tuo business, monitorare i tuoi competitor.
    L’analisi della concorrenza non è un’attività da prendere alla leggera. Segui i consigli che hai trovato in questo articolo e non correre, analizza ogni competitor e ogni fattore in dettaglio. Un’analisi fatta bene ti permetterà non solo di sbaragliare la concorrenza, ma anche di soddisfare esigenze della tua nicchia di mercato alle quali nessuno ha ancora pensato. Con una buona analisi e gli strumenti giusti, il successo è assicurato!
    Hai già provato ad analizzare i tuoi competitor? Quali dati ti sono stati più utili? Faccelo sapere nei commenti qui sotto!

    Ti potrebbero interessare anche: